PANNELLI FOTOVOLTAICI NEI CENTRI STORICI

Pannelli fotovoltaici nei centri storici: da oggi è possibile

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

È possibile procedere con l’istallazione dei pannelli fotovoltaici nei centri storici a patto che si rispettino determinate condizioni

Il nostro Paese è ricco di meravigliosi centri storici ed antichi borghi, tanto che l’installazione di un impianto fotovoltaico in zona paesaggisticamente vincolata potrebbe incontrare molteplici ostacoli per la salvaguardia dei valori ambientali, storici ed estetici.

Come sappiamo, ogni Regione e Comune adotta procedure differenti, ma resta comune il principio di base che vede l’installazione di impianti solari da fonti rinnovabili possibile quando venga garantito un impatto visivo nullo ed una perfetta integrazione nella coralità del contesto architettonico e a patto che non si ricada nel caso di immobili tutelati da un particolare vincolo storico-artistico.

Non sussiste nessun problema e nessuna autorizzazione da chiedere quando invece si tratta di normali tetti con manto di tegole o coperti con altri materiali tipici del luogo.

Grazie ad un impianto fotovoltaico si dipenderà di meno dai gestori nazionali di rete elettrica e gas e si potrà produrre in autonomia l’energia necessaria per soddisfare il proprio fabbisogno: per questo motivo ti consiglio un software fotovoltaico gratis per 30 giorni, perfetto per la progettazione tecnica e la simulazione economica di qualsiasi tipo di impianto fotovoltaico connesso alle rete elettrica. Questo strumento ti consentirà di fare:

  • calcolo dell’irraggiamento solare;
  • calcolo degli ombreggiamenti fotovoltaici;
  • modellazione 3D/BIM dell’impianto fotovoltaico;
  • calcolo e dimensionamento rapido dell’impianto e del sistema di accumulo;
  • ecc.

Novità

Con la pubblicazione del modello unico semplificato per gli impianti fotovoltaici fino a 200 kW le possibilità di istallazione godrà di più libertà anche in quei luoghi dove fino ad oggi erano negati.

Modello unico semplificato

Ricordiamo che l’obbiettivo principale del modello unico è quello di fornire un iter più snello e facile da seguire, riducendo così i numerosi adempimenti. Il decreto non cambia le modalità di esclusione per l’installazione di impianti fotovoltaici: il modello unico esclude gli impianti solari fotovoltaici installati in aree specifiche di cui all’articolo 136 comma 1, lett. b) e c) del dlgs 42/2004.

Tuttavia, la novità più importante sta nel fatto che possono rientrare gli edifici presenti nell’art. 136, comma 1 lettera c i quali ai sensi dell’articolo 7-bis comma 5 del dlgs 28/2011, rispettino la seguenti condizioni nella fase di istallazione dei pannelli solari:

  • non risultino visibili dagli spazi pubblici e dai punti di vista panoramici;
  • siano integrati nelle coperture;
  • nel caso in cui i manti delle coperture siano realizzati in materiali della tradizione locale.

 

solarius-pv
solarius-pv

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.