Superbonus

Superbonus 90: le nuove regole 2023

Superbonus 90%: per il 2023 la maxi-detrazione ha subito un taglio importante. Le nuove regole sul beneficio fiscale per riqualificare gli edifici

Con il 2023 il Superbonus 110% è stato oggetto di diverse modifiche sostanziali, in particolare esso è stato vittima di una rimodulazione della percentuale della detrazione la quale ha è stata modificata al 90% in base alla presentazione della CILA-S. Per gli anni successivi, stando alle regole attuali, la detrazione cambierà ulteriormente, scendendo prima a 70% nel 2024 e poi a 65% nel 2025.

Per conoscere tutti i dettagli sulle detrazioni fiscali per i lavori edili, ti consiglio di utilizzare l’applicazione sui bonus edili che ti guida step by step nella scelta degli interventi possibili e delle relative agevolazioni fiscali.

Superbonus: da 110% a 90%

 

Superbonus 90 unifamiliari

La nuova detrazione del 90% che ci ha accompagnato per tutto il 2023 è stata applicata (e si applica) agli interventi su edifici unifamiliari (villette e assimilabili) e plurifamiliari (condomini e assimilabili). Per le abitazioni unifamiliari si prevede un doppio scenario della detrazione :110% o 90%.

Nel primo scenario è possibile usufruire la detrazione del 110% fino al 31 dicembre 2023 grazie anche alla proroga prevista all’interno del D.L. 104/2023 che ha slittato ulteriormente il termine utile delle unifamiliare, con la condizione del raggiungimento del 30% dei lavori complessivi al 30 settembre 2022. Mentre al 90% per gli alti casi se sussistono le seguenti condizioni:

  • abitazione principale;
  • reddito di riferimento fino a 15.000;
  • diritto reale di godimento sull’immobile (proprietà, nuda proprietà, usufrutto, ecc.).

Unifamiliari 90

 

Come richiedere il Superbonus 90

Un elemento fondamentale per richiedere il Superbonus unifamiliare del 90% riguarda il calcolo del reddito di riferimento. Tale calcolo avviene mediante la somma dei redditi complessivi del contribuente, del coniuge (o di un soggetto assimilato) e dei familiari a carico (che, nell’anno precedente a quello in cui si sostiene la spesa, si trovano nelle condizioni stabilite dall’art. 12, comma 2, del D.P.R. 917/86). Il risultato ottenuto viene poi diviso per il quoziente familiare, un numero che varia in base alla situazione familiare del richiedente, come indicato nella tabella successiva

Superbonus 90, condomini

Per quanto riguarda i condomini, la detrazione è stabilizzata al 90% per tutto il 2023. Per gli anni successivi si ha:

  • detrazione del 70% per il 2024;
  • detrazione del 65% nel 2025.

Tuttavia, sono presenti alcuni casi in cui i condomìni hanno potuto godere della detrazione del 110% per tutti il 2023, in particolare:

    1. interventi diversi da quelli effettuati dai condomìni con CILA-S presentata al 25 novembre 2022;
    2. interventi effettuati dai condomìni con:
      • delibera assembleare adottata entro il 18 novembre 2022 + dichiarazione sostitutiva;
      • CILA-S presentata entro il 31 dicembre 2022;
    3. interventi effettuati dai condomìni con:
      • delibera assembleare adottata tra il 18 e il 24 novembre 2022 + dichiarazione sostitutiva;
      • CILA-S presentata entro il 25 novembre 2022;
    4. interventi di demo-ricostruzione con istanza presentata entro il 31 dicembre 2022.

Inoltre, è opportuno sottolineare che sul tavolo della Commissione Bilancio del Senato è approdato un emendamento – 8.0.36 art. 8-bis – di Forza Italia con l’obiettivo di prolungare la scadenza del Superbonus Condomini 110% al 30 giugno 2024, per coloro che alla data del 31 dicembre 2023 abbiano raggiunto il 60% dei lavori complessivi. Questo è quello che prevede un emendamento alla conversione in legge del D.L. 145/2023.

Quindi, i 6 mesi in più dovrebbero servire a quei condomini che hanno la necessità di completare le opere, evitando così la corsa alla chiusura nelle ultime settimane di dicembre.

Superbonus 90 ultime notizie

Come sappiamo ormai, la maxi-detrazione dallo scorso anno veste una detrazione diversa, difatti il Superbonus 110 è diventato il nuovo Superbonus 90, almeno per il 2023. Per gli anni successivi, stando alle regole attuali, la detrazione cambierà ulteriormente, scendendo prima a 70% nel 2024 e poi a 65% nel 2025.

Superbonus 90, le regole e la norma

Le regole del nuovo Superbonus sono tutte contenute nel testo dell’art. 119 del D.L. 34/2020, come aggiornato in ultimo dalla legge di bilancio 2023.

Di seguito ti propongo il testo aggiornato dell’art. 119 e 121 (Superbonus e cessione del credito) del D.L.  34/2020.

Superbonus 90, art 119 e 121

 

 

Lascia un Commento

La tua email non sarà resa pubblica I campi segnati sono richiesti*

Condividi
Pubblicato da Redazione Tecnica

Articoli recenti

Opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione: il quadro normativo

Cosa sono le opere di urbanizzazione a scomputo e a quali regole bisogna fare riferimento.…

23 Aprile 2024

Calastrelli ed angolari per il rinforzo dei pilastri

Verifica, dimensionamento e caratteristiche dei calastrelli per il miglioramento sismico delle strutture esistenti in cemento…

22 Aprile 2024

Offerta di gestione informativa: cos’è l’OGIBIM

Cos'è l'offerta di gestione informativa (OGI) BIM secondo il nuovo codice dei contratti pubblici e…

22 Aprile 2024

Costo della manodopera, sanzioni se non si verifica la congruità

Nuove sanzioni in caso di negligenza per la mancata verifica di congruità sia in appalti…

22 Aprile 2024

Esoscheletri occupazionali: uno sguardo al Rapporto Tecnico UNI/TR 11950

Scopri il rapporto tecnico UNI/TR 11950 sulla sicurezza e salute nell'uso degli esoscheletri occupazionali. Un…

22 Aprile 2024

Sospetti di collusione: l’identità delle relazioni tecniche negli appalti pubblici

Le relazioni tecniche d'appalto identiche tra aziende possono celare collusioni e influenzare le gare pubbliche.…

22 Aprile 2024