Home » Notizie » Calcolo strutturale » Tipi di fondazione

Tipi di fondazione

Tipi di fondazione

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Le fondazioni hanno il compito di trasferire i carichi della struttura al terreno. Vediamo quali tipi di fondazione esistono e come funzionano

Che tipo di fondazioni esistono? Cosa significa fondazione continua? In questo articolo vedremo tutti i tipi di fondazione caratterizzate in base al tipo di terreno e come calcolarle nel rispetto delle norme tecniche, utilizzando uno specifico software per il calcolo strutturale.

Classificazione dei tipi di fondazione

Le fondazioni fungono da collegamento statico tra l’edificio ed il suolo, trasmettendo a terra le sollecitazioni dovute ai carichi incidenti. Devono essere progettate per resistere alle sollecitazioni della struttura in elevazione e in base alle caratteristiche del terreno su cui insistono. La scelta del tipo di fondazione dipende da vari fattori, tra cui la natura del terreno, la portata dell’edificio, le condizioni locali e le normative edilizie.

Tipi di fondazione

Tipi di fondazione

In base alla capacità portante, i terreni di fondazione possono dirsi di:

  • Categoria A
    Ammassi rocciosi affioranti o terreni molto rigidi caratterizzati da valori di velocità delle onde di taglio superiori a 800 m/s, eventualmente comprendenti in superficie terreni di caratteristiche meccaniche più scadenti con spessore massimo pari a 3 m
  • Categoria B
    Rocce tenere e depositi di terreni a grana grossa molto addensati o terreni a grana fina molto consistenti, caratterizzati da un miglioramento delle proprietà meccaniche con la profondità e da valori di velocità equivalente compresi tra 360 m/s e 800 m/s
  • Categoria C
    Depositi di terreni a grana grossa mediamente addensati o terreni a grana fina mediamente consistenti con profondità del substrato superiori a 30 m, caratterizzati da un miglioramento delle proprietà meccaniche con la profondità e da valori di velocità equivalente compresi tra 180 m/s e 360 m/s
  • Categoria D
    Depositi di terreni a grana grossa scarsamente addensati o di terreni a grana fina scarsamente consistenti, con profondità del substrato superiori a 30 m, caratterizzati da un miglioramento delle proprietà meccaniche con la profondità e da valori di velocità equivalente compresi tra 100 m/s e 180 m/s
  • Categoria E
    Terreni con caratteristiche e valori di velocità equivalente riconducibili a quelle definite per le categorie C o D, con profondità del substrato non superiore a 30m.

Un terreno con buone caratteristiche ha una capacità portante maggiore di 2 Kg/cm². Invece, un terreno considerato di scarsa qualità ha capacità portante inferiore a 1,2 Kg/cm²

Per definire le caratteristiche del terreno e scegliere i tipi di fondazione, è necessario eseguire indagini geologiche e geotecniche in sito ed in laboratorio.

Stabilite le caratteristiche del terreno, si può procedere con la scelta della tipologia di fondazione.

Foundation piles drilling machine and steel reinforcement

A grandi linee si può dire che le fondazioni si dividono in due macro categorie:

  • fondazioni di tipo continuo;
  • fondazioni di tipo discontinuo.

In entrambi i casi può aversi una struttura diretta, quando trasmette i carichi dell’edificio direttamente al terreno per pressione sul piano di posa; indiretta, quando diffonde i carichi dell’edificio a strati profondi del terreno di buona portanza tramite elementi puntuali (i cosiddetti pali).

Vediamo nello specifico tutti i tipi di fondazione in base al terreno:

terreni resistenti

  • fondazioni superficiali (dirette)
    • continue
      • a zattera
      • a platea
      • a travi rovesce
    • discontinue
      • a plinti isolati
  • fondazioni profonde (indirette)
    • a piloni
    • su pali portanti
      • trivellati
      • gettati in opera
      • battuti

terreni di scarsa resistenza

  • fondazioni superficiali (dirette)
    • platea
    •  zattera
  • fondazioni profonde (indirette)
    • su pali sospesi
  • fondazioni idrauliche
    • per abbassamento
    • pneumatiche
  • fondazioni su terreni melmosi
    • per costipamento
    • per iniezioni

Dopo aver scelto il tipo di fondazione, si procede con i calcoli delle fondazioni e delle strutture in elevazioni, utilizzando uno specifico software per il calcolo strutturale.

Fondazioni superficiali e profonde

Semplificando, si può asserire che una fondazione superficiale interagisce con porzioni di terreno superficiale, al contrario di una fondazione profonda che interagisce con strati di terreno ad una maggiore profondità, solitamente di migliore qualità, per aumentare la capacità portante della struttura.

La differenza più evidente tra i due tipi di fondazione risiede però nell’entità delle resistenze in gioco. Potremmo dire che esistono due tipologie di resistenze:

  • resistenza alla punta – la massima forza di compressione verticale che il sistema terreno-fondazione può esplicare;
  • resistenza laterale – la massima forza di attrito laterale che il sistema terreno-fondazione può esplicare.

Si parla di fondazioni superficiali se la resistenza laterale è trascurabile rispetto alla resistenza alla punta.

Platea di fondazione

Platea di fondazione

Invece, la fondazione profonda ha una resistenza laterale e alla punta praticamente quasi  equivalenti. Questa condizione si verifica se l’impronta della fondazione è molto più piccola della sua profondità. Ecco perché i pali sono classificati come fondazioni profonde e le platee come fondazioni superficiali.

La scelta tra una fondazione profonda e una superficiale dipende da diversi fattori: le caratteristiche del terreno, i carichi in gioco e la geometria della struttura da realizzare. Ad esempio per terreni considerati di scarsa qualità e per strutture sviluppate maggiormente in altezza, solitamente si opta per fondazioni profonde.

Come calcolare le fondazioni con un software BIM

Se devi progettare un edificio di nuova costruzione o un intervento di rinforzo strutturale su un manufatto esistente in muratura, in cemento armato o in acciaio, può esserti molto d’aiuto utilizzare un software BIM per il calcolo strutturale.

Ti mostro alcuni brevi video tutorial che ti indicano come fare, in base alle diverse tipologie di fondazione.

Fondazioni su pali

Platea

Plinti 

Travi rovesce

edilus
edilus
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *