Superbonus 110: per ogni intervento il suo modulo di cessione del credito/sconto in fattura

Superbonus 110: per ogni intervento il suo modulo di cessione del credito/sconto in fattura

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

In caso di più interventi su di un immobile occorre inviare un modulo distinto per ogni intervento che verrà realizzato

Nella nuova risposta n. 784/2021 l’Agenzia delle Entrate fornisce alcuni chiarimenti ad un contribuente sulla corretta applicazione del Superbonus 110%.

In particolare il contribuente chiede se, in caso di cessione del credito/sconto in fattura per interventi antisismici e energetici, occorre inviare al Fisco due distinti moduli per comunicare l’opzione (uno per gli interventi antisismici e uno per il risparmio energetico) o è sufficiente un solo modulo con la somma degli importi relativi ai due interventi.

Il caso

Un contribuente dichiara di voler effettuare dei lavori antisismici e di efficientamento energetico su una delle tre unità abitative, che fanno parte di un edificio sito in un Comune a rischio sismico 3 e di proprietà di un unico soggetto.

L’istante rappresenta che l’unità abitativa oggetto degli interventi (in particolare quelli di efficientamento energetico riguardano la sostituzione degli infissi e dei serramenti, nonché l’impianto di climatizzazione invernale esistente) è funzionalmente indipendente e con accesso autonomo dall’esterno, rispetto alle altre unità costituenti l’edificio.

Per suddetti lavori (antisismici e di efficientamento energetico) si vuole usufruire della detrazione di cui all’art. 119 del dl n. 34/2021.

Tuttavia, essendo prevista anche la sostituzione di infissi e serramenti, l’istante chiede chiarimenti circa il modulo per la comunicazione dell’opzione, in particolare se “nel caso di cessione del credito o di sconto in fattura, per i predetti interventi, debbano essere inviati all’Agenzia delle Entrate due distinti moduli per la comunicazione dell’opzione, uno per gli interventi antisismici ed uno per gli interventi di efficientamento energetico, oppure uno solo riportante quale importo oggetto di sconto o cessione la somma degli importi relativi ai due interventi”.

La risposta dell’Agenzia dell’Entrate

Dopo aver ricordato la normativa di riferimento che disciplina la detrazione in esame, l’Agenzia delle Entrate richiama la circolare n. 30/E del 2020 in cui precisa che, nel caso in cui sul medesimo immobile siano effettuati più interventi agevolabili, il limite massimo di spesa ammesso alla detrazione è costituito dalla somma degli importi previsti per ciascuno degli interventi realizzati.

E’ necessario, quindi, contabilizzare distintamente le singole spese riferite ai diversi interventi.

Nel caso in esame, l’istante intende eseguire sull’unità immobiliare di cui è proprietario sia degli interventi antisismici che degli interventi di efficientamento energetico di sostituzione dell’impianto di climatizzazione e di sostituzione di infissi e serramenti. Pertanto, in merito all’opzione per lo sconto in fattura o cessione del credito, il contribuente è tenuto ad inviare all’Agenzia delle Entrate tre distinti moduli, un modulo diverso per ogni intervento che verrà realizzato.

A conferma di quanto detto, nel modulo c’è un campo, “Tipologia intervento“, in cui va indicato il codice identificativo del lavoro per il quale si effettua la comunicazione, distinguendo tra:

  • interventi di efficientamento energetico,
  • riduzione del rischio sismico in zona 1, 2 e 3,
  • altri interventi.

 

Clicca qui per scaricare la risposta n. 784/2021

 

usBIM.superbonus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *