servizi-di-architettura-e-ingegneria

Servizi di architettura e ingegneria e giovani professionisti, ecco le nuove regole

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Servizi di architettura e ingegneria, in Gazzetta il nuovo Regolamento con i requisiti per l’affidamento degli incarichi di progettazione

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio 2017 è stato pubblicato il decreto 263 del 2 dicembre 2016, contenente il Regolamento (vigente dal 28 febbraio 2017) che definisce i requisiti che devono possedere gli operatori economici per i seguenti scopi:

  • affidamento dei servizi di architettura e ingegneria
  • individuazione dei criteri per garantire la presenza di giovani professionisti, in forma singola o associata, nei gruppi concorrenti ai bandi relativi a incarichi di progettazione, concorsi di progettazione e di idee

Requisiti operatori economici: affidamento dei servizi di architettura e ingegneria

Ai fini della partecipazione alle procedure di affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria, i professionisti singoli o associati devono possedere i seguenti requisiti:

  • laurea in ingegneria o architettura o in un’altra disciplina tecnica attinente all’attività prevalente oggetto del bando di gara
  • diploma di geometra o altro diploma tecnico attinente alla tipologia dei servizi da prestare (per le sole procedure che non richiedono il possesso di laurea)
  • abilitazione all’esercizio della professione
  • iscrizione al relativo albo professionale previsto dai vigenti ordinamenti

Le società di professionisti devono invece possedere le seguenti caratteristiche:

  • organigramma aggiornato, con l’indicazione delle specifiche competenze e responsabilità, comprendente i soggetti direttamente impiegati nello svolgimento di funzioni professionali e tecniche, nonché di controllo della qualità e in particolare:
    • i soci
    • gli amministratori
    • i dipendenti
    • i consulenti su base annua, muniti di partita IVA

Le società sono tenute a disporre di almeno un direttore tecnico con le seguenti funzioni di collaborazione:

  • alla definizione degli indirizzi strategici del soggetto cui fa capo
  • delle prestazioni svolte dai tecnici incaricati delle progettazioni

Requisiti operatori economici: presenza di giovani professionisti

I gruppi concorrenti ai bandi relativi a incarichi di progettazione, concorsi di progettazione e di idee devono prevedere la presenza di almeno un giovane professionista, quale progettista.

Il progettista presente nel raggruppamento può essere:

  • laureato abilitato da meno di 5 anni all’esercizio della professione
  • un libero professionista singolo o associato
  • un amministratore, un socio, un dipendente o un consulente su base annua che abbia fatturato nei confronti della società una quota superiore al 50% del proprio fatturato annuo risultante dall’ultima dichiarazione IVA (con riferimento alle società di professionisti)
  • un soggetto avente caratteristiche equivalenti (con riferimento ai prestatori di servizi attinenti l’architettura l’ingegneria di altri Stati membri)

 

Clicca qui per scaricare il decreto n. 263/2016

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.