Sistemi di segnalazione incendio: in italiano la UNI EN 54-22

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

E’ stata recepita anche in italiano la UNI EN 54-22:2020 sui sistemi automatici di rivelazione degli incendi. Ecco i dettagli

Quando si parla di protezione attiva contro gli incendi, ci si riferisce a quei dispositivi:

  • estintori,
  • idranti,
  • sprinkler,
  • evacuatori di fumo e calore,
  • rilevatori ecc.

che in caso d’incendio svolgono un’azione attiva nello spegnimento dello stesso.

Proprio su queste apparecchiature è incentrata la UNI EN 54-22:2020, recepita anche in italiano, dal titolo: “Sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio – Parte 22: Rivelatori lineari di calore ripristinabili

La UNI EN 54-22:2020 sui dispositivi antincendio

Il documento sviluppato in collaborazione con le commissioni “Protezione attiva contro gli incendi” e “Sistemi automatici di rivelazione di incendio” specifica i requisiti, i metodi di prova e criteri di prestazione e fornisce la valutazione e la verifica della prestazione per i rivelatori lineari di calore ripristinabili (RLTHD).

Questi rivelatori sono generalmente utilizzati in aree in cui i rivelatori puntiformi di calore si trovano dinnanzi a caratteristiche ambientali difficili e anche in aree in cui l’accesso ai rivelatori può influenzare in modo significativo il progetto del sistema di allarme antincendio.

I rivelatori lineari di calore ripristinabili sono costituiti da un sensore in fibra ottica, un tubo pneumatico o un cavo del sensore elettrico connesso a un’unità di controllo, direttamente o tramite un modulo di interfaccia, da utilizzare nei sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio installati all’esterno e all’interno degli edifici e nelle operi civili.

La norma EN 54-22 ne specifica:

  • i requisiti,
  • i metodi di prova,
  • criteri di prestazione,

e fornisce la valutazione e la verifica della prestazione.

La presente norma contempla anche i rivelatori lineari di calore ripristinabili destinati all’uso nella protezione locale di impianti e attrezzature.

Non sono trattati, invece:

  • i rivelatori lineari di calore ripristinabili con caratteristiche particolari e sviluppati per rischi specifici;
  • i rivelatori di calore lineari basati su cavi elettrici a temperatura fissa non ripristinabili (i cosiddetti sistemi “digitali”).

La UNI EN 54-22:2020 sostituisce la UNI EN 54-22:2015

 

La norma UNI EN 54-22:2020 su sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio è disponibile e scaricabile a pagamento sul portale UNI.

 

antifuocus
antifuocus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *