Immagine categoria varie e brevi

Nuovo regime dei minimi. Dal 2012 addio al “forfettone” per molti professionisti

Il regime fiscale agevolato per i contribuenti minimi, cosiddetto “forfettone” è stato introdotto dalla Finanziaria 2008 (Legge 244/2007) e prevede l’applicazione di una imposta sostitutiva dell’imposta sui redditi e delle addizionali regionali e comunali pari al 20%.

Il regime fiscale agevolato per i contribuenti minimi, cosiddetto “forfettone” è stato introdotto dalla Finanziaria 2008 (Legge 244/2007) e prevede l’applicazione di una imposta sostitutiva dell’imposta sui redditi e delle addizionali regionali e comunali pari al 20%.

Il Decreto Legge 98 del 2011 (Manovra Finanziaria), all’art. 27, prevede un nuovo regime dei mini che sostituisce il precedente.
L’imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali sarà ridotta dal 20% al 5%.
Il beneficio del regime agevolato è riconosciuto a condizione che siano soddisfatte alcune requisiti; coloro che non soddisfano tali requisiti, fuoriescono dal regime dei minimi, passando a quello ordinario oppure ad un regime ad hoc (regime ex-minimi).

La redazione di BibLus-net propone ai lettori un approfondimento sulle modifiche apportate al vecchio regime dei minimi dalla Manovra Finanziaria.

Clicca qui per scaricare l’approfondimento di BibLus-net sul nuovo Regime dei Minimi

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *