Vigilanza e controllo delle costruzioni in Emilia Romagna

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

class=”bl-sub-title”>La Regione Emilia Romagna ha approvato, con la circolare PG/2010/0194001 del 29 luglio 2010 il "Vademecum sulle procedure di vigilanza e controllo delle costruzioni ai fini della riduzione del rischio sismico".

La Regione Emilia Romagna ha approvato, con la circolare PG/2010/0194001 del 29 luglio 2010 pubblicata sul BUER n. 108 del 24/8/2010, il “Vademecum sulle procedure di vigilanza e controllo delle costruzioni ai fini della riduzione del rischio sismico”.
Il vademecum si propone anche l’obiettivo di costituire uno strumento di raccordo degli atti di indirizzo e coordinamento emanati in attuazione dell’art. 4, comma 1, della L.R. n. 19 del 2008, soffermandosi in particolare:

  • sulla normativa da applicare ai procedimenti in corso, con riferimento anche alle ipotesi di varianti in corso d’opera (sostanziali, non sostanziali ed innovative);
  • sul rapporto tra il procedimento edilizio e quello sismico, anche alla luce delle recenti disposizioni introdotte dall’art. 5 del D.L. n. 40 del 2010 in materia di attività edilizia libera;
  • sui procedimenti di deposito del progetto strutturale, soffermandosi in particolare sulle modalità di individuazione del campione di pratiche da sottoporre a controllo;
  • sul procedimento di autorizzazione sismica, delineando tutti i diversi passaggi di tale procedimento e i diversi momenti di interlocuzione tra la Struttura tecnica e il progettista.

Clicca qui per scaricare il “Vademecum sulle procedure di vigilanza e controllo delle costruzioni ai fini della riduzione del rischio sismico”

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *