Home » BIM Topic » BIM e architettura » Perché ricorrere all’architettura del paesaggio? Ecco 8 motivi

perché architettura del paesaggio

Perché ricorrere all’architettura del paesaggio? Ecco 8 motivi

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

L’architettura del paesaggio permette la progettazione di ambienti naturali confortevoli e sostenibili. Scopri gli 8 motivi per cui è molto importante

La programmazione, la pianificazione e la progettazione dell’ambiente circostante alle costruzioni non sono più un’opzione: mantenere in equilibrio il nostro ambiente, focalizzandoci sull’ecologia, le risorse naturali e la qualità dell’aria è ormai importantissimo.

Pertanto in questo articolo focalizzeremo la nostra attenzione sui motivi per cui l’architettura del paesaggio è così importante e capiremo insieme come un software per la progettazione di giardini ti aiuterà nei tuoi compiti.

Perché l’architettura del paesaggio è importante?

L’architettura del paesaggio, si concentra sullo studio e la progettazione delle risorse ambientali del nostro ecosistema, punta alla sostenibilità dello spazio circostante, acquisendo una grande importanza.

Di seguito ti elenco 8 dei principali utilizzi dell’architettura del paesaggio che rendono questa disciplina di fondamentale importanza:

  1. conservazione degli ambienti naturali;
  2. gestione delle acque piovane;
  3. rigenerazione delle aree inquinate;
  4. pulizia del suolo;
  5. purificazione dell’aria;
  6. cura delle piante;
  7. controllo delle temperature;
  8. sviluppo di attività all’aperto.
Progettazione di architettura del paesaggio - perché architettura del paesaggio

Progettazione di architettura del paesaggio

1. Conservazione degli ambienti naturali

Gli ambienti naturali – ricchi di piante, alberi e giardini – sono parte integrante delle città moderne e ne rappresentano il fiore all’occhiello. Sempre più persone cercano di evadere dai rumori e dal caotico urbano per rintanarsi in queste oasi “calme”.

L’architettura del paesaggio fornisce numerosi spunti e soluzioni finalizzate alla protezione e conservazione di questi spazi.

2. Gestione acque piovane

L’inquinamento ambientale ed il cambiamento climatico stanno ormai compromettendo l’approvvigionamento di acqua in molte aree della terra.

L’architettura del paesaggio combatte questa scarsità, individuando metodi alternativi per la gestione delle acque, come ad esempio la raccolta e l’immagazzinamento delle acque piovane che vengono poi reindirizzate velocemente verso la falda freatica del terreno.

3. Rigenerazione delle aree inquinate

L’architettura del paesaggio individua tecniche per rigenerare le aree inquinate. Una di queste tecniche è la piantumazione che rappresenta una soluzione da utilizzare nelle aree lasciate inutilizzabili da fabbriche ed industrie.

4. Pulizia del suolo

Altro problema che viene affrontato dall’architettura del paesaggio è quello della contaminazione dei suoli. Tra le soluzioni più comune vi è la fitodepurazione che utilizza le piante per rimuovere il degrado e l’inquinamento dai terreni, dai fanghi e dalle acque sotterranee e superficiali.

5. Purificazione dell’aria

L’architetto paesaggista può occuparsi anche della purificazione dell’aria. Questa è resa possibile semplicemente piantando alberi e piante che producono ossigeno, assorbono l’inquinamento atmosferico e rendono l’aria più pulita.

Il bosco verticale, un progetto per la forestazione urbana

Il bosco verticale, un progetto per la forestazione urbana

6. Cura delle piante

La crescita adeguata delle piante è influenzata da una serie di fattori:

  • qualità del terreno;
  • esposizione solare;
  • quantità di acqua;
  • protezione dai parassiti.

L’architetto paesaggista mette al centro del proprio lavoro la cura delle piantagioni e la ricerca dell’equilibrio tra questi fattori e garantisce il giusto posizionamento delle piante e la giusta composizione del suolo per la loro crescita.

 7. Controllo delle temperature

La crescita delle aree costruite sui suoli e la deforestazione ha causato un aumento della temperatura.

Con la creazione di giardini e parchi che purificano l’aria, l’architettura del paesaggio può aiutare a controllare e smorzare l’impatto del cambiamento climatico.

8. Sviluppo di attività all’aperto

Compito proprio dei paesaggisti è la creazione di ambienti naturali all’aperto come parchi, giardini, rifugi naturali, dove la gente può rilassarsi fuori dalle proprie case ed ottenere maggiori possibilità ricreative e di svago.

Quali sono i benefici derivanti dall’utilizzo di un landscape design software?

Progettare uno spazio naturale all’aperto, lasciandoti ispirare dalla tua creatività, richiede a volte anche molto tempo, perché devi tener conto di molti aspetti importanti e sviluppare ambientazioni diverse tra di loro.

Ti consiglio, per questo, di utilizzare subito gratuitamente un landscape design software che apporterà al tuo lavoro vari benefici:

  • modelli rapidamente in maniera digitale il terreno simulando i vari strati;
  • con l’ampia libreria di oggetti, puoi realizzare molte progettazioni diverse, parchi, terrazze, cortili, monumenti, giardini, riserve, aree urbane, etc.;
  • potrai presentare il tuo progetto in maniera chiara e coerente attraverso rendering fotorealistici ed in real-time;
  • avrai la possibilità di creare un lavoro innovativo, schizzando in alto sul mercato rispetto alla concorrenza.

 

edificius-progettazione-esterna
edificius-progettazione-esterna
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *