Articoli

Articoli con tag inail

Premio imprese sicurezza 2017, le adesioni entro il 26 giugno. Da Inail e Confindustria il concorso che valorizza l’impegno delle aziende per la prevenzione

Al via la prima fase bando ISI 2016 che finanzia le imprese virtuose che realizzano interventi per la salute e la sicurezza sul lavoro. Modalità di accesso e scadenze

Lavori in prossimità linee elettriche aeree: valutazione del rischio fulminazione e misure di prevenzione nella nuova guida Inail

Infortunio in itinere: nell’opuscolo Inail i casi in cui è riconosciuta l’indennizzabilità in funzione del mezzo e del percorso

Lavori su elettrodotti aerei: metodologie ed esempi di scalata, accesso, spostamento, posizionamento e recupero del lavoratore

DPI cadute dall’alto, l’Inail ha pubblicato una nuova guida sugli assorbitori di energia in relazione al peso del lavoratore

Sicurezza sui cantieri per i lavoratori autonomi, ecco il vademecum dell’Inail da scaricare

Denuncia infortunio INAIL: ecco il nuovo modello 2015 scaricabile in formato pdf.

Il Ministero del lavoro fornisce nuove indicazioni sui sistemi di protezione delle cadute dall’alto fissi e mobili.

Entro il 16 maggio 2014 datori di lavoro, committenti e artigiani devono versare il premio Inail da autoliquidazione 2013-2014.

Esclusi dall’obbligo assicurativo i praticanti, ossia coloro che, ai fini dell’ammissione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione, sono tenuto a svolgere un periodo obbligatorio di praticantato.

Dall’’INAIL nuove indicazioni per i tecnici e i datori di lavoro committenti cui spetta il compito di informare i lavoratori dell’impresa appaltatrice circa i rischi e di verificare l’idoneità tecnico professionale dell’impresa appaltatrice stessa.

In un’agile e sintetica scheda le informazioni di base per sapere come e quando impiegarli, partendo da una corretta valutazione dei rischi di esposizione.

INAIL ha pubblicato le Linee Guida sul Sistema di gestione della Sicurezza per Aziende a Rete. Hanno partecipato alla stesura del documento 14 grandi aziende italiane.

Protocollo d’intesa da parte di INPS, INAIL, Direzione Provinciale del Lavoro, e sindacati territoriali dell’edilizia per la lotta al lavoro nero, all’evasione contributiva e alla presenza d’imprese irregolari negli appalti pubblici nel territorio della provincia di Roma.

La data di presentazione delle istanze ex art. 24 del D.M. 12/12/2000 è stata prorogata dall’INAIL, sia per le istanze cartacee che per quelle telematiche.

Pubblicato dalla Regione Lombardia un interessate documento sulla riduzione del rischio da esposizione a fibre artificiali vetrose durante le attività di bonifica di manufatti già in posa.

In attuazione dell’art. 11, comma 5, del D.Lgs. 81/2008, l’INAIL ha stanziato 60 milioni di euro per incentivare le Imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il Manuale INAIL “Lavorare in casa in sicurezza” illustra alcuni concetti fondamentali di salute e sicurezza che, uniti al buonsenso, alla pratica quotidiana e alla continua conoscenza, aiutano a lavorare meglio in sicurezza e comfort ambientale.

Dal prossimo 25 gennaio 2010 sarà consentito a tutti i Datori di lavoro, che siano in possesso di Posizione Assicurativa ed ai loro Delegati, l’invio telematico della denuncia per malattia professionale, grazie ai nuovi servizi attivi del portale INAIL.

Con la circolare 25 agosto 2009 , n. 43 l’INAIL ha definito le istruzioni per la trasmissione dei nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, nel rispetto delle modifiche intervenute con la pubblicazione del correttivo al Testo unico della sicurezza sul lavoro.

La sicurezza negli spazi confinati10 Settembre 2009 - 15:19 in Sicurezza

L’Inail ha reso disponibile un documento dal titolo "Norme di sicurezza per lavorare negli spazi confinati", originariamente realizzato dall’Health and Safety Executive (HSE) in Gran Bretagna.

Il termine ultima la comunicazione del nominativo del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza aziendale all’Inail, prevista dall’art. 18. co. 1 lett. aa) del D. Lgs. n. 81/08, fissato al 16 maggio 2009, è stato prorogato al prossimo 16 agosto.

Il D.lgs 235/03 ha introdotto per il datore di lavoro due obblighi rigorosi: l’obbligo della redazione dal piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi (PIMUS), e la formazione specifica per i preposti e gli addetti al loro utilizzo.

L’art. 18, comma 1, lettera aa) del Decreto legislativo n. 81/2008 stabilisce che il datore di lavoro o i dirigenti devono comunicare annualmente all’INAIL i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

L’INAIL finanzia progetti (legge n. 296/2006, art. 1, c. 626) per adeguamento degli edifici scolastici (istituti pubblici di istruzione secondaria di primo grado e superiore) alle norme in tema di sicurezza e igiene del lavoro o all’abbattimento delle barriere architettoniche.

La Regione Lombardia ha sviluppato il "Vademecum per il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori nelle opere di asfaltatura" nell’ambito del programma triennale di promozione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’INAIL ha recentemente emanato la circolare n. 45/2006 recante "Misure urgenti per il contrasto del lavoro nero e per la promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro. Legge n. 248 del 4 agosto 2006, art.36 bis.".

Il Ministero del Lavoro e l’INPS hanno adottato il codice di comportamento del personale dell’attività ispettiva dei tre organismi INPS, INAIL e Ministero del Lavoro.

Il DURC vale 3 mesi16 Febbraio 2006 - 18:00 in Opere edili

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) è il documento che attesta la regolarità dei versamenti dell’impresa a INPS, INAIL e CASSA EDILE  richiesto alle imprese che eseguono opere pubbliche o lavori privati subordinati al rilascio del permesso di costruire o alla presentazione di denuncia di inizio attività (DIA).

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) è un documento, introdotto dalla c.d. “Riforma Biagi”, che attesta la regolarità dei versamenti dell’impresa a INPS, INAIL e CASSA EDILE.

Il datore di lavoro ai sensi del D.Lgs. 626/94 (art. 4 comma 5 lett. a) deve nominare gli addetti al pronto soccorso aziendale.

Nell’ambito del settore edile le attività di scavo sono da sempre tra quelle che comportano il rischio maggiore per i lavoratori.

Nell’ambito dell’edilizia, i lavori stradali, ed in particolare le opere di asfaltatura (che generalmente avvengono sotto il sole) sono certamente da annoverare tra le attività più faticose e, forse, anche tra le più esposte al rischio di infortuni e malattie professionali.

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), introdotto dalla c.d. “Riforma Biagi”, è richiesto alle imprese che eseguono opere pubbliche o lavori privati subordinati al rilascio del permesso di costruire o alla presentazione di denuncia di inizio attività (DIA).

Nella Gazzetta Ufficiale n. 173 del 27 luglio scorso è stato pubblicato il Decreto Interministeriale 15 luglio 2005 che semplifica la procedura di denuncia degli infortuni.

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) è un certificato che attesta la regolarità di un’impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL e Cassa Edile, introdotto dalla c.d. “Riforma Biagi”.

L’INAIL ha diffuso alcune  istruzioni operative in merito alle modalità di tenuta dei libri paga e matricola.

Il Decreto del Ministero del Lavoro 1 dicembre 2004, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 1.02.2005, conferma per l’anno 2004 la riduzione contributiva dell’11,50% prevista per le imprese edili dalla legge n. 341/1995 (art. 29, comma 2).

A norma dell’art.1 Legge 266/2003 (per i soli appalti pubblici) e dell’art.3 comma 8-bis, D.Lgs 494/96 e s.m.i. il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) deve necessariamente essere fornito dalle imprese.

<< Articoli precedenti
Articoli successivi >>