Home » BIM Topic » IFC-openBIM® » Come organizzare uno studio tecnico con l’aiuto del cloud e dell’IFC openBIM

Come organizzare uno studio tecnico con l'aiuto del cloud e dell'IFC openBIM

Come organizzare uno studio tecnico con l’aiuto del cloud e dell’IFC openBIM

Tempo di lettura stimato: 9 minuti

Per organizzare al meglio uno studio tecnico è necessario utilizzare applicazioni in cloud e mettere in pratica un approccio IFC-openBIM. Vediamo come fare

Nel mondo delle costruzioni, la necessità di ottimizzare i processi e migliorare la collaborazione tra i diversi attori coinvolti è diventata fondamentale. L’openBIM e l’IFC sono due concetti che stanno rivoluzionando il settore, permettendo un’efficace gestione dei progetti e un notevole risparmio di tempo e risorse.

Per affrontare la complessità del settore delle costruzioni, la collaborazione tra figure professionali diverse è sempre più indispensabile: lavorare in team, costituire uno studio associato o una società d’ingegneria, è un’ottima soluzione per proporre al cliente un pacchetto completo e interdisciplinare ed affrontare in modo efficace tutti gli aspetti specialistici che entrano in gioco in un processo costruttivo.

Il lavoro in team, però, comporta una serie di aspetti da gestire e, di conseguenza, l’utilizzo di strumenti e applicazioni per:

  • migliorare la comunicazione;
  • facilitare la collaborazione;
  • gestire i flussi di lavoro,
  • monitorare tempi e responsabilità delle attività da svolgere.

Se lavori spesso in team, oppure se hai uno studio tecnico associato o stai pensando di costituirlo, devi assolutamente conoscere le tecniche e gli strumenti che ti permettono di ottimizzare il coordinamento e la collaborazione all’interno del tuo gruppo di lavoro. In questo articolo, esploreremo come l’IFC openBIM e gli strumenti digitali in cloud possono esserti d’aiuto per organizzare al meglio il tuo studio tecnico, evitare errori di comunicazione ed ottimizzare i flussi di scambio tra le varie discipline.

usBIM.resolver | organizzare uno studio tecnico - Gestione del team di lavoro

Gestione del team di lavoro

Cosa sono l’openBIM e l’IFC

L’openBIM (Building Information Modeling) è un approccio aperto e collaborativo alla gestione dei progetti di costruzione basato sulla condivisione di informazioni tra i diversi soggetti coinvolti. L’IFC (Industry Foundation Classes) è uno standard internazionale per la condivisione di dati tra software BIM, garantendo l’interoperabilità tra i diversi strumenti utilizzati nel processo di progettazione e costruzione.

In uno studio tecnico in cui collaborano tante figure professionali (strutturisti, impiantisti, interior designer, ecc.) che utilizzano software diversi, è necessario che ci sia compatibilità tra i file prodotti e una facilità di scambio dei documenti e delle informazioni. Il vantaggio di lavorare con file IFC openBIM è proprio questo: accedere senza problemi ai modelli 3D e alle informazioni prodotte da qualsiasi software BIM. Occorre solo esportare i modelli IFC per poterli aprire e gestire con un semplice BIM viewer online.

Sul file IFC openBIM è possibile fare una serie di operazioni direttamente dal browser:

organizzare uno studio tecnico

Organizzare uno studio tecnico con IFC openBIM

Come organizzare uno studio tecnico associato o uno studio tecnico di ingegneria

Vediamo nel dettaglio qual è la differenza tra studio tecnico di ingegneria e studio associato.

Uno studio tecnico di ingegneria è un’organizzazione professionale che si occupa della progettazione, consulenza, direzione lavori e supervisione dei progetti di costruzione. Gli ingegneri che lavorano in questi studi sono esperti in vari settori, come l’ingegneria civile, l’ingegneria strutturale, l’ingegneria meccanica e l’ingegneria elettrica.

Uno studio associato è un’organizzazione formata da professionisti di diversi settori che lavorano insieme per offrire servizi integrati ai loro clienti. Gli studi associati possono includere ingegneri, architetti, geometri, periti e altri professionisti del settore delle costruzioni. Lavorando insieme, questi professionisti possono offrire soluzioni più complete e coordinate per i progetti di costruzione.

Gestionale per lo studio tecnico

Per migliorare l’efficienza e l’organizzazione delle attività di uno studio tecnico è possibile utilizzare un software gestionale per lo studio tecnico online, che ti permette di controllare:

  • gli scambi d’informazioni;
  • le tempistiche degli scambi informativi e documentali;
  • il flusso di lavoro collaborativo tra i vari professionisti;
  • il controllo della qualità;
  • il rispetto degli obiettivi di un progetto;
  • il piano di consegna informativa;
  • gli allegati al modello BIM.
organizzare uno studio tecnico - Collaborazione con IFC openBIM

Collaborazione e gestione dei tempi con gli strumenti openBIM

Quali sono le attività che solitamente vengono svolte in uno studio tecnico?

In uno studio tecnico, le attività svolte possono variare a seconda della specializzazione e delle competenze dei professionisti coinvolti.

Tuttavia, alcune delle attività più comuni includono:

  • progettazione e consulenza in vari settori, come l’ingegneria civile, l’ingegneria strutturale e l’ingegneria elettrica;
  • direzione lavori e supervisione dei progetti di costruzione;
  • valutazione e stima dei costi dei progetti;
  • pianificazione e coordinamento delle attività di cantiere;
  • gestione delle pratiche catastali e urbanistiche;
  • redazione di perizie e relazioni tecniche.

Come organizzare la giornata in uno studio tecnico?

Organizzare la giornata in uno studio tecnico può essere un compito impegnativo, ma alcuni passaggi chiave possono aiutare a migliorare l’efficienza e la produttività.

Ecco alcuni suggerimenti:

  1. iniziare la giornata con una riunione di coordinamento per discutere le priorità e gli obiettivi del giorno;
  2. utilizzare un sistema di gestione delle attività per pianificare e tenere traccia dei vari compiti e scadenze;
  3. assegnare chiaramente le responsabilità e le competenze a ogni membro del team;
  4. stabilire momenti di pausa e di relax per evitare il sovraccarico di lavoro e mantenere l’energia del team;
  5. monitorare il progresso dei lavori e aggiornare regolarmente il piano di lavoro;
  6. concludere la giornata con una breve riunione per rivedere i risultati raggiunti e pianificare le attività del giorno successivo.

Gestione dei tempi e delle scadenze con applicazioni online

La gestione dei tempi e delle scadenze è fondamentale per garantire l’efficienza e la puntualità nella realizzazione dei progetti. Ecco alcuni strumenti e metodi che possono essere utilizzati per gestire al meglio le scadenze in uno studio tecnico:

  1. utilizzare un’applicazione di pianificazione per tenere traccia delle scadenze e degli appuntamenti;
  2. creare un calendario condiviso per consentire a tutti i membri del team di visualizzare e aggiornare le scadenze e gli eventi;
  3. assegnare le scadenze in modo realistico, tenendo conto del tempo necessario per completare ogni compito;
  4. pianificare le attività in base alle priorità e alle risorse disponibili;
  5. monitorare i progressi e aggiornare regolarmente il piano di lavoro per evitare ritardi e problemi di coordinamento.

Per organizzare tutte queste attività, puoi anche utilizzare un’unica applicazione online che ti supporta nella gestione dei tempi, delle scadenze ma anche in tutte le attività ordinarie.

Con un construction management software sei sicuro che tutte le attività del tuo studio tecnico si svolgano senza intoppi, grazie ad una comunicazione efficiente e ad un metodo semplice da utilizzare, basato sulla classica kanban board. In pratica, individui le attività da svolgere ed assegni Topic e Task ai responsabili di ciascuna attività. Per aggiornare i progressi dell’attività basta semplicemente modificarne lo stato scegliendo tra “in bozza”, “da fare”, “in corso”, “completato” e “chiuso”. Assegni una priorità a ciascuna attività, definisci le scadenze e monitori in real time i progressi del processo di costruzione.

BIM issue tracking | rappresentazione schematica della chat di usBIM.resolver

BIM issue tracking

Come collaborare meglio in uno studio tecnico con chat professionali, video-chiamate e documenti condivisi online

La collaborazione è fondamentale per il successo di uno studio tecnico. Alla base di una collaborazione ottimale, vi è sicuramente una buona comunicazione.

Ecco alcuni strumenti e tecniche che possono migliorare la collaborazione e la comunicazione tra i membri del team:

  1. utilizzare chat online professionali per comunicare in tempo reale e condividere rapidamente documenti, file, informazioni e aggiornamenti;
  2. organizzare video-chiamate regolari per discutere i progressi dei progetti e risolvere eventuali problemi o dubbi, utilizzando applicazioni di video meeting e conference calls online;
  3. creare cartelle di documenti condivise online per archiviare e gestire facilmente tutti i file e i documenti relativi ai progetti;
  4. implementare un sistema di gestione delle attività per coordinare e monitorare il lavoro di tutti i membri del team;
  5. favorire la formazione e lo scambio di competenze tra i membri del team, per aumentare la flessibilità e l’efficienza dello studio.

Una piattaforma cloud di BIM management è la soluzione per assicurare una collaborazione completa tra i professionisti del team di lavoro. Con un’unica soluzione integrata gestisci i diversi aspetti del lavoro collaborativo:

  • scambio di file e informazioni;
  • comunicazione, riunioni, ecc.;
  • gestione dei tempi e delle responsabilità;
  • scadenze;
  • visualizzazione di file 3D;
  • organizzazione del workflow;
  • ecc.
organizzare uno studio tecnico - immagine che mostra l'interfaccia di usBIM.meet una delle applicazioni di usBIM

Comunicazione nel team di lavoro con usBIM.meet

Come ottimizzare la progettazione con l’aiuto dell’IFC openBIM e del cloud

L’utilizzo dell’IFC openBIM e di una piattaforma cloud può portare numerosi vantaggi nella progettazione, tra cui:

  1. maggiore interoperabilità tra i diversi software e strumenti utilizzati nello studio, facilitando la condivisione e l’aggiornamento delle informazioni;
  2. riduzione degli errori e delle incoerenze nel progetto, grazie alla possibilità di visualizzare e confrontare le diverse versioni dei modelli BIM;
  3. facilitazione della comunicazione e della collaborazione tra i diversi attori coinvolti nel progetto, grazie alla possibilità di accedere ai modelli BIM e ai documenti da qualsiasi dispositivo e luogo;
  4. incremento della produttività e dell’efficienza nella progettazione, grazie alla possibilità di utilizzare librerie di oggetti e componenti predefiniti;
  5. miglioramento della qualità e della sostenibilità dei progetti, grazie all’analisi e alla simulazione dei modelli BIM.

Strumenti digitali per migliorare la direzione lavori

L’utilizzo di strumenti digitali e mobile può migliorare notevolmente anche la direzione dei lavori e la gestione delle problematiche di cantiere. Ecco alcuni suggerimenti per sfruttare al meglio queste tecnologie:

  1. utilizzare applicazioni e software di project management per coordinare e monitorare il lavoro del cantiere, tenere traccia delle scadenze e assegnare le risorse in modo efficiente;
  2. implementare sistemi di comunicazione e condivisione di documenti online, come chat professionali online e cartelle di documenti condivise, per facilitare la collaborazione tra i diversi attori coinvolti nel cantiere;
  3. utilizzare applicazioni mobile per la raccolta e la condivisione di informazioni sul cantiere, come foto, misurazioni e note tecniche;
  4. adottare strumenti di realtà virtuale e aumentata per visualizzare e verificare i modelli BIM direttamente sul cantiere, permettendo un controllo più accurato delle lavorazioni e una rapida individuazione degli eventuali problemi;
  5. implementare sistemi di monitoraggio e controllo remoto delle attrezzature e dei macchinari, per aumentare la sicurezza e l’efficienza del cantiere;
  6. aggiornare il giornale dei lavori direttamente in cantiere, da qualsiasi dispositivo.
Come fare il giornale dei lavori con usBIM.gdl

Come fare il giornale dei lavori con usBIM.gdl

L’importanza dell’openBIM nella gestione dei progetti di costruzione

L’openBIM svolge un ruolo cruciale nella gestione dei progetti di costruzione, offrendo numerosi vantaggi:

  1. miglioramento della comunicazione e della collaborazione tra i diversi attori coinvolti nel progetto, grazie alla condivisione di informazioni e modelli BIM;
  2. riduzione degli errori e dei ritardi, grazie alla possibilità di identificare e risolvere i problemi in anticipo nel processo di progettazione;
  3. maggiore efficienza e risparmio di tempo e risorse, grazie all’utilizzo di librerie di oggetti e componenti predefiniti e alla possibilità di simulare e analizzare i modelli BIM;
  4. incremento della qualità e della sostenibilità dei progetti, grazie all’analisi e alla valutazione delle prestazioni energetiche e ambientali dei modelli BIM.

L’utilizzo dell’IFC per una maggiore interoperabilità tra software e dispositivi

L’IFC (Industry Foundation Classes) è uno standard internazionale per la condivisione di dati tra software BIM, che permette un’interoperabilità senza precedenti tra i diversi strumenti utilizzati nel processo di progettazione e costruzione. Grazie all’IFC, è possibile condividere e scambiare informazioni tra diversi software e dispositivi, facilitando la collaborazione e la coordinazione tra i vari attori coinvolti nel progetto.

Come uno studio tecnico può implementare i processi BIM nelle sue attività quotidiane

Implementare i processi BIM all’interno di uno studio tecnico può portare a una maggiore efficienza e produttività, oltre a una migliore qualità del lavoro svolto. Ecco alcuni passaggi chiave per introdurre con successo il BIM nelle attività quotidiane di uno studio tecnico:

  1. valutazione delle esigenze e degli obiettivi specifici: prima di iniziare l’implementazione del BIM, è importante analizzare le esigenze e gli obiettivi specifici dello studio tecnico, al fine di determinare le aree in cui il BIM può offrire i maggiori benefici e le risorse necessarie per il processo di implementazione;
  2. formazione e aggiornamento del personale: per garantire il successo dell’implementazione del BIM, è fondamentale che il personale dello studio tecnico sia adeguatamente formato e aggiornato sull’utilizzo delle tecnologie e delle metodologie BIM. Questo può includere la partecipazione a corsi di formazione online, workshop e seminari, così come l’accesso a risorse online e tutorial;
  3. selezione dei software e degli strumenti BIM: scegliere i software e gli strumenti BIM più adatti alle esigenze dello studio tecnico è un passo cruciale nel processo di implementazione. È importante valutare le caratteristiche, le funzionalità e l’interoperabilità dei diversi software disponibili sul mercato, nonché la compatibilità con gli standard openBIM e IFC;
  4. definizione dei processi e delle linee guida BIM: per garantire una corretta implementazione del BIM, è necessario definire chiaramente i processi e le linee guida da seguire nelle diverse fasi del progetto, dalla progettazione alla direzione lavori e alla gestione del cantiere. Questo può includere l’elaborazione di un piano di esecuzione BIM (BEP) e la definizione degli standard di modellazione e condivisione delle informazioni;
  5. integrazione del BIM nelle attività quotidiane dello studio tecnico: una volta definiti i processi e le linee guida BIM, è importante integrare il BIM nelle attività quotidiane dello studio tecnico, attraverso la realizzazione di progetti pilota e la progressiva adozione delle tecnologie e delle metodologie BIM in tutte le fasi del processo di progettazione e costruzione;
  6. monitoraggio e valutazione dei risultati: per assicurare il successo dell’implementazione del BIM e il raggiungimento degli obiettivi prefissati, è fondamentale monitorare e valutare costantemente i risultati ottenuti e individuare eventuali aree di miglioramento e opportunità di sviluppo.

Seguendo questi passaggi, uno studio tecnico può implementare con successo i processi BIM nelle sue attività quotidiane, migliorando la qualità e l’efficienza del lavoro svolto e offrendo soluzioni più innovative e sostenibili ai propri clienti.

 

L’openBIM e l’IFC rappresentano una rivoluzione nel settore delle costruzioni, offrendo strumenti e metodologie innovative per ottimizzare la progettazione, la direzione lavori e la gestione dei cantieri. Grazie a questi standard, è possibile organizzare uno studio tecnico e migliorarne l’efficienza, riducendo i costi e i tempi di realizzazione dei progetti, e offrire soluzioni più sostenibili e di alta qualità ai loro clienti.

 

usbim
usbim

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *