Home » Notizie » Opere edili » Posa in opera di serramenti e progettazione impianti climatizzazione: due nuove norme UNI

nuove norme- UNI

Posa in opera di serramenti e progettazione impianti climatizzazione: due nuove norme UNI

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Entro novembre saranno disponibili le nuove norme UNI sulla posa in opera di serramenti (UNI 1607323) e sulla climatizzazione/ventilazione (UNI 1607478)

Al vaglio di inchiesta pubblica finale due progetti di norma UNI che saranno disponibili entro novembre:

  • il progetto UNI 1607323 dal titolo “Posa in opera di serramenti – Parte 4: Requisiti e criteri di verifica dell’esecuzione”;
  • il progetto UNI 1607478 dal titolo “Progettazione di impianti aeraulici per la climatizzazione e la ventilazione – Parte 1: Definizioni e classificazione – Prescrizioni relative a componenti e a sistemi aeraulici“.

Progetto UNI 1607323 – posa in opera di serramenti

Il documento, in fase di inchiesta pubblica, definisce:

  • la qualificazione dell’esecuzione della posa in opera dei serramenti;
  • le metodologie di verifica in opera delle prestazioni dei giunti di installazione e la loro coerenza alle prestazioni dei serramenti anche ai fini della verifica finale in opera (collaudo).

La UNI 1607323 fornirà indicazioni di carattere documentale, analitico e sperimentale e si applicherà alle fasi di verifica dell’esecuzione della posa in opera dei serramenti integrando:

  • la UNI 10818 che definisce le competenze e le responsabilità;
  • la UNI 11673-1 che definisce competenze e responsabilità anche in assenza di progetto esecutivo della posa in opera.

Per serramenti intendiamo i seguenti prodotti, azionabili manualmente o motorizzati:

  • finestre e porte esterne pedonali comprensive di eventuali materiali e prodotti complementari e componenti aggiuntivi (o accessori) qualora influenzino le caratteristiche prestazionali dei giunti di installazione (sono escluse le finestre da tetto);
  • porte interne pedonali comprensive di eventuali materiali e prodotti complementari e componenti aggiuntivi (o accessori) qualora influenzino le caratteristiche prestazionali dei giunti di installazione;
  • chiusure oscuranti e altri prodotti comprensivi di eventuali componenti aggiuntivi (o accessori) e materiali e prodotti complementari inclusi prodotti con caratteristiche di resistenza all’effrazione.

Clicca qui per accedere alla pagina dell’inchiesta pubblica finale dell’UNI

(andare sulla ricerca dei documenti e inserire “1607323” nella casella “codice progetto” e poi cliccare su “cerca”)

Progetto UNI 1607478 – progettazione di impianti aeraulici

La UNI 1607478, in fase di inchiesta pubblica, andrà a sostituire la UNI 10339:1995.

Ricordiamo che la serie di norme UNI 10339 riguarda la progettazione di impianti aeraulici per la climatizzazione e la ventilazione degli edifici residenziali e non residenziali.

La norma non considera gli edifici industriali e gli ambienti nei quali la climatizzazione ha finalità di processo.

Gli impianti aeraulici per la climatizzazione controllano la qualità dell’aria interna degli edifici e, quando previsto, le condizioni termo-igrometriche, limitando potenziali effetti negativi dei contaminanti sulla salute e promuovendo migliori condizioni di benessere per le persone che vi soggiornano e/o vi svolgono le proprie attività.

Ricordiamo che la serie di norme UNI 10339 si occupa del ruolo fondamentale della ventilazione meccanica (eventualmente in combinazione con l’aerazione e con la ventilazione naturale), ovvero quello di ottenere, in presenza di sorgenti di contaminanti e di vapor d’acqua interne ed esterne agli edifici, desiderati livelli di qualità dell’aria interna e di umidità relativa evitando loro potenziali effetti negativi sulla salute delle persone.

Inoltre, la serie indica e definisce:

  • gli scopi, le tipologie e la classificazione degli impianti;
  • le caratteristiche (di componenti, di parti di impianto e di sistemi impiantistici) richieste ai fini della qualità dell’aria, dell’ambiente interno, dell’efficienza energetica;
  • le procedure della progettazione e della gara d’appalto;
  • le fasi ed i livelli di progettazione;
  • gli elementi del capitolato tecnico d’appalto, del computo metrico, dell’offerta e del contratto;
  • i metodi per progettare e dimensionare la ventilazione in edifici residenziali e non residenziali.

Clicca qui per accedere alla pagina dell’inchiesta pubblica finale dell’UNI

(andare sulla ricerca dei documenti e inserire “1607478” nella casella “codice progetto” e poi cliccare su “cerca”)

termus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *