Articoli

Articoli con tag imu

Prima rata IMU 2020 e differimento dei termini in riferimento all’emergenza COVID- 19: i Comuni possono differire il versamento solo per le entrate di propria spettanza

Pubblicato il decreto con i coefficienti 2019 per il calcolo dell’imposta municipale propria (IMU) e del tributo per i servizi indivisibili (TASI) relativa ai fabbricati del gruppo catastale D

A rispondere l’Agenzia delle Entrate: ok alla deducibilità Imu per immobili strumentali, no se relativa ad immobili ad uso promiscuo

Entro il 30 giugno la domanda di esenzione Imu per i magazzini d’impresa (immobili invenduto e non locati). Ok ad immobili ristrutturati o di nuova costruzione, purché accatastati

Ravvedimento Imu e Tasi 2017, cos’è e come funziona: sanzioni ridotte ed interessi di mora. Ecco un esempio pratico per il calcolo del ravvedimento

Imu e Tasi saldo 2017, una sintesi delle regole per effettuare il calcolo nei casi più comuni: immobile ceduto in comodato tra genitori e figli o immobile ceduto in locazione con contratto a canone concordato

IMU e TASI 2017, entro il 16 giugno la prima rata. Ecco la tavola sinottica con tutte le regole, le aliquote e le norme di riferimento per i vari tipi di immobili

id=”contenuto”>Tasi e Imu 2016, il 16 dicembre la data ultima per effettuare il versamento. Le FAQ del Dipatimento delle Finanze

Dal 2016 Imu e Tasi sugli immobili concessi in comodato d’uso tra genitori e figli vengono dimezzate. Ecco cosa cambia rispetto al passato e quali sono i requisiti necessari

Imu e Tasi, scade mercoledì 16 dicembre 2015 il termine per versare il saldo dei due tributi sugli immobili

class=”bl-sub-title”>Speciale di BibLus-net con l’elenco di tutti Comuni italiani con la classificazione ISTAT e la funzione di ricerca per verificare se nel proprio Comune occorre versare l’imposta.

class=”bl-sub-title”>Il pagamento dell’imposta è dovuto da chiunque possieda o detenga fabbricati (compresa l’abitazione principale), aree scoperte ed aree edificabili, a qualsiasi titolo ed uso adibiti.

class=”bl-sub-title”>In sede di conversione sono state apportate diverse modifiche al testo del decreto, alcune delle quali interessano la disciplina della TASI e della TARI.

class=”bl-sub-title”>Aggiornamento, per l’anno 2014, è pari all’1,01.

class=”bl-sub-title”>Proponiamo l’elenco dei Comuni (circa 2400) che hanno deliberato aliquota IMU per abitazione principale maggiore dello 0,4% (aliquota base).

class=”bl-sub-title”>E’ possibile scaricare gratis Imus-PRO e procedere alla generazione dell’F24 per il pagamento.

class=”bl-sub-title”>Oltre 800 Comuni hanno già deliberato l’aumento.

class=”bl-sub-title”>È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di conversione del D. L. 31 agosto 2013, n. 102 recante disposizioni anche in materia di IMU.

class=”bl-sub-title”>Sulla Gazzetta Ufficiale 204/2013 del 31 agosto 2013 è stato pubblicato il Decreto Legge 102/2013, recante “Disposizioni urgenti in materia di Imu, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale”.

class=”bl-sub-title”>Tra i beneficiari anche le imprese costruttrici e i proprietari di terreni agricoli e fabbricati rurali.

class=”bl-sub-title”>Grazie a Imus-PRO, inserendo anagrafica e dati catastali, è possibile ottenere immediatamente l’F24 per il pagamento dell’anticipo IMU da versare entro il 17 giugno 2013.

class=”bl-sub-title”>Agevolazioni fiscali, blocco IMU e IVA, misure per l’edilizia scolastica tra le misure del programma del nuovo Governo.

class=”bl-sub-title”>I video precisano quali sono le corrette modalità di calcolo dell’IMU, comprese le detrazioni; individua le categorie di soggetti ai quali si applica l’imposta e chiarisce le modalità di applicazione delle agevolazioni per categorie particolari di fabbricato.

class=”bl-sub-title”>La redazione di BibLus-net, in vista dell’arrivo della prima rata IMU, propone ai propri lettori un documento con schede semplici e sintetiche, contenenti tutto ciò che occorre sapere sulla nuova imposta municipale.

class=”bl-sub-title”>Con un nuovo emendamento il Governo reintroduce la “Tassa di scopo”, una nuova imposta finalizzata a finanziare opere pubbliche quali palazzi storici, nuovi spazi per eventi, potenziamento del trasporto locale, arredi urbani, giardini, musei, etc.

class=”bl-sub-title”>La redazione di BibLus-net mette a disposizione gratuitamente Imus, il primo programma professionale per il calcolo della nuova imposta sugli immobili.