Opere edili

Disponibili le quotazioni OMI II semestre 2022

Sul sito delle Entrate le quotazioni OMI relative al periodo luglio-dicembre 2022, utili anche per le perizie di stima. Ecco come calcolarle

L’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) cura la rilevazione e l’elaborazione delle informazioni di carattere tecnico-economico relative ai valori immobiliari, al mercato degli affitti e ai tassi di rendita e la pubblicazione di studi ed elaborazioni e la valorizzazione statistica degli archivi dell’Agenzia delle Entrate. Le quotazioni OMI sono consultabili gratuitamente a partire dal 1° semestre 2006: ultimo semestre pubblicato è il secondo semestre 2022.

La banca dati OMI costituisce una rilevante fonte d’informazione relativa al mercato immobiliare nazionale, proponendosi come utile strumento per tutti gli operatori del mercato, per i ricercatori e gli studiosi del settore immobiliare, per gli istituti di ricerca pubblici e privati, per la Pubblica Amministrazione e, più in generale, per il singolo cittadino. Le quotazioni forniscono, quindi, un valore di larga stima che, tuttavia, non andranno a sostituire la stima puntuale del valore di un immobile eseguita da un professionista. Per questo motivo ti consiglio di affidarti al software per la redazione delle perizie di stima del più probabile valore di mercato degli immobili.

Quotazioni immobiliari: cosa sono?

Le quotazioni immobiliari semestrali individuano, per ogni delimitata zona territoriale omogenea (zona OMI) di ciascun Comune, un intervallo minimo/massimo, per unità di superficie in euro/m², dei valori di mercato e locazione, per tipologia immobiliare e stato di conservazione. L’analisi indica i prezzi al metro quadro per diverse tipologie di immobili (abitazioni, box, negozi, uffici, capannoni), individuabili in base al semestre, alla provincia, al comune, alla zona e alla destinazione d’uso.

Quali dati fornisce?

La banca dati OMI fornisce una serie di informazioni, tra cui:

  • i valori delle quotazioni immobiliari: per gli 8.100 Comuni dell’intero territorio nazionale sono quotati i valori di mercato per le destinazioni: residenziale, commerciale, terziaria e produttiva. Per ogni destinazione vengono esposti semestralmente i valori di mercato ed i canoni per tipologia edilizia (residenziale, terziaria, commerciale, produttiva);
  • i volumi di compravendita immobiliare a livello nazionale e con dettaglio provinciale e comunale;
  • i valori agricoli medi;
  • le note trimestrali congiunturali (riferite a tutto il territorio nazionale);
  • i rapporti immobiliari annuali (residenziali e non residenziali);
  • le note territoriali semestrali (riferite a singoli contesti provinciali e comunali);
  • le statistiche catastali (riferite a tutto il territorio nazionale).

Come consultare le quotazioni OMI?

La ricerca può essere effettuata:

  • utilizzando o la tradizionale ricerca testuale, sul sito dell’Agenzia nella sezione dedicata all’OMI, seguendo il percorso: Osservatorio del Mercato Immobiliare>Banche dati>Quotazioni immobiliari;
  • attraverso l’applicazione mobile per smartphone e tablet “OMI Mobile”, scaricabile gratuitamente sui principali store digitali;
  • tramite il servizio di navigazione territoriale Geopoi®, il framework cartografico realizzato da Sogei. Il servizio è disponibile esclusivamente per l’ultimo semestre pubblicato e per 7.890 comuni;

Infine, ti ricordo che dall’area riservata del sito è possibile consultare per lo stesso periodo i dati relativi alle annualità precedenti a partire dal 2006.

È possibile consultare le quotazioni in base a:

  • semestre
  • Provincia
  • Comune
  • zona OMI
  • destinazione d’uso

Sono attendibili i valori OMI?

I valori OMI sono dei dati importanti ma si precisa che nell’ambito dei processi estimativi, le quotazioni OMI non possono intendersi sostitutive della stima puntuale in quanto non hanno carattere probatorio e non possono, quindi, dimostrare l’effettivo valore di un edificio ma devono essere necessariamente essere integrate da altri elementi. Solo la stima effettuata da un tecnico professionista, quindi, può rappresentare e descrivere in maniera esaustiva l’immobile e motivare il valore da attribuirgli. Per non sbagliare ti consiglio il software stime immobiliari con perizie step by step, complete e personalizzabili!

 

In allegato la guida dell’Agenzia delle Entrate alla consultazione delle quotazioni OMI.

Lascia un Commento

La tua email non sarà resa pubblica I campi segnati sono richiesti*

Condividi
Pubblicato da Redazione Tecnica

Articoli recenti

Plusvalenza da Superbonus: nuova circolare del Fisco

Dal 2024 fa plusvalenza la vendita di immobili agevolati con Superbonus. Quando va pagata l'extra-tassa…

14 Giugno 2024

Case green: il ruolo degli sportelli unici per la prestazione energetica

La direttiva prevede la creazione su tutto il territorio nazionale di strutture di assistenza tecnica…

13 Giugno 2024

Come migliorare la certificazione energetica: il sondaggio ENEA-CTI

Sei un certificatore energetico? Rispondi al questionario promosso da ENEA e CTI per la prossima…

13 Giugno 2024

Che funzioni ha e come si compone un quadro elettrico?

Il quadro elettrico è tra gli elementi più importanti di un impianto elettrico, responsabile della…

13 Giugno 2024

L’innovazione del GIS and virtual reality nel settore delle costruzioni

Come combinare la visualizzazione realistica ed interattiva di modelli 3D, mappe e dati GIS grazie…

13 Giugno 2024

As-Planned vs As-Built: cosa devi sapere

As-Planned vs As-Built: scopri le differenze tra i programmi di pianificazione ed esecuzione nella gestione…

13 Giugno 2024