Superbonus 110 in aumento, i nuovi dati da ENEA

Superbonus 110: i dati Enea di ottobre

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

I dati di utilizzo del Superbonus su base nazionale e regionale: costante crescita delle asseverazioni per lo più nelle unifamiliari e poi nei condomini

Con l’approvazione del decreto Aiuti quater stiamo assistendo ad una vera rivoluzione per quanto riguarda la famosa detrazione, il Superbonus 110: dalla riduzione dell’incentivo dal 110 al 90%, proroga unifamiliari al 31 marzo 2023, limitazione della platea dei beneficiari, alla impossibilità della cessione del credito d’imposta (vedi articolo: Superbonus: proroga unifamiliari e condomini al 90%).

Tuttavia, i dati ENEA aggiornati al 31 ottobre 2022 sull’agevolazione introdotta con il decreto Rilancio, mettono in risalto l’elevato potenziale di questa detrazione.

Continuano, infatti, ad aumentare negli ultimi mesi gli investimenti che hanno accesso al Superbonus 110% (gran parte è assorbita dalle villette unifamiliari, meno viene investito dai condomini); a livello nazionale il totale degli investimenti ammessi a detrazione ammonta a 55 miliardi di euro.

Per poter utilizzare la maxidetrazione al 110%, entro il 25 novembre andrà effettuata la comunicazione asseverata per il superbonus, CILAS (entro la data di entrata in vigore del nuovo decreto, i condomìni dovranno aver già deliberato l’approvazione dell’esecuzione dei lavori).

Per non perdere l’occasione e usufruire della detrazione ti consiglio il software per il Superbonus 110%, per gestire in sicurezza le tue pratiche, anche per tutti gli altri bonus per l’edilizia, dallo studio di fattibilità allo stato finale dei lavori.

Report ENEA, i dati di ottobre

A partire dal mese di settembre l’ENEA pubblica, con cadenza mensile, i dati relativi all’utilizzo del Superbonus 110%, che indicano a quanto ammonta il numero dei cantieri e quanti sono gli investimenti.

Si tratta di un documento estremamente utile ed interessante soprattutto per capire quanto e dove la maxi detrazione abbia ulteriormente rilanciato il comparto delle costruzioni.

I dati tengono conto del numero di asseverazioni caricate sul sito dedicato; del valore assoluto degli investimenti ammessi alla detrazione; dei valori assoluti e percentuali dei lavori già completati; sono, inoltre, specificati i dati per i lavori relativi a condomini, edifici unifamiliari e unità immobiliari indipendenti.

Vediamo quali sono i numeri di ottobre 2022 che, sicuramente, segnano un ritorno alla “normalità” per numero di asseverazioni e investimenti dopo il mese di settembre 2022, alterato dalla scadenza prevista per le unifamiliari.

Tipologia di dati

Il report in esame è costituito da 22 tabelle, di cui:

  • la prima con i dati nazionali;
  • le successive una per ciascuna Regione;
  • una tabella riepilogativa finale.

I dati analizzati si riferiscono a:

  • il numero delle asseverazioni caricate sul sito dedicato;
  • il valore assoluto degli investimenti ammessi alla detrazione;
  • i valori assoluti e percentuali dei lavori già completati.

I dati sono, inoltre, specificati in base ai lavori relativi a interventi in:

  • condomini;
  • edifici unifamiliari;
  • unità immobiliari indipendenti.

Dati aggiornati a ottobre 2022

Stando all’ultimo aggiornamento, ossia al 31 ottobre 2022, si registrano dati in aumento.

Nel dettaglio:

  • 326.819 il numero delle asseverazioni;
  • 55.025.068.368,87 euro il totale degli investimenti di riqualificazione energetica ammessi alla detrazione;
  •  38.361.618.456,38 euro il totale investimenti lavori conclusi ammessi a detrazione;
  • 60.527.575.205,76 euro detrazioni previste a fine lavori;
  •  42.197.780.302,02 euro detrazioni maturate per i lavori conclusi.

Dati riferiti alla tipologia di immobili

Il rapporto specifica i dati relativi al numero di asseverazioni in riferimento alla tipologia di immobili:

  • per i condomini è di 40.552;
  • per gli edifici unifamiliari è di 191.031;
  • per le unità immobiliari indipendenti è pari a 95.230.

Dati Regione per Regione

Nel documento sono riportati, inoltre, i dati per ciascuna Regione. In testa la Lombardia con il numero di asseverazioni pervenute:

  • Lombardia con 50.161 asseverazioni;
  • Veneto con 40.095 asseverazioni;
  • Lazio con 28.230 asseverazioni;
  • Emilia Romagna con 26.228 asseverazioni.
  • Toscana con 25.624 asseverazioni;
  • ecc.

Chiude il documento la tabella riepilogativa.

Ricordiamo, infine, che i report dei mesi precedenti sono disponibili nella sezione dedicata.

Ti ricordo, infine, i software adatti per gestire il Superbonus che ti guidano passo passo, dalla gestione pratiche alla sicurezza cantieri, ponteggi e copertura.

 

termus
termus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.