Articoli

Articoli con tag sentenza-cassazione

Cassazione: la sostituzione di pannelli in vetro con teli in PVC a chiusura di un dehor non incide sul decoro urbano

Cassazione: anche in caso di deleghe il Sindaco rimane titolare di una posizione di garanzia a tutela dell’incolumità pubblica

Cassazione: il proprietario o responsabile di un edificio pericolante che non interviene può incorrere sia in sanzioni detentive sia in sanzioni pecuniarie

Cassazione: se l’amministratore del condominio non è espressamente designato dall’assemblea condominiale quale committente dell’impresa di pulizie, non è responsabile dei lavoratori in caso d’incidente

L’appaltante che non abbia accertato le competenze del lavoratore autonomo/appaltatore, risulta responsabile in caso d’incidente. I chiarimenti della Cassazione

Sull’operato del preposto alla sicurezza deve vigilare il direttore tecnico del cantiere quando corrisponda anche al datore di lavoro. L’intervento della Cassazione

Per la Cassazione qualunque struttura ancorata a terra in zona a rischio simico, anche se precaria, necessita di autorizzazione sismica. Non sono ammesse deroghe regionali

Cassazione: il Comune ha la facoltà di decidere di recuperare per uso pubblico un edificio destinato alla demolizione, ma a determinate condizioni

La Cassazione chiarisce che il permesso di costruire in sanatoria condizionato rappresenta una pratica illegittima che non estingue il reato edilizio in materia di abusi

La Cassazione si pronuncia sui reati di sbancamento terreno e parcheggio/uso stabile di roulotte in assenza del necessario permesso di costruire

Le foto aerofotogrammetriche storiche possono provare lo stato originario dei luoghi. Ecco i chiarimenti della Cassazione

La Cassazione si pronuncia sulla professione di geometra: “l’iscrizione all’albo professionale è condizione sufficiente al fine dell’obbligatorietà della iscrizione alla Cassa”

Per la Cassazione il capo settore Lavori Pubblici non è automaticamente responsabile di un incidente dovuto alle buche stradali, occorre valutare caso per caso

Cassazione: in casi particolari di abuso edilizio è possibile convertire la sanzione demolitoria in sanzione pecuniaria, ma ciò non è mai attuabile in aree vincolate

Cassazione: non è possibile appellarsi alla violazione della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo in caso di abusivismo edilizio in aree vincolate

Cassazione: in presenza di un ponteggio montato in maniera errata, il coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione è responsabile anche di eventuali comportamenti imprudenti degli operai

La Cassazione conferma che le immagini di Google Earth possono essere usate come prova per identificare gli abusi edilizi

Cassazione: la creazione di un secondo bagno costituisce una necessità e può andare anche in deroga alle distanze dal confine

Cassazione penale: le opere di manutenzione su un manufatto abusivo sono illecite e configurano una ripresa dell’attività criminosa originaria

Cassazione: strade e piazze di un centro storico anche se non soggette a vincolo storico-artistico specifico, sono sempre soggette all’autorizzazione del Soprintendente

Per la Cassazione stornare momentaneamente somme di denaro da una cassa condominiale per coprire i debiti di un altro condominio, costituisce appropriazione indebita

Incarichi professionali: occorre specificare in maniera precisa le attività del tecnico nel contratto (disciplinare d’incarico), pena la non corresponsione del pagamento

Spese di manutenzione dei balconi: dalla Cassazione l’elenco degli elementi a carico del singolo condòmino e quelli, invece, del condominio

Cassazione: un abuso edilizio sanzionato con un provvedimento di natura amministrativa non è soggetto a prescrizione

Per gli Ermellini il regolamento condominiale non può bloccare la decisione del singolo condomino di effettuare il distacco dall’impianto centralizzato di riscaldamento. Nulli eventuali divieti

Dalla Cassazione: ammessa la ricongiunzione dei contributi versati all’Inps presso la Cassa a cui è iscritto il libero professionista

La Cassazione chiarisce che la manutenzione dei frontalini dei balconi è di competenza condominiale perché attengono al decoro architettonico dell’edificio

La Cassazione chiarisce quando la responsabilità è del venditore/costruttore in caso di gravi difetti dell’opera, anche se la realizzazione è affidata a terzi

Il pergolato costituisce una struttura aperta sia nei lati esterni che nella parte superiore ed è destinato a creare ombra, la tettoia può essere utilizzata anche come riparo ed aumenta l’abitabilità dell’immobile

Con l’Ordinanza n. 10738 la Suprema Corte, in materia di distanze tra fabbricati, ha chiarito che chi costruisce per primo ‘detta le regole’ al vicino, ma solo la prima volta

Cassazione: è possibile detrarre l’Iva sulle spese per lavori di manutenzione e ristrutturazione di immobili detenuti in locazione, a condizione che il bene sia strumentale all’attività d’impresa

Cassazione: anche le semplici crepe dell’intonaco possono essere annoverate tra i gravi vizi dell’opera, se compromettono funzionalità e normale utilizzo del bene

Secondo la Cassazione l’ampliamento di un fabbricato preesistente diventa parte stessa dell’edificio e non può essere considerato pertinenza, ma ristrutturazione edilizia

Cassazione: il diritto di prevenzione si esaurisce con la ultimazione della costruzione, per cui ognuno dei proprietari frontisti può sopraelevare in regime di libertà nel rispetto reciproco delle distanze legali

Agevolazione prima casa: sottotetti e seminterrati vanno conteggiati nella superficie utile per determinare se l’immobile è di lusso, a prescindere dal requisito dell’abitabilità. Dalla Cassazione i chiarimenti anche sulle sanzioni

La Cassazione ha precisato che l’acquisto di un immobile da un costruttore è una compravendita e non un appalto:  cambiano le garanzie per l’acquirente e le procedure per farsi risarcire in caso di vizi dell’opera

E’ possibile mantenere le agevolazioni prima casa anche in caso di ritardi nel trasferire la residenza. La Cassazione chiarisce quando si tratta di causa di forza maggiore

Un abuso edilizio in zona sismica, anche se condonato, se pregiudica la stabilità del palazzo deve essere abbattuto su richiesta degli altri condomini

L’edificio scolastico va chiuso anche se si trova in un’area a basso rischio sismico e se si rileva un minimo scostamento rispetto ai coefficienti di sicurezza previsti dalle NTC 2008

Mancato rispetto delle norme tecniche in zona sismica, la Cassazione chiarisce che è legittima la demolizione solo in caso di violazioni sostanziali


Warning: Attempt to read property "max_num_pages" on array in /home/customer/www/biblus.acca.it/public_html/wp-content/themes/enfold-child/tag.php on line 234