Sostenibilità nelle costruzioni: ecco la UNI EN 15804:2021

Sostenibilità nelle costruzioni: la UNI EN 15804:2021

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Da UNI la nuova prassi di riferimento sulla sostenibilità ambientale dei prodotti e dei servizi per le costruzioni

Un organismo architettonico sostenibile è tale in quanto i materiali ed i servizi che lo hanno concretizzato sono rispettosi dell’ambiente, la UNI EN 15804:2021 si occupa proprio di questo.

Elaborata dalla commissione dell’UNI – Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio – la nuova prassi di riferimento “Sostenibilità delle costruzioni – Dichiarazioni ambientali di prodotto – Regole quadro di sviluppo per categoria di prodotto” recepisce quanto previsto dalla EN 15804.

La UNI EN 15804:2021 sulla sostenibilità delle costruzioni

La prassi di riferimento fornisce regole quadro per categoria di prodotto (PCR) per l’elaborazione di dichiarazioni ambientali di tipo III per ogni tipo di prodotto e servizio per le costruzioni.

Le PCR quadro:

  • definiscono gli indicatori da dichiarare, le informazioni da fornire e le modalità con cui sono raccolti e comunicati;
  • descrivono quali fasi del ciclo di vita sono considerate nella dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) e quali processi sono da includere;
  • definiscono le regole per l’elaborazione degli scenari di valutazione;
  • includono le regole per il calcolo d’inventario e la valutazione di impatto nell’analisi del ciclo di vita, alla base della EPD, comprese le specifiche da applicare sulla qualità dei dati;
  • includono, quando necessario, le regole per la comunicazione delle informazioni predefinite di carattere ambientale e sanitario, che non sono contenute nella valutazione del ciclo di vita di prodotto (LCA), di processo e di servizio;
  • definiscono le condizioni per le quali i prodotti da costruzione possono essere confrontati sulla base delle informazioni contenute nella EPD.

Per quanto riguarda le EPD di servizi per le costruzioni, si applicano regole e requisiti identici a quelli dei prodotti.

Il processo di normazione è stato condotto in conformità alla EN ISO 14025.

La dichiarazione ambientale di prodotto – EPD

Una EPD contiene informazioni ambientali verificabili, accurate e non fuorvianti sui prodotti e sulla loro applicazione, sostenendo in tal modo scelte oculate e fondate su base scientifica e stimolando un potenziale progressivo miglioramento ambientale spinto dal mercato.

Le informazioni contenute nella EPD sono espresse attraverso moduli informativi, che consentono una più semplice organizzazione ed esposizione dei dati, durante l’intero ciclo di vita del prodotto. Tale approccio necessita che i dati di base siano coerenti, riproducibili e comparabili.

I contenuti della EPD sono espressi in una forma che ne consente la aggregazione (addizione) in modo da fornire una informazione completa per l’utilizzo nell’edificio e in altre costruzioni.

La UNI EN 15804:2021 non indica le procedure di aggregazione dei dati a scala di edificio né descrive le regole per l’utilizzo dell’EPD nella valutazione della sostenibilità dell’edificio ma tratta una serie di indicatori di impatto ambientale quantificabili, predefiniti.

 

La UNI EN 15804:2021 sostituisce la UNI EN 15804:2019

 

La norma UNI EN 15804:2021 sulla sostenibilità delle costruzioni è scaricabili a pagamento dal sito UNI.

Clicca qui per accedere a UNI

 

edificius
edificius

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.