Sicurezza Cantieri e Luoghi di Lavoro

Indumenti di protezione e DPI: la UNI EN 17353:2020

Pubblicata in italiano la norma UNI EN 17353:2020 sugli indumenti di protezione per il miglioramento della visibilità in situazioni a rischio

Viaggiando in autostrada o semplicemente percorrendo una strada secondaria, ci sarà capitato spesso di imbatterci in operai intenti a lavori di manutenzione o altro lungo il nostro tragitto. Una cosa in particolare ci sarà balzata agli occhi: il loro abbigliamento dalle tinte sgargianti. Ciò non è casuale ma ha un preciso scopo, quello di salvaguardare l’incolumità dei lavoratori rendendoli particolarmente visibili a chi transita in auto.

La commissione dell’UNI “Sicurezza” si è quindi occupata del recepimento in italiano della EN 17353:

  • UNI EN 17353:2020Indumenti di protezione – Attrezzatura di visibilità migliorata per situazioni a medio rischio – Metodi di prova e requisiti“.

La sicurezza di chi lavora in un cantiere è obbligo morale e di legge passibile di gravi sanzioni penali, essa deve essere tutelata con la migliore progettazione che tenga conto di ogni adempimento prescritto a norma: è per questo che desidero suggerirti di provare il software per i piani di sicurezza che darà più valore al tuo lavoro in tal senso supportandoti con:

  • piani di sicurezza compilati con input guidato e configurati secondo le specificità del cantiere;
  • valutazione integrata dei rischi del cantiere;
  • progettazione della sicurezza del cantiere;
  • archivi di piani-tipo e analisi delle lavorazioni in continuo aggiornamento;
  • GANTT analitico e piano di coordinamento integrato all’analisi dei rischi;
  • aggiornamento e revisione dei piani di sicurezza in fase esecutiva.

Puoi scaricarlo gratuitamente per 30 giorni e stampare tutta la modulistica richiesta dalla normativa.

La UNI EN 17353:2020 sugli indumenti di protezione per il miglioramento della visibilità

Questo documento specifica i requisiti per le attrezzature di visibilità migliorata sotto forma di indumenti o dispositivi, che sono in grado di segnalare visivamente la presenza dell’utilizzatore.

L’attrezzatura di visibilità migliorata è destinata a fornire visibilità a chi la indossa in situazioni a medio rischio in qualsiasi condizione di luce diurna e/o sotto l’illuminazione dei fari dei veicoli o dei riflettori nel buio.

Sono inclusi requisiti prestazionali per il colore e la retroriflessione, nonché per le aree minime e il posizionamento dei materiali nei dispositivi di protezione.

La norma NON è applicabile a:

  • attrezzature ad alta visibilità in situazioni ad alto rischio, trattale nella UNI EN ISO 20471;
  • attrezzature di visibilità specificatamente destinate alla testa, alle mani e ai piedi, per esempio caschi, guanti e scarpe;
  • attrezzature che integrano un’illuminazione attiva, per esempio LED;
  • visibilità per situazioni a basso rischio.

La UNI EN 17353:2020 sostituisce la UNI EN 1150:2001.

 

La UNI EN 17353:2020 è scaricabile a pagamento dal sito UNI

 

 

 

Lascia un Commento

La tua email non sarà resa pubblica I campi segnati sono richiesti*

Condividi
Pubblicato da Redazione Tecnica

Articoli recenti

Obbligo di rimozione amianto per privati: quando vige?

Scopri tutto sull'obbligo di rimozione amianto per privati: regolamentazioni, procedure, sanzioni e bonus disponibili per…

20 Giugno 2024

Il principio DNSH negli investimenti PNRR in fognatura e depurazione

Vademecum del MASE per il rispetto del principio DNSH negli investimenti in fognatura e depurazione…

20 Giugno 2024

Appalti pubblici: tutto quello che devi sapere

Appalti pubblici: definizione, tipologie, normativa, fasi, metodi di aggiudicazione, durata e documenti. Tutto quello che…

20 Giugno 2024

Impianti antincendio: tipologie e caratteristiche

Gli impianti antincendio sono sistemi progettati per combattere tempestivamente un incendio, ma quali tipologie comprendono…

20 Giugno 2024

Pergolato senza permesso: cosa prevede la normativa

È possibile installare un pergolato senza permesso? A quali condizioni? Scopri cosa prevede la normativa…

20 Giugno 2024

Tettoia: tra pertinenza, accessorio e nuova costruzione

Una tettoia quando di dimensioni impattanti sul territorio non può risultare né come pertinenza né…

20 Giugno 2024