Home » Notizie » Sicurezza Cantieri e Luoghi di Lavoro » Ponteggio multidirezionale: cos’è e quali sono i vantaggi

Ponteggio multidirezionale

Ponteggio multidirezionale: cos’è e quali sono i vantaggi

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Il ponteggio multidirezionale è la tipologia ideale per progetti architettonici complessi grazie alla sua versatilità e facilità di montaggio. Scopri tutti i vantaggi

I ponteggi sono opere provvisionali allestite per la realizzazione, manutenzione e recupero di opere edilizie. Le più comuni tipologie di ponteggio utilizzate sono tre. Una di queste è il ponteggio multidirezionale.  La scelta tra le diverse tipologie dipende da una serie di fattori come le dimensioni e le caratteristiche dell’opera da realizzare, lo spazio disponibile, le esigenze di sicurezza e i tempi di costruzione, ecc.

È fondamentale valutare attentamente queste variabili per determinare quale tipologia di ponteggio sia la più adatta per ciascun progetto, garantendo la sicurezza dei lavoratori e la corretta esecuzione dei lavori edili. Per progettare ponteggi per ogni specifica esigenza puoi usare gratuitamente per 30 giorni il software per la progettazione 2D e 3D dei ponteggi che ti consente di disegnare gli elementi del ponteggio in pianta o direttamente in vista 3D selezionando le caratteristiche degli oggetti in qualsiasi momento della progettazione.

Ponteggi: cosa sono e tipologie

I ponteggi sono strutture temporanee non facenti parte integrante della costruzione la cui presenza si rende necessaria nei cosiddetti lavori in quota per evitare il rischio di caduta dall’alto di lavoratori e di materiali.

A seconda degli elementi costruttivi che li costituiscono, i ponteggi possono essere classificati in:

Cos’è il ponteggio multidirezionale?

Il ponteggio multidirezionale, noto anche come ponteggio a montanti e traversi prefabbricati, è una soluzione relativamente più recente, introdotta in Italia negli anni ’90. Questo tipo di ponteggio combina l’adattabilità dei tubi e giunti con la facilità di montaggio dei telai prefabbricati.

Il fulcro centrale del ponteggio multidirezionale è rappresentato dalla rosetta (o piastra multidirezionale) saldamente posizionata sui montanti a intervalli di 50 centimetri. La rosetta è dotata di 8 fori (o connessioni), di cui quattro sono di dimensioni maggiori e quattro di dimensioni minori. Questa rosetta costituisce una piattaforma di connessione affidabile, che consente un collegamento rapido e sicuro di diagonali, correnti e traversi. Essa costituisce la base per innumerevoli configurazioni d’uso.

Il processo di montaggio inizia con l’inserimento degli elementi iniziali, denominati bicchieri, su basette regolabili, creando così un piano di partenza a una distanza di circa 30 cm dal suolo. I correnti e i traversi sono progettati con elementi a cuneo all’estremità che si incastrano nei fori della rosetta. I correnti e i traversi trovano posto nei fori di dimensioni minori, mentre le diagonali si inseriscono nei fori di dimensioni maggiori.

ponteggi multidirezionali

Ponteggio multidirezionale – CerTus-PN

Quali sono i vantaggi dei ponteggi multidirezionali?

Il ponteggio multidirezionale è ampiamente apprezzato nelle costruzioni moderne grazie a una serie di vantaggi. Eccone alcuni:

  • versatilità: grazie al suo design modulare e alle connessioni multidirezionali, è in grado di adattarsi agilmente a geometrie complesse, angoli irregolari e variazioni di altezza. Questa flessibilità lo rende particolarmente adatto per progetti architettonici complessi;
  • flessibilità: i componenti del ponteggio multidirezionale possono essere connessi in diverse direzioni, consentendo un alto grado di flessibilità nell’adattare la struttura alla forma e alle dimensioni della costruzione. Questo aspetto è particolarmente vantaggioso quando si tratta di raggiungere punti difficili da accesso o di installare il ponteggio su terreni e superfici irregolari;
  • efficienza: questa caratteristica si traduce in un significativo risparmio di tempo sui cantieri, aumentando l’efficienza generale del processo di costruzione. La riduzione dei tempi di montaggio e smontaggio consente di risparmiare risorse e di completare i progetti in tempi più brevi.

Quali sono gli svantaggi?

Un possibile svantaggio per questo tipo di ponteggio è il peso considerevole degli elementi, che in alcuni casi richiede l’intervento di due lavoratori per il movimento. Per questo motivo, alcuni costruttori hanno ottenuto l’autorizzazione per l’uso di impalcati realizzati con materiali multistrato.

certus-pn
certus-pn
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *