Home » BIM Topic » ACDat e piattaforme collaborative » Principi del project management: come si applicano alle costruzioni

Principi del project management applicati alle costruzioni

Principi del project management: come si applicano alle costruzioni

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Ecco i principi chiave del project management in edilizia: dalla definizione degli obiettivi di progettazione alla gestione dei rischi


Lo sviluppo di un progetto edile, che sia di un centro commerciale, di un’autostrada o di una abitazione, comporta sicuramente l’implementazione di numerose attività strutturate ed interconnesse tra di loro.

La gestione del progetto di costruzione richiede un ambiente di condivisione dati che consenta di organizzare, pianificare e coordinare tutti i processi per completare con successo un progetto di costruzione.

In questo articolo, esploreremo i principi chiave del project management applicati alle costruzioni e scopriremo come pianificare, eseguire e monitorare le fasi di un progetto edile, assicurandoci che tutto proceda in modo efficiente e conforme alle specifiche.

Quali sono i 5 principi del project management applicati alle costruzioni?

Il project management è l’applicazione di processi, metodi e competenze per pianificare, eseguire e monitorare progetti in modo efficiente e coerente con gli obiettivi stabiliti.

Nell’ambito delle costruzioni, questa disciplina e i suoi principi chiave sono di fondamentale importanza per garantire che ogni progetto venga portato a termine con successo, rispettando i limiti di tempo e budget.

Tra i principi chiave del project management, da tenere in considerazione nella gestione dei progetti di costruzione possiamo citare:

  1. definizione degli obiettivi di progetto;
  2. sviluppo di un piano per il progetto;
  3. implementazione di un’efficace gestione dei progetti e delle risorse;
  4. gestione dei rischi;
  5. definizione delle responsabilità nel team.

Analizziamoli tutti nel dettaglio di seguito.

I principi di gestione del progetto applicati alle costruzioni

I principi di gestione del progetto applicati alle costruzioni

Fase di pianificazione: definizione degli obiettivi di progetto

La pianificazione è il punto di partenza cruciale per qualsiasi progetto edile ed è in questa fase che vengono definiti gli obiettivi del progetto. Definire gli obiettivi specifici del progetto e farlo in maniera chiara è il primo passo per sviluppare una corretta gestione del tuo progetto di costruzione. Se non si delineano gli obiettivi chiave all’inizio, si procederà nello sviluppo di un progetto privo di basi.

Il modo migliore per definire gli obiettivi è “begin with the end in mind”, ovvero iniziare pensando alla fine, perché una visione d’insieme consente di procedere in maniera più agevole e sicura.

È inoltre importante assicurarsi che ciascuno degli obiettivi sia comunicato e compreso da tutti e sia SMART:

  • Specific (intelligente);
  • Measurable (misurabile);
  • Accepted (riconosciuto);
  • Realistic (realistico);
  • Timely (scadenzabile).

 Schedulazione delle attività chiave: sviluppo di un piano per il progetto

La creazione di un piano di progetto dettagliato è essenziale per garantire che le attività siano svolte in modo sequenziale e efficiente. La schedulazione delle attività chiave aiuta a prevenire sovrapposizioni, garantendo che tutto proceda secondo programma.

Per sviluppare un piano per il progetto è necessario:

  • definire una struttura organizzativa del progetto impostando le procedure e le linee guida e sviluppando un organigramma del progetto che specifichi i ruoli e la gerarchia di ogni membro del team. Questa struttura facilita la pianificazione, l’esecuzione e il monitoraggio delle attività del progetto;
  • individuare le fasi principali del progetto: suddividere il progetto in più parti, gestibili ed organizzate è molto importante, perché permette di schematizzare le attività e assegnarle a ciascun componente del team;
  • individuare le relazioni tra le attività ed i traguardi: definire le dipendenze tra fasi e attività in ciascuna fase permette di sviscerare il progetto, individuando come le lavorazioni si influenzano tra di loro e come raggiungere più facilmente i traguardi, che consentono di ottenere i benefici attesi e gli obiettivi ricercati;
  • creare modelli ripetibili: completato un progetto ed individuato l’iter procedurale per la corretta gestione dello stesso, è possibile dare vita a linee guida globali, ripetibili ed applicabili a progetti simili per risparmiare tempi e costi.
Schedulazione delle attività chiave

Schedulazione delle attività chiave –usBIM.project

Allocazione delle risorse: implementare un’efficace strategia di gestione dei progetti e delle risorse

Un’adeguata allocazione delle risorse è fondamentale per il successo del progetto. Questo include la selezione del personale, la disponibilità dei materiali e la gestione delle attrezzature necessarie per il cantiere. Senza una corretta allocazione delle risorse, i progetti possono subire ritardi e costi aggiuntivi.

Per implementare un’efficace gestione delle risorse è importante:

  • conoscere nel dettaglio le risorse presenti, umane e materiali;
  • assegnare a ciascun piano un project manager;
  • utilizzare piattaforme collaborative in cui conservare i dati e renderli accessibili a tutti, in modo che tutti abbiano a disposizioni le attività, le scadenze e gli aggiornamenti;
  • pianificare controlli regolari;
  • aggiornare con costanza la disponibilità delle risorse.

Gestire i rischi: implementare strategie di mitigazione dei problemi

I rischi sono parte integrante di qualsiasi progetto di costruzione, perciò è importante individuarli prima ancora che il progetto inizi. La gestione dei rischi implica l’identificazione, la valutazione e l’attuazione di strategie per mitigare potenziali problemi. Questo assicura che il progetto proceda senza intoppi anche in presenza di ostacoli imprevisti.

Tra i rischi più comuni abbiamo:

  • il rischio per la sicurezza;
  • il rischio finanziario;
  • il rischio legale;
  • il rischio ambientale;
  • il rischio progettuale.

Un efficace metodo di gestione e mitigazione dei rischi è sicuramente il processo di Construction Risk Management, ovvero il processo di identificazione dei rischi legati alla realizzazione di uno specifico progetto e della conseguente valutazione dei metodi e delle procedure per ridurre al minimo le conseguenze da essi derivanti.

Definire le responsabilità nel team

Definire le responsabilità di tutti i componenti del team consente di dare chiarezza ai compiti di ciascuno e garantire che vengano compresi da parte di tutti.

Per evitare confusione e aumentare l’efficienza dell’interno processo è utile definire le responsabilità fin dalle fasi iniziali.

Come applicare i principi di gestione dei progetti di costruzione?

Compreso nel dettaglio i principi di gestione dei progetti di costruzione non ti resta che applicarli! Per farlo al meglio ecco per te alcuni utili consigli:

  • crea un ambiente collaborativo ed una comunicazione attiva coordinando il lavoro di tutti i professionisti coinvolti tramite l’utilizzo di piattaforme collaborative in cloud;
  • coinvolgi gli stakeholder nei cambiamenti, tenendoli aggiornati di ogni imprevisto e chiedendo feedback;
  • monitora l’andamento dei processi, per misurarne l’efficacia e valutare la performance del team;
  • utilizza un construction management software, con cui potrai occuparti delle attività di gestione dei progetti di costruzione in modo molto intuitivo. Grazie a schede di pianificazione visiva delle attività, assegni, tracci, gestisci e controlli le differenti attività del tuo progetto e ti assicuri il controllo completo di ogni fase.

 

usbim-resolver
usbim-resolver
0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *