Superbonus e decreto antifrodi aggiornato il modello per la cessione o lo sconto in fattura

Superbonus e decreto antifrodi: aggiornato il modello per la cessione o lo sconto in fattura

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Disponibile il nuovo modello per la cessione o lo sconto in fattura dopo il decreto antifrodi

Dal 12 novembre 2021 è in vigore il decreto legge n. 157/2021 recante: “Misure urgenti per il contrasto alle frodi nel settore delle agevolazioni fiscali ed economiche“, emanato a seguito dell’allarme delle Entrate in merito a comunicazioni di cessione del credito/sconto in fattura potenzialmente fraudolenti.

Al fine di recepire le modifiche introdotte dal recente provvedimento, finalizzato ad evitare utilizzi abusivi di tutti i bonus edilizi, l’Agenzia delle Entrate ha provveduto a pubblicare il nuovo modello per la cessione o lo sconto in fattura.

Le novità del nuovo modello

Con il provvedimento n. 312558 del 12 novembre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha apportato modifiche al provvedimento n. 283847 dell’8 agosto 2020 e ha approvato il nuovo modello di comunicazione delle opzioni, le relative istruzioni per la compilazione e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello al Fisco, secondo quanto disposto dal decreto anti-frodi.

Le novità in merito al visto di conformità, ricadono quindi sul modello di comunicazione dell’opzione per interventi edilizi e risparmio energetico.

Al modello denominato “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica” è eliminato il testo presente prima della sezione “Visto di conformità”, che recava la dicitura “Da compilare solo in presenza di Superbonus”.

Nelle istruzioni per la compilazione del modello, denominato “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica”, si prevede ora che:

  • la sezione “Visto di conformità” è sempre obbligatoria;
  • le sezioni “Asseverazione efficienza energetica” e “Asseverazione rischio sismico” devono essere compilate, solo nel caso di interventi ammessi al Superbonus, dal responsabile del CAF o dal professionista che rilascia il visto di conformità.

 

Clicca qui per scaricare il modello

 

usBIM.superbonus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.