PNRR progetto scuole sostenibili

PNRR: 800 milioni di euro per la realizzazione di nuove scuole sostenibili

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

PNRR: 800 milioni di euro per la realizzazione di nuove scuole sostenibili. Scopriamo come presentare la domanda

MIM e Invitalia hanno pubblicato la procedura di gara per il bando contenente la realizzazione di 136 nuovi istituti altamente sostenibili di proprietà di vari enti, tra i quali Comuni, Città Metropolitane e Province su tutto il territorio nazionale. Tali progetti sono finanziati con fondi del PNRR del valore complessivo di 800 milioni di euro. Ricordiamo che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza rappresenta per il nostro paese un’occasione unica per la crescita economica, sostenibile, per cui ti ricordo che esiste una piattaforma cloud per i lavori pubblici in grado di fornirti in un unico fascicolo tutta la documentazione necessaria, che ti consentirà una gestione corretta secondo la norma del piano.

PNRR scuole sostenibili

Tale bando permetterà di affidare l’esecuzione dei lavori per la progressiva sostituzione di una parte del patrimonio edilizio scolastico, con la priorità di creare scuole innovative dal punto di vista architettonico, strutturale e impiantistico, altamente sostenibili e con il massimo grado di efficienza energetica.

Obiettivo

L’obiettivo è quello di perseguire un consumo di energia primaria inferiore di almeno il 20% rispetto al requisito posseduto dagli edifici a energia quasi zero (NZEB – Nearly Zero Energy Building), entro il termine del 31 marzo 2026. Inoltre la procedura di gara vuole favorire un’accelerazione per la “Costruzione di nuove scuole mediante sostituzione di edifici” così come previsto dal PNRR (M2C3I1.1).

Grazie all’intervento del MIM, d’intesa con ANCI e UPI, l’affidamento e la successiva esecuzione dei lavori potranno seguire una procedura particolarmente rapida, studiata appositamente per l’edilizia scolastica, in modo da rispettare gli stringenti tempi del PNRR e garantire al tempo stesso la qualità e la sostenibilità dei risultati.

Queste le parole del ministro Giuseppe Valditara.

Come presentare le domande

Possono presentare le proprie domande tutti i comuni e per le offerte c’è tempo fino al 21 giugno 2023. Si ribadisce che la procedura di gara consentirà di affidare l’esecuzione dei lavori per la progressiva sostituzione di una parte del patrimonio edilizio scolastico al fine di creare scuole innovative dal punto di vista architettonico, strutturale e impiantistico, altamente sostenibili e con il massimo grado di efficienza energetica.

Interventi ammessi

Gli interventi rientranti propongono la realizzazione, attraverso la ricostruzione, di strutture sicure, moderne, inclusive e sostenibili che possano favorire:

  • la riduzione di consumi e di emissioni inquinanti;
  • l’aumento della sicurezza sismica degli edifici;
  • lo sviluppo delle aree verdi.

Ricordiamo che l’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività di supporto tecnico operativo offerte da Invitalia, e rese disponibili dal Ministero dell’economia e delle finanze ai soggetti attuatori degli investimenti PNRR su impulso del Ministero dell’Istruzione e del Merito, in collaborazione con ANCI e UPI.

Infine, se vuoi essere certo di seguire le regole giuste sulle procedure per il computo e la contabilità di tutte le fasi dell’opera, puoi utilizzare un software contabilità lavori, tramite il quale puoi gestire i progetti dall’esecuzione fino all’ultimazione dei lavori: computo metrico estimativo, analisi prezzi, cronoprogramma lavori, direzione lavori, contabilità lavori.

 

primus
primus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *