Home » Notizie » Titoli edilizi » Tensostruttura: permessi e caratteristiche

tensostruttura-permessi

Tensostruttura: permessi e caratteristiche

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

Le tensostrutture rientrano sempre in edilizia libera? Quando servono permessi? Norma, caratteristiche e casi giuridici in una guida completa

Le tensostrutture stanno diventando sempre più popolari nell’ambito dell’edilizia, grazie alla loro versatilità e al loro utilizzo diffuso in vari contesti, come eventi, esposizioni e spazi temporanei.

Ma quali sono le regole da seguire quando si tratta di installare una tensostruttura?

Gestire adeguatamente le pratiche ed ottenere i permessi necessari è essenziale per l’installazione sicura e conforme alla normativa, altrimenti si incorre in fenomeni di abusivismo edilizio.

Per assicurarti di gestire correttamente le pratiche di qualsiasi struttura, utilizza il software di gestione delle pratiche edilizie online da scaricare ed usare gratuitamente fin da subito. Questo strumento offre un approccio gestionale innovativo, fornendo strumenti per la pianificazione delle attività e il controllo di tempi, costi e risorse.

Ecco tutto ciò che c’è da sapere sull’installazione di tensostrutture.

Caratteristiche delle tensostrutture

Le tensostrutture presentano una struttura metallica che supporta coperture telonate, consentendo anche la chiusura delle pareti con teloni.

Grazie alla loro versatilità, possono adattarsi a varie forme architettoniche, offrendo soluzioni estetiche e funzionali in diversi contesti. Sono particolarmente adatte per coprire stadi, esposizioni o spazi pubblici, e vengono comunemente impiegate per creare coperture edilizie o strutture temporanee. Le varianti includono la tensostruttura a telaio e quella a pali, con supporto verticale.

Questo tipo di architettura si distingue per l’uso innovativo di tessuti e materiali tessili avanzati nella progettazione e realizzazione di strutture architettoniche sorprendenti.

Tuttavia, gestire un progetto del genere può risultare complesso. Ti consiglio, pertanto, di utilizzare il software di progettazione architettonica BIM, con cui puoi modellare in 3D la struttura, inserire materiali e visualizzarla realisticamente, gestendola in tutte le fasi del suo ciclo di vita.

Render tensostruttura: integrazione software Edificius e RhinoGrasshopper

Render tensostruttura: integrazione software Edificius e RhinoGrasshopper

Vantaggi e svantaggi delle tensostrutture

Questo tipo di soluzione architettonica presenta diversi punti di forza e debolezza.

Tra i principali vantaggi emergono:

  • la leggerezza della struttura;
  • la capacità di resistere a carichi pesanti e agli eventi sismici;
  • la rapida e semplice installazione;
  • la versatilità degli spazi, consentendo la realizzazione di forme creative a costi contenuti.

Per quanto riguarda gli svantaggi, queste strutture sono caratterizzate da:

  • scarse prestazioni acustiche a causa dei materiali leggeri che non isolano in modo efficace termicamente e acusticamente gli ambienti;
  • elevate dispersioni termiche.

A tal proposito, può esserti utile il software per la simulazione energetica dinamica, che ti consente di verificare il comportamento energetico della struttura sia in condizioni invernali che estive.

Permessi per tensostruttura

Le tensostrutture, sebbene considerate parte dell’edilizia libera, possono richiedere in determinate circostanze l’ottenimento di un permesso per la loro installazione.

La necessità di ottenere tali permessi dipende dalla distinzione tra tensostrutture permanenti e temporanee.

Solitamente, le tensostrutture permanenti richiedono un permesso di costruire (PdC), mentre quelle temporanee potrebbero essere esentate da tale obbligo, a seconda della normativa edilizia locale.

Tensostruttura senza permessi

Il D.M. del 2 marzo 2018 e il Glossario per l’Edilizia Libera forniscono linee guida sulle opere edilizie che possono essere realizzate senza permesso di costruire, inclusa l’installazione di tensostrutture. Nello specifico, si parla di “installazione, previa Comunicazione Avvio Lavori, nonché interventi di manutenzione, riparazione e rimozione per i quali non è necessaria la Comunicazione di tensostrutture, pressostrutture e assimilabili.”

Affinché una tensostruttura possa rientrare nel regime di edilizia libera, deve servire a scopi temporanei e essere smantellata entro un periodo di tempo prestabilito, di solito non superiore a novanta giorni.

Tuttavia, è importante consultare la normativa locale per verificare le specifiche disposizioni applicabili nella zona di installazione.

Tensostruttura permesso di costruire

L’ottenimento del permesso di costruire è obbligatorio per le tensostrutture permanenti o destinate a rimanere installate per più di 90 giorni, indipendentemente dai materiali impiegati.

La realizzazione di strutture senza la dovuta concessione edilizia può comportare sanzioni significative, in quanto si incorre in abuso edilizio, un reato penalmente e amministrativamente perseguibile.

In aggiunta, le tensostrutture fisse sono considerate come nuove costruzioni e, se situate in zone sotto tutela ambientale, possono essere soggette a vincolo paesaggistico. In tali circostanze, è richiesto anche l’ottenimento di un’autorizzazione paesaggistica.

Per ottenere con facilità i permessi richiesti, utilizza il software per i titoli abilitativi e il software per l’autorizzazione paesaggistica che ti guidano nella compilazione e ti offrono i modelli aggiornati alla normativa vigente.

Modello permesso di costruire: software Praticus-TA

Modello permesso di costruire: software Praticus-TA

Tensostruttura e norme sulle distanze legali

Se la tensostruttura è utilizzata per più di 90 giorni, è necessario ottenere il permesso di costruire e rispettare tutti i vincoli, compresi le regole delle distanze tra edifici.

La questione diventa complessa se la tensostruttura non è completamente chiusa, se rimane aperta per la maggior parte del tempo e se la sua permanenza è inferiore ai 90 giorni.

In ogni caso, è sempre consigliabile consultare l’ufficio urbanistico del comune di installazione per essere conforme alle disposizioni normative locali.

Sicurezza e stabilità delle tensostrutture

La sicurezza e la stabilità delle tensostrutture sono aspetti fondamentali per garantire la protezione dai fenomeni atmosferici e prevenire potenziali danni. Per questo motivo, è spesso necessario installare ancoraggi e zavorre al fine di assicurare la resistenza e la solidità della struttura di fronte alle condizioni meteorologiche avverse.

Per condurre analisi e simulazioni avanzate sul comportamento strutturale, fai affidamento al software per il calcolo strutturale che ti consente di valutare con precisione la resistenza degli elementi strutturali.

Inoltre, con un software per la manutenzione, puoi anche valutare la durabilità della struttura o delle componenti tessili in base alle condizioni climatiche o allo stato di conservazione dei materiali.

Casi giuridici

Di seguito, si presentano dei casi giuridici che chiariscono degli aspetti fondamentali circa la necessità di permessi per strutture edilizie temporanee e non.

Tensostruttura sportiva permessi

La sentenza del Tar Toscana n. 93/2019 chiarisce che per la copertura di campi sportivi, anche con tensostrutture, è necessario il permesso di costruire, poiché tali interventi costituiscono vere e proprie costruzioni stabili ancorate al suolo, soggette alle normative urbanistiche ed edilizie.

Il caso riguardava una società sportiva che, nonostante avesse presentato una SCIA edilizia e una variante al progetto, si è vista sospenderne l’intervento da parte del Comune per mancato rispetto delle distanze dai confini e da un fabbricato adiacente. Il Tar ha confermato che le tensostrutture come quelle del caso in questione, anche se apribili e di dimensioni contenute, devono essere considerate opere permanenti e richiedono il permesso di costruire e il rispetto dei vincoli, indipendentemente dai materiali utilizzati o dalla loro funzione di copertura dagli agenti atmosferici.

Altre sentenze

Altri casi di interesse:

 

Praticus-TA
Praticus-TA
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *