Home » Notizie » Rinnovabili ed edilizia sostenibile » Tegole fotovoltaiche: cosa sono, tipologie e costi

Tegole fotovoltaiche

Tegole fotovoltaiche: cosa sono, tipologie e costi

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Le tegole fotovoltaiche sono la soluzione per chi desidera installare un impianto fotovoltaico ma non vuole alterare l’estetica del tetto. Scopri tipologie e costi

Installare un impianto fotovoltaico sul tetto della propria abitazione a volte può incontrare degli ostacoli (come vincoli paesaggistici) o particolari esigenze di tipo estetico che vanno rispettate. Una valida alternativa ai classici pannelli è rappresentata dalle tegole fotovoltaiche.

Le tegole fotovoltaiche sono delle speciali tegole inserite sulle coperture degli edifici capaci di assorbire l’energia prodotta dal sole. L’efficienza delle tegole fotovoltaiche dipende da numerosi fattori come l’irraggiamento solare, l’esposizione e l’inclinazione del tetto.

Per definire tutto ciò puoi usare il software fotovoltaico con cui verificare in tempo reale il posizionamento corretto del campo fotovoltaico in funzione delle reali condizioni del sito di installazione (inclinazione, orientamento, irradiazioni, ombreggiamenti, ecc.).

Analizziamo nel dettaglio cosa sono le tegole fotovoltaiche, quante tipologie esistono e quanto costano.

Cosa sono le tegole fotovoltaiche?

Le tegole fotovoltaiche non sono altro che normali tegole per il tetto sulla cui base viene applicata una cella fotovoltaica al fine di catturare l’energia del sole e trasformarla in energia elettrica. Tutte le celle sono tra di loro connesse in serie al fine di formare un vero e proprio modulo fotovoltaico.

I sistemi di fissaggio dei pannelli fotovoltaici su tegole non appaiono alla vista, per questo offrono una soluzione ideale per coloro che intendono beneficiare dell’energia solare senza compromettere l’aspetto estetico del tetto. Inoltre, sono particolarmente vantaggiose in contesti in cui i vincoli paesaggistici impediscono l’installazione di impianti fotovoltaici tradizionali.

Ad esempio, in zone di interesse storico dove le autorità preposte possono negare l’autorizzazione per l’installazione di pannelli tradizionali, le tegole fotovoltaiche si presentano come un’alternativa efficace grazie al loro impatto visivo ridotto. Da segnalare, ad esempio, è la recentissima installazione di una copertura fotovoltaica sulla celebre Villa dei Misteri a Pompei per l’illuminazione interna delle preziose pareti dipinte, le cui tegole fotovoltaiche risultano simili in tutto a quelle antiche romane.

Come sono fatte le tegole fotovoltaiche?

Le tegole fotovoltaiche esteticamente sono simili ad una comune tegola, generalmente anche nel materiale e nel colore. La particolarità sta nel fatto di integrare al solito supporto di base in ceramica, una piccola cella fotovoltaica che ha la funzione di produrre energia elettrica.

I materiali principali utilizzati per la composizione delle tegole fotovoltaiche sono:

  • silicio: è il materiale più comune e può essere utilizzato in forma mono o policristallina. Il silicio offre elevate percentuali di purezza ma richiede esposizione diretta al sole per massimizzare l’efficienza. Di conseguenza, le tegole fotovoltaiche al silicio sono ideali per i tetti orientati a sud;
  • silicio amorfo: questo tipo di silicio è in grado di generare energia anche in condizioni di luce solare meno intensa. Tuttavia, la resa energetica è generalmente inferiore rispetto al silicio cristallino;
  • CIS o GICIS: queste tegole sono composte da seleniuro di rame indio o rame indio gallio e offrono un rendimento elevato.

Tegola fotovoltaica e impianto fotovoltaico tradizionale: differenze

Quando si parla di pannelli fotovoltaici e di tegole fotovoltaiche, in entrambi i casi si fa riferimento a due tecnologie utili per aumentare l’utilizzo delle energie rinnovabili.

Le principali differenze tra tegole e pannelli fotovoltaici sono le seguenti:

  • il costo delle tegole è superiore nonostante la resa sia inferiore, poiché le tegole risentono di più delle ombreggiature causate da installazioni esterne e/o agenti esterni;
  • con le tegole solari è possibile risparmiare sull’impalcatura e sui costi di installazione dal momento che si montano come delle tegole normali;
  • con le tegole fotovoltaiche si avranno minori costi di smaltimento e meno pericoli per l’ambiente;
  • le tegole riducono la dispersione di calore dell’edificio e hanno anche funzione impermeabile.

Tegole fotovoltaiche: tipologie

Le tegole fotovoltaiche sono disponibili in diverse varianti che si adattano alle specifiche esigenze:

  • tegole fotovoltaiche portoghesi;
  • tegole fotovoltaiche marsigliesi;
  • coppi fotovoltaici;
  • tegole fotovoltaiche trasparenti;
  • tegole solari termiche.

Tegole fotovoltaiche portoghesi

Le tegole fotovoltaiche portoghesi si distinguono per la loro forma caratteristica a S e possono essere realizzate in materiali come il cotto o la plastica. Lo strato fotovoltaico, che converte la luce solare in elettricità, è posizionato sulla parte laterale piatta della tegola. Sono considerate tra le opzioni più economiche sul mercato.

Tegole fotovoltaiche marsigliesi

Le tegole fotovoltaiche marsigliesi mantengono la forma tradizionale delle tegole marsigliesi, senza la caratteristica gobba, ma incorporano un pannello fotovoltaico nella zona centrale. Possono essere realizzate in laterizio o polimeri plastici.

Coppi fotovoltaici

I coppi fotovoltaici presentano lastre fotovoltaiche piane collocate sulla parte curva delle tegole in cotto, con uno strato di silicio su una lastra mobile. Offrono un aspetto vintage ideale per le abitazioni storiche o i borghi. Sebbene siano più costose delle tegole tradizionali, sono più facili da installare.

Tegole fotovoltaiche trasparenti

Le tegole fotovoltaiche trasparenti sono realizzate in vetro, policarbonato o PVC e permettono il passaggio di una maggiore quantità di luce per favorire la luminosità naturale degli ambienti interni. Sono costose e hanno una resa energetica inferiore, ma offrono una buona resistenza alle intemperie.

Tegole solari termiche

Le tegole solari termiche sono progettate per la produzione di acqua calda sanitaria.

Vantaggi e svantaggi delle tegole fotovoltaiche

Il vantaggio principale delle tegole fotovoltaiche è sicuramente quello estetico, che ne permette l’installazione anche in presenza di vincoli paesaggistici.

Altri vantaggi possono essere:

  • buona durata nel tempo;
  • possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali previste per il fotovoltaico;
  • ottima resistenza agli agenti atmosferici;
  • riduzione della dispersione termica dell’abitazione e hanno anche una funzione impermeabile;
  • possibilità di disporre le tegole in ordine sparso sul tetto per far fronte a possibili ombreggiamenti, ottimizzando di fatto la produzione di energia elettrica.

Lo svantaggio principale, invece, è rappresentato dal costo elevato rispetto ai tradizionali fotovoltaici. Possono, inoltre, presentare una minore efficienza poiché sono più sensibili alle ombreggiature causate non solo dalla geometria del tetto, ma anche dalla presenza di ostacoli come antenne e comignoli.

Tegole fotovoltaiche: costi

Il costo delle tegole fotovoltaiche è influenzato da diversi fattori, tra cui il tipologia di modello, le prestazioni e le dimensioni delle tegole utilizzate nell’impianto. Per valutare il costo complessivo delle tegole fotovoltaiche, è necessario prima determinare la potenza totale desiderata per l’impianto e quindi calcolare il numero di tegole necessarie in base alle dimensioni e alla resa energetica. A questo vanno, poi, aggiunti i costi di manodopera, lo smaltimento delle vecchie tegole e la consulenza professionale.

 

Solarius-PV

 

Solarius-PV
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *