Articoli

Articoli con tag codice-contratti

La legge semplificazioni prevede importanti novità sulle modalità di affidamento, sulla certificazione antimafia, sui ricorsi dei partecipanti e sulla sospensione dei lavori. Scarica il PDF aggiornato!

Il D.Lgs. 53/2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 84 del 12 aprile 2010, recante "Attuazione della direttiva 2007/66/CE che modifica le direttive 89/665/CEE e 92/13/CEE per quanto riguarda il miglioramento dell’efficacia delle procedure di ricorso in materia d’aggiudicazione degli appalti pubblici" che entrerà in vigore il 27 aprile 2010.

La legge Finanziaria 2005 aveva modificato l’art. 26 della Legge Merloni, allo scopo di tutelare le imprese da aumenti anomali dei materiali da costruzione.

Il secondo decreto correttivo al codice dei contratti pubblici (D.Lgs. del 31 luglio 2007 n. 113) è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Supplemento Ordinario n. 173 alla G.U. n. 176 del 31 luglio 2007.

Il comma 67 della Legge 23 dicembre 2005 n. 266 (Finanziaria 2006) ha previsto che l’Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici copra i costi relativi al proprio funzionamento attraverso contributi versati dai soggetti che deve monitorare (Stazioni Appaltanti, Imprese, Società Organismo di Attestazione ).

Il D.L. 223/2006, convertito con la L. 248/2006, (Bersani) ha sancito (art. 2) l’abrogazione delle tariffe obbligatorie fisse o minime per tutte le professioni.

La legge Finanziaria 2005 aveva modificato l’art. 26 della Legge Quadro, allo scopo di tutelare le imprese da aumenti anomali dei materiali da costruzione.

Il Decreto Legislativo n. 163/2006 (Codice dei Contratti) ha ampliato le competenze dell’Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici che, dal 1° luglio 2006, ha assunto la denominazione di Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

Pochi giorni ormai ci separano dal 1° luglio, data prevista per l’entrata in vigore del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 , "Codice degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture", meglio noto come Codice degli Appalti, ma ancora piuttosto incerto è il futuro del provvedimento.

Il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 , "Codice degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture", approvato dal Consiglio dei Ministri, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 2 maggio 2006 (Supplemento Ordinario n. 107/L)