Home » Notizie » Certificazione energetica » Pompa di calore per riscaldamento a pavimento: conviene?

Pompa di calore riscaldamento pavimento

Pompa di calore per riscaldamento a pavimento: conviene?

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

La pompa di calore per il riscaldamento a pavimento è una soluzione efficiente e innovativa per la climatizzazione della casa. Scopri tutti i vantaggi

Il riscaldamento a pavimento è una soluzione ottimale e moderna per distribuire il calore all’interno di un’abitazione; la pompa di calore produce energia termica con alimentazione a partire da fonti rinnovabili. Hai mai pensato all’integrazione tra queste due tecnologie?

Scopri in questo articolo come funziona una pompa di calore per riscaldamento a pavimento e quali sono i principali vantaggi che apporta alle abitazioni, facili da calcolare con una verifica termotecnica grazie al software per la progettazione e verifica delle prestazioni energetiche degli edifici.

Pompa di calore per riscaldamento a pavimento: efficienza e sostenibilità ambientale

Le pompe di calore per riscaldamento a pavimento rappresentano una soluzione innovativa e altamente efficiente per garantire il comfort termico negli edifici, sia residenziali che commerciali.

Questa soluzione integra due tecnologie, la pompa di calore e il riscaldamento a pavimento.

Una pompa di calore è un impianto tecnologico innovativo che viene utilizzato per il riscaldamento, il raffrescamento (se reversibile) e la produzione di acqua calda sanitaria e si alimenta tramite l’energia termica proveniente da fonti rinnovabili esterne come l’acqua, l’aria e il sottosuolo, evitando il consumo di combustibili fossili.

Per approfondire il funzionamento di una pompa di calore, ti consiglio di leggere l’articolo “Pompa di calore: come funziona, tipologie e costi”.

Il riscaldamento a pavimento, conosciuto anche come sistema radiante a pavimento, si compone di una serie di pannelli radianti costituiti da serpentine di tubazioni posizionate al di sotto della superficie del pavimento. In queste tubazioni circola acqua calda o fredda in funzione della stagione climatica e quindi in funzione del fabbisogno di riscaldamento o di raffreddamento degli ambienti. Con il passaggio dell’acqua si diffonde la temperatura prima attraverso il pavimento e poi, per irraggiamento, in tutta la stanza in maniera omogenea.

Il riscaldamento a pavimento può essere alimentato tramite una pompa di calore, una caldaia tradizionale o a condensazione o pannelli solari che riscalderanno o raffredderanno l’acqua all’interno delle tubazioni.

Approfondiamo insieme come funziona una pompa di calore per il riscaldamento a pavimento ed i vantaggi di questa soluzione innovativa.

Pompa di calore Aria-Acqua per riscaldamento a pavimento

Pompa di calore Aria-Acqua per riscaldamento a pavimento | TerMus

Come funziona la pompa di calore per il riscaldamento a pavimento

Le pompe di calore abbinate ad un sistema radiante a pavimento rappresentano un tipo di sistema di riscaldamento che sfrutta l’energia termica presente nell’ambiente circostante per riscaldare gli ambienti interni in modo efficiente ed ecologico. Il loro funzionamento si basa sui principi della termodinamica e sfrutta il ciclo termodinamico di compressione e espansione del refrigerante.

Possiamo schematizzare il funzionamento di questo sistema in step:

  1. assorbimento dell’energia termica: la pompa di calore preleva l’energia termica dall’ambiente circostante, che può essere l’aria, il suolo o l’acqua. Anche a temperature molto basse, ci sono ancora tracce di calore nell’ambiente che possono essere sfruttate;
  2. compressione del refrigerante: il refrigerante all’interno del sistema viene compresso da un compressore, aumentando la sua temperatura. Questo processo richiede energia elettrica, ma la quantità di calore prodotta è maggiore rispetto all’energia elettrica assorbita;
  3. trasferimento del calore al sistema di riscaldamento: il refrigerante ad alta temperatura viene quindi fatto passare attraverso un condensatore all’interno del sistema di riscaldamento. Qui, cede il calore accumulato all’acqua o al fluido di riscaldamento che circola attraverso il pavimento;
  4. distribuzione del calore: il calore viene distribuito uniformemente attraverso il sistema di riscaldamento a pavimento, riscaldando l’ambiente in modo confortevole e uniforme;
  5. espansione del refrigerante e ritorno al ciclo: il refrigerante raffreddato viene quindi fatto passare attraverso una valvola di espansione, dove si espande e riduce la sua temperatura. Questo ciclo si ripete continuamente, consentendo alla pompa di calore di mantenere una temperatura costante all’interno dell’edificio.

Il grande vantaggio delle pompe di calore per il riscaldamento a pavimento è che possono operare in entrambe le direzioni, consentendo anche il raffreddamento degli ambienti durante i mesi più caldi. Questo ciclo di raffreddamento è semplicemente invertito, con il refrigerante che assorbe il calore dall’interno dell’edificio e lo rilascia all’ambiente esterno. Questa versatilità le rende una soluzione completa per il comfort termico tutto l’anno.

Quali sono i vantaggi derivanti dall’utilizzo di una pompa di calore per il riscaldamento a pavimento?

Se le pompe di calore e gli impianti di riscaldamento a pavimento già predisposti singolarmente in un’abitazione ne aumentano di molto l’efficienza, immagina come aumentano i benefici se si utilizza la combinazione dei due sistemi.

Il principale vantaggio è sicuramente il risparmio energetico, che si traduce in un enorme risparmio economico: le pompe di calore lavorano ad una temperatura di mandata massima di circa 50°C/60°C, i pannelli radianti funzionano con acqua a temperatura compresa tra i 25 °C ed i 35°C, la richiesta di temperature inferiori permettono un risparmio di circa il 30%.

L’utilizzo di una pompa di calore per il riscaldamento a pavimento dona maggiore sicurezza all’impianto perché rispetto ad una caldaia tradizionale non deve essere allacciata alla rete del gas, ma viene collegata direttamente alla rete elettrica.

Offre inoltre un grande benessere termico ed un elevato comfort abitativo, con temperature sempre uniformi e rumori ridotti al minimo visto il funzionamento silenzioso di entrambi i sistemi.

Lavorando a basse temperature inoltre si evita l’innalzamento di polveri e acari e si mantiene l’aria più salubre, evitando allergie.

Il sistema permette di ridurre al minimo l’impatto ambientale perché la pompa di calore sfrutta principalmente fonti naturali per produrre l’energia termica, garantendo una maggiore sostenibilità.

Vantaggi pompa di calore per riscaldamento a pavimento

Vantaggi pompa di calore per riscaldamento a pavimento

Quale pompa di calore scegliere per il riscaldamento a pavimento?

Esistono diverse tipologie di pompe di calore, in particolare possiamo distinguerle in funzione della fonte energetica utilizzata:

  • pompa di calore aria-aria: trasferisce l’energia termica prelevandola dall’aria esterna ed immettendola negli ambienti interni sotto forma d’aria interna per raffrescarli o riscaldarli;
  • pompa di calore aria-acqua: sfrutta l’energia termica contenuta nell’aria esterna per trasferirla all’acqua del circuito dell’impianto;
  • pompa di calore acqua-acqua: preleva calore da una sorgente fredda costituita da acqua, come un lago, un fiume o una falda e lo cede all’acqua dell’impianto interno;
  • pompa di calore geotermica: utilizza il calore proveniente dal sottosuolo, che preleva attraverso alcune sonde geotermiche e lo utilizza per la generazione di energia termica sostenibile.

La scelta della tipologia più adatta deve essere influenzata dalla maggiore disponibilità della fonte rinnovabile nel luogo in cui l’impianto verrà installato.

Inoltre è molto importante controllare la qualità della pompa di calore, verificando che abbia elevati valori di efficienza, quindi di COP (coefficiente di prestazione) ed EER (rapporto di efficienza energetica) e che sia dimensionata in modo da soddisfare i fabbisogni dell’abitazione.

Per fare ciò è imprescindibile sviluppare una progettazione attenta ed accurata dell’impianto termico con un software per la progettazione e verifica delle prestazioni energetiche degli edifici, considerando aspetti ambientali come la zona climatica, le caratteristiche termiche dell’involucro e le specifiche tecniche del sistema a pavimento.

Per approfondire guarda il video tutorial di seguito che illustra come realizzare con un software di calcolo energetico un impianto di riscaldamento con un generatore di tipo pompa di calore aria-aria in base a ciò che viene richiesto dall’edificio, verificando in tempo reale le prestazioni energetiche raggiunte e confrontandole con le esigenze di partenza.

Inoltre attraverso il software BIM impianti MEP e il suo ampio catalogo di oggetti, continuamente aggiornato, puoi dimensionare i pavimenti radianti attraverso la modellazione in 3D delle componenti dell’impianto e dei collegamenti tecnici del riscaldamento a pavimento.

Per approfondire guarda il video tutorial di seguito su “Come modellare la serpentina di un impianto radiante

 

usMEP.riscaldamento

 

usMEP.riscaldamento

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *