Home » Notizie » Bonus edilizi » Precompilata 2018, nuove specifiche tecniche sui bonus edilizi

Dichiarazione precompilata 2018

Precompilata 2018, nuove specifiche tecniche sui bonus edilizi

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Precompilata 2018, dalle Entrate nuove specifiche tecniche in merito a interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica di condomini e pagamenti con bonifici

In vista dell’elaborazione della dichiarazione precompilata 2018, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato nuovi provvedimenti che modificano le specifiche tecniche e le modalità per la trasmissione all’Anagrafe tributaria dei dati relativi ad alcune tipologie di spese effettuate nel corso del 2017.

Lo scopo è fornire al contribuente una dichiarazione dei redditi “preconfezionata” sempre più corretta e completa.

I provvedimenti riguardano la comunicazione dei dati relativi a:

  • spese per ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica effettuati su parti condominiali
  • pagamenti effettuati con bonifico per interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica (i nuovi tracciati contengono una causale che consente di individuare i bonifici relativi alle spese per il bonus mobili)

Dichiarazione precompilata 2018, cos’è

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti una dichiarazione dei redditi precompilata con una serie di dati già inseriti, quali:

  • spese sanitarie
  • spese universitarie
  • spese funebri
  • premi assicurativi
  • contributi previdenziali
  • spese per interventi di ristrutturazione edilizia
  • spese per interventi di riqualificazione energetica
  • ecc.

Chi accetta online la dichiarazione precompilato senza apportare modifiche non dovrà più esibire le ricevute che attestano oneri detraibili e deducibili e non potrà essere sottoposto a controlli documentali.

Come accedere alla precompilata 2018

Per accedere alla dichiarazione precompilata è necessario registrarsi a Fisconline oppure essere in possesso delle credenziali di:

  • SPID
  • NoiPA
  • INPS

Per accedere a Fisconline è necessariuo richiedere il proprio PIN all’Agenzia delle Entrate.

Come registrarsi e chiedere il PIN

La registrazione può essere effettuata:

direttamente “online” dal sito dei servizi telematici

  • per telefono, tramite il servizio automatico che risponde al numero 848.800.444
  • recandosi muniti di documento di riconoscimento presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia.
  • Qualunque sia la modalità, verranno innanzitutto fornite le prime 4 cifre del codice PIN.

Entro 15 giorni il richiedente riceverà, al domicilio conosciuto dall’Agenzia delle Entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice PIN (ultime 6 cifre) e la password per il primo accesso.

Per ulteriori dettagli si rimanda ad una’apposita guida schematica di BibLus-net.

Clicca qui per accedere alla dichiarazione precompilata

Clicca qui per scaricare il provvedimento con le nuove specifiche su pagamenti con bonifico

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *