Articoli

Articoli con tag ape

La Regione Abruzzo comunica che dal 6 maggio l’invio degli Attestati di Prestazione Energetica si potrà fare solo attraverso il nuovo portale ENEA

I tre chiarimenti ENEA su documentazione da conservare ed inviare, calcolo semplificato risparmio annuo di energia primaria e APE convenzionale. TerMus è aggiornato alle ultime novità

La Regione Molise ha istituito il catasto degli attestati di prestazione energetica: sarà obbligatorio dal 1° dicembre

Aggiornato a settembre l’elenco degli enti autorizzati a svolgere i corsi per la formazione certificatori energetici degli edifici

Redazione APE Lombardia, ecco i nuovi criteri per l’accertamento delle infrazioni e l’irrogazione delle sanzioni. Accertamenti documentali e con rilievo

Nuove regole sulle sanzioni in caso di trasgressione delle disposizioni per la redazione degli Attestati di Prestazione Energetica degli edifici in Lombardia

Attestato di Prestazione Energetica: pubblicato sul portale 4E il Vademecum per il cittadino con tutto quello che c’è da sapere sull’APE a cura dell’Enea

La Cassazione chiarisce che in caso di falsa attestazione della prestazione energetica (APE) la responsabilità è del venditore. E le conseguenze possono essere pesanti

Ingegneri abilitati redazione APE: secondo il CNI i laureati con vecchio ordinamento e quelli iscritti nella sezioni civile e ambientale e industriale sono automaticamente abilitati

Importanti novità per l’APE Liguria: dal 15 dicembre si applica la normativa nazionale e non occorre più far riferimento a CELESTE 3.0

Certificazione energetica, le nuove FAQ del MISE con chiarimenti su modalità di calcolo, compilazione APE, relazione tecnica, requisiti minimi

Certificazione energetica e redazione APE: le indicazioni del CNI sui servizi da prestare, sulla documentazione da produrre e sugli obblighi del professionista secondo le nuove norme

Arrivano le nuove regole per la certificazione energetica: tutte le informazioni da sapere e un’anteprima del nuovo APE nello Speciale di BibLus-net

Il documento, pur facendo riferimento all’APE Regione Piemonte, è di grande utilità per tutti i tecnici italiani e anche per i non addetti ai lavori.

Tanti i provvedimenti normativi che hanno introdotto novità di particolare interesse per cittadini, imprese e professionisti del settore edile.

Nel testo pubblicato in Gazzetta mancano gli Allegati, parti integranti del decreto. Si attende una rettifica.

Lo afferma la Regione Campania a seguito di una serie di controlli effettuati sugli APE trasmessi per via telematica.

L’analisi termografica svolta mostra come la quasi totalità degli edifici evidenziano carenze strutturali relative alle dispersioni di calore con l’aggravante di una normativa nazionale non a pieno applicata.

In alcune regioni (Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Veneto) l’Attestato di Prestazione Energetica può essere gestito solo in formato elettronico.

Nel documento anche le tabelle sinottiche aggiornate con obblighi e sanzioni previste nei vari casi possibili e un’appendice normativa con tutte le Leggi intervenute in materia.

Novità in arrivo per l’APE, crediti verso la PA, incentivi alle imprese e credito, codice dei contratti, RCA auto, Expo 2015…

Con la Risoluzione 83/E del 22 novembre 2013 l’Agenzia precisa che l’APE non rientra tra gli atti per i quali vige l’obbligo della registrazione.

Per potere accedere ai servizi di compilazione e archiviazione degli Attestati di Prestazione Energetica, i tecnici devono fornire il proprio indirizzo di posta elettronica e registrarsi al portale web.

Nelle more dell’aggiornamento tecnico, per il calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici occorre far riferimento al DPR 59/2009 e a specifiche norme tecniche (UNI e CTI).

Prevista l’estensione del bonus mobili anche ai “grandi elettrodomestici (frigo, lavatrice, lavastoviglie) di classe non inferiore a A+ (A per i forni), sia a libera installazione che da incasso.

Proroga le detrazioni del 50% sulle ristrutturazioni (estese anche agli arredi), riqualificazione energetica dal 55% al 65%.

Elementi di portfolio