Trasformazione-di-un-garage-in-abitazione

Trasformazione di un garage in abitazione: quale titolo occorre?

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Per il Tar Campania la trasformazione di un garage in abitazione con cambio di destinazione d’uso incide sul carico urbanistico ed occorre un permesso di costruire

La sentenza n. 909/2020 del Tar Campania, ribadendo la differenza che intercorre tra uno spazio accessorio ed un locale abitabile, chiarisce come la trasformazione di un garage in abitazione, incida sul carico urbanistico.

Il caso

Dei privati realizzavano alcune opere su immobile di proprietà senza chiedere la preventiva autorizzazione al Comune; tra le opere realizzate vi era la trasformazione di un garage in civile abitazione.

Il Comune ritenendo che per la trasformazione dei locali occorresse un permesso di costruire, ordinava il ripristino dello stato originario dei luoghi.

I proprietari dell’immobile, si opponevano all’ordinanza del Comune e facevano ricorso al Tar, qualificando le opere abusive accertate dall’UTC come “modesti interventi di natura pertinenziale”.

La sentenza del Tar Campania

I Giudici amministrativi in merito al mutamento di destinazione d’uso da garage a civile abitazione ribadiscono la distinzione che sussiste tra locali abitabili in senso stretto e spazi accessori.

Gli spazi accessori, per il Tar, non hanno valore di superficie edificabile secondo lo strumento urbanistico vigente, di conseguenza non sono presi in considerazione come superficie residenziale all’atto del rilascio del permesso di costruire.

Tra gli spazi accessori rientrano:

  • le autorimesse,
  • le cantine,
  • i locali di servizio;

di conseguenza, i togati concludono che:

non è possibile ritenere urbanisticamente irrilevante la trasformazione di un garage, di un magazzino o di una soffitta in un locale abitabile; senza considerare i profili igienico–sanitari di abitabilità del vano, in ogni caso si configura, infatti, un ampliamento della superficie residenziale e della relativa volumetria autorizzate con l’originario permesso di costruire.

A conclusione, i Giudici osservano che il cambio di destinazione d’uso tra locali accessori e vani ad uso residenziale costituisce una modificazione edilizia con effetti incidenti sul carico urbanistico, per il quale è necessario richiedere il permesso di costruire.

Il ricorso, quindi, non è accolto.

 

Per maggiore approfondimento leggi anche questi articoli di BibLus:

Come trasformare un garage in appartamento

Un garage interrato può essere trasformato in locale abitabile?

 

Clicca qui per scaricare la sentenza del Tar Campania

 

praticus-ta

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *