Procedure da seguire e buone prassi sui controlli di sicurezza per i preposti e sulla sicurezza in ambito industriale

Nella seduta del 12 settembre 2012, la Commissione consultiva permanente ha validato 2 nuove buone prassi.

Le “buone prassi” sono costituite da soluzioni organizzative e procedurali da seguire in maniera volontaria volte a migliorare la sicurezza e la salute delle persone in alcuni ambienti di lavoro.

Nella seduta del 12 settembre 2012, la Commissione consultiva permanente ha validato le seguenti Buone Prassi:

  • Progetto Observer, “Quasi Incidenti nell’ambito industriale”
  • Check list per la progettazione dei controlli di sicurezza sul lavoro per i preposti

Il primo documento a cura di Federchimica punta l’attenzione sul tema dei “Quasi Incidenti nell’ambito industriale”.

Per “Quasi Incidente” si intende un evento anomalo che non provoca un vero e proprio incidente con danni alle persone, ai beni aziendali ed ambientali ma che facilmente avrebbe potuto provocare incidenti rilevanti, evitati solo grazie a fortuite circostanze.

Obiettivo di questa “buona prassi” è quello di definire una metodologia che consenta di individuare, valutare e gestire le misure tecniche per evitare che il quasi incidente si trasformi in incidente rilevante.

La seconda “buona prassi” è costituita da una check-list tesa a creare uno strumento gestionale per presidiare la sicurezza nei luoghi di lavoro dell’Agenzia ospedaliera di Verona.

Clicca qui per scaricare la scheda del progetto Observer
Clicca qui per scaricare la Check list per la progettazione dei controlli di sicurezza

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *