Costi chilometrici e rimborsi: ecco le tabelle ACI 2022

Costi chilometrici e rimborsi: ecco le tabelle ACI 2022

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

In Gazzetta le tabelle nazionali elaborate dall’ACI per il rimborso dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e fringe benefit anno 2022

Come ogni anno l’ACI ha predisposto entro il 30 novembre le tabelle che, comunicate all’Agenzia delle Entrate, vengono poi pubblicate in Gazzetta Ufficiale entro il 31 dicembre. Le tabelle, ricordiamo, sono valide per l’anno successivo.

In Gazzetta Ufficiale (n. 307 del 28 dicembre 2021) è stato pubblicato il comunicato dell’Agenzia delle Entrate riguardante, appunto, le tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motoveicoli elaborate dall’ACI (ai sensi dell’articolo 3, comma 1, dlgs n. 314/1997).

Dette tabelle servono per calcolare i rimborsi chilometrici delle auto aziendali ad uso promiscuo in fringe benefit; possono anche essere utilizzare per calcolare i rimborsi chilometrici da parte di professionisti che utilizzano propri mezzi di trasporto (es. CTU, Consulenti tecnici di ufficio).

I dipendenti che possono utilizzare anche a fini personali l’automezzo messo a disposizione dall’azienda, devono assoggettare a tassazione (nonché a contributi previdenziali e assistenziali) il 30% dell’importo corrispondente ad una percorrenza convenzionale di 15.000 Km calcolato sulla base del costo chilometrico di esercizio desumibile dalle tabelle ACI.

I costi chilometrici sono necessari, quindi, per quantificare l’importo dei rimborsi spettante a professionisti o a dipendenti che utilizzano il proprio veicolo svolgendo attività a favore del datore di lavoro.

Tabelle ACI 2022: tipologie di veicoli

Le tabelle sono relative a:

  • autoveicoli benzina in produzione;
  • autoveicoli gasolio in produzione;
  • autoveicoli benzina-GPL e benzina-metano in produzione;
  • autoveicoli ibrido-benzina e ibrido-gasolio;
  • autoveicoli elettrici ed ibridi PLUG-IN in produzione;
  • autoveicoli benzina fuori produzione;
  • autoveicoli gasolio fuori produzione autoveicoli benzina-GPL e benzina-metano fuori produzione;
  • autoveicoli ibrido-benzina e ibrido-gasolio fuori produzione;
  • autoveicoli elettrici e ibridi PLUG-IN fuori produzione;
  • motoveicoli;
  • autocaravan.

Veicoli di nuova immatricolazione

Per i vicoli di nuova immatricolazione, sempre concessi in uso promiscuo, la percentuale per la determinazione del benefit è calcolata in rapporto alla quantità di emissioni di anidride carbonica (CO2).

Ricordiamo, infatti, che la legge di Bilancio 2020 ha cambiato la tassazione sulle auto aziendali: per i contratti stipulati dal 1° luglio 2020 c’è una penalizzazione per i veicoli maggiormente inquinanti, all’aumentare delle emissioni di CO2 aumenterà anche il reddito da lavoro e quindi l’imposta dovuta.

In definitiva, tale percentuale è pari al:

  • 25% per i vicoli con emissione CO2 inferiori a 60 g/Km;
  • 30% per i vicoli con emissione CO2 superiori a 60 g/Km ma inferiori a 160 g/Km;
  • 40% per l’anno 2020 e al 50% a partire dal 2021 per i vicoli con emissione CO2 superiori a 160 g/Km ed inferiori a 190 g/Km;
  • 50% per l’anno 2020 e al 60% a decorrere dal 2021 per i vicoli con emissione CO2 superiori a 190 g/Km.

Tabelle ACI degli anni precedenti

Tabelle ACI 2021

Tabelle ACI 2020

Tabelle ACI 2019

Tabelle ACI 2018

Tabelle ACI 2017

Tabelle ACI 2016

Tabelle ACI 2015

Tabelle ACI 2014

 

In allegato è possibile scaricare in formato Pdf i documenti; la classificazione segue il format delle motorizzazioni, di marche e modelli come da fringe benefit 2022.

 

 

factus
factus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.