Articoli

Articoli con tag sentenza-tar

Nessun preavviso della sanzione demolitoria è dovuto a chi commette un abuso edilizio: il ripristino della legalità prevale su tutto. Lo afferma il Tar Campania

Il Comune ha 30 giorni di tempo per revocare una SCIA oltre i quali c’è l’annullamento in autotutela, che va motivato. Lo afferma il Tar Campania

No alla conversione in sanzione pecuniaria: per il Tar Campania un’opera abusiva su suolo demaniale va sempre demolita

Il Tar Puglia conferma che l’ordine di demolizione di un locale interrato privo di titolo edilizio può essere eseguito in alternativa attraverso l’operazione di “tombatura”

Secondo il Tar Liguria: un dehor chiuso costituisce nuova costruzione ed è soggetto ai soli oneri di urbanizzazione se è su suolo pubblico

Anche il locatario può richiedere con una SCIA un cambio di destinazione d’uso senza opere: lo afferma il Tar Lombardia

Per il Tar Campania l’ingiunzione di demolizione non può essere indirizzata all’intero condominio: è il singolo condomino responsabile dell’abuso edilizio a risponderne

Per l’installazione di una sbarra a chiusura di un’area parcheggio basta la SCIA. Lo afferma il Tar Lombardia

Il Tar Toscana chiarisce: non è necessario un permesso di costruire anche per un pergolato ancorato stabilmente a terra attraverso plinti in cemento

Il Tar Veneto affronta la questione della demolizione e ricostruzione configurabile come ristrutturazione edilizia

Un’opera non descritta nei grafici di progetto ma menzionata nella relazione tecnica non può essere demolita! Lo sostiene il Tar Lombardia

Per il Tar Campania la modifica dei tramezzi interni senza CILA non è passibile di demolizione ma solo di una sanzione pecuniaria

Tar Veneto: il regolamento edilizio comunale può prevedere fasce di rispetto per le strade urbane locali con distanze minime da osservare rispetto a nuove costruzioni e recinzioni

Tar Lazio: lo stato di necessità abitativo non può anteporsi all’abuso edilizio che resta prioritariamente reprimibile

In edilizia la variazione essenziale va distinta dalle varianti in corso d’opera. Lo ribadisce il Tar Campania

Secondo il Tar Campania per aprire una porta di caposcala non occorre il permesso di costruire ma basta una CILA

Secondo il Tar Liguria un porticato aperto su tutti i lati non costituisce costruzione rilevante ai fini delle distanze tra pareti finestrate

Perché la demolizione e ricostruzione di un rudere rientri in una ristrutturazione edilizia, bisogna accertare l’originaria consistenza dell’immobile. Lo afferma il Tar Lombardia

Quando il cambio di destinazione d’uso avviene nella stessa categoria funzionale basta la presentazione di una SCIA. Lo afferma il Tar Marche

Per il Tar Campania la trasformazione di un garage in abitazione con cambio di destinazione d’uso incide sul carico urbanistico ed occorre un permesso di costruire

La realizzazione di una veranda da utilizzare come vano caldaia crea volume utile a differenza di una armadietto che genera mero volume tecnico, lo afferma il Tar Campania

Il Tar Lombardia conferma che la chiusura di un porticato con cambio di destinazione d’uso senza il permesso di costruire costituisce abuso edilizio

Per il Tar Umbria in alcuni casi l’installazione di una pergotenda con chiusura perimetrale in telo retrattile crea volume aggiuntivo

Il Tar Liguria chiarisce che le cabine balneari mobili in legno non sono tenute al rispetto delle distanze tra le costruzioni

Il Comune deve rispondere espressamente alla richiesta di rinnovo di una proroga di un permesso di costruire, lo afferma il Tar Campania

Secondo il Tar Campania la volumetria realizzata in riduzione rispetto al progetto assentito non costituisce variazione essenziale

Per il Tar Lazio tocca al privato provare la data di ultimazione dell’opera ai fini di una sanatoria speciale: il Comune deve accertare tale data se vuole procedere con l’ordine di demolizione

Il Tar Lombardia afferma che la trasformazione di un lastrico solare in terrazzo necessita del certificato di idoneità statica

Per il Tar Lazio il sequestro di un cantiere di opere abusive non costituisce impedimento assoluto per la demolizione immediata delle stesse

Il Tar Calabria chiarisce che ai fini del rilascio di un permesso di costruire in un lotto intercluso, i piani attuativi non sono necessari

Il Tar Calabria ribadisce che un volume tecnico risulta tale quando adibito ad alloggiamento esclusivo di impianti tecnologici

Il Tar Lazio afferma che la presentazione tempestiva di una domanda di condono può sospendere un’ordinanza di demolizione

Il Tar Lombardia afferma che l’ordinanza di demolizione di un intervento edilizio abusivo commesso su suolo demaniale va preceduta dalla diffida preventiva

Secondo il Tar Calabria un permesso di costruire decaduto resta valido fino a che il Comune non emana un apposito provvedimento

Il Tar Lombardia ribadisce le caratteristiche che distinguono un pergolato da un porticato. Ecco i dettagli per evitare di commettere un abuso edilizio

Il Tar Campania chiarisce che il titolo edilizio dipende dalla variazione di assetto urbanistico determinata dal muro di recinzione

Per il Tar della Lombardia qualunque aumento di volumetria, compresi i volumi interrati ed un portico, non sono paesaggisticamente sanabili

Per il Tar Campania anche manufatti leggeri (container e simili) adibiti a deposito attrezzi/magazzino necessitano di permesso di costruire

Il Tar Sicilia afferma che nella mancata aggiudicazione di un appalto pubblico è lecito chiedere i danni, ma solo nel caso in cui l’impresa ricorrente riesca a provarli

Per il Tar Puglia un pergolato a sostegno d’impianto fotovoltaico non ha bisogno di titolo edilizio

<< Articoli precedenti
Articoli successivi >>