Home » Notizie » Sicurezza Cantieri e Luoghi di Lavoro » Art. 99 D.Lgs. 81/2008: notifica preliminare

Art. 99 dlgs 81 2008

Art. 99 D.Lgs. 81/2008: notifica preliminare

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

La notifica preliminare è un adempimento previsto dall’art. 99 del D.Lgs. 81/2008 da rispettare per l’avvio di un cantiere. Scopri a chi e quando va inviata

La notifica preliminare rappresenta uno degli adempimenti più importanti previsti dalla normativa in materia di salute e sicurezza per l’avvio di un cantiere. Si tratta di una sorta di comunicazione di inizio lavori ai fini della sicurezza.

La notifica preliminare fa parte della documentazione da tenere in cantiere in caso di ispezione da parte dell’organo di vigilanza competente. Se l’organo di vigilanza dovesse riscontrare una inadempienza in questo senso, può emettere una sanzione a carico del committente o del responsabile dei lavori e comunicare tale inadempienza all’amministrazione (che ha concesso il titolo abilitativo) annullando l’efficacia del titolo abilitativo concesso.

Per non correre questo rischio possono tornarti utili un software per la sicurezza nei cantieri con cui puoi compilare il modello già predisposto e un software per la gestione dei documenti online con cui creare un dossier digitale dei documenti e condividerli con la massima sicurezza senza il rischio che vengano persi.

Analizziamo nel dettaglio le caratteristiche e i contenuti di questo documento, i casi in cui è necessario inviarlo e i tempi per la sua trasmissione.

Notifica preliminare: cos’è e a cosa serve

La notifica preliminare è un documento previsto per i cantieri temporanei e/o mobili che deve essere redatto dal committente o dal responsabile dei lavori e inviato all’Azienda Unità Sanitaria Locale, alla Direzione Provinciale del Lavoro territorialmente competenti e, solo in caso di lavori pubblici, alla Prefettura per segnalare la presenza del cantiere.

Deve essere inviata dal committente o dal responsabile dei lavori, prima dell’inizio dei lavori.

In sostanza, si tratta di una comunicazione che ha lo scopo di fornire agli enti competenti tutte le informazioni necessarie riguardo al cantiere che verrà avviato a breve.

Una copia del documento deve essere affissa in modo visibile all’interno del cantiere e deve essere messa a disposizione dell’organo di vigilanza territorialmente competente in caso di controlli ed ispezioni.

Quando è necessaria la notifica preliminare

La notifica preliminare non è obbligatoria per tutti i cantieri temporanei e/o mobili. Il comma 1 dell’articolo 99 D.Lgs. 81/2008 definisce i casi in cui è necessario redigere e inviare la notifica preliminare:

  • nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, il committente, anche nei casi di coincidenza con l’impresa esecutrice, o il responsabile dei lavori, contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione, designa il coordinatore per la progettazione (articolo 90, comma 3, D.Lgs 81/2008);
  • cantieri che, inizialmente non soggetti all’obbligo di notifica, ricadono nelle categorie sopra riportate per effetto di varianti sopravvenute in corso d’opera;
  • cantieri in cui opera un’unica impresa la cui entità presunta di lavoro non sia inferiore a 200 uomini giorno.

I contenuti della notifica preliminare

I contenuti della notifica preliminare sono specificati nell’allegato XII del testo unico della sicurezza, suddivisi in dati relativi all’opera e dati anagrafici dei soggetti coinvolti:

  • data della comunicazione;
  • indirizzo del cantiere;
  • generalità del committente;
  • natura dell’opera;
  • responsabile dei lavori;
  • coordinatore per la sicurezza durante la progettazione dell’opera;
  • coordinatore per la sicurezza durante la realizzazione dell’opera;
  • data presunta d’inizio dei lavori in cantiere;
  • durata presunta dei lavori in cantiere;
  • numero massimo presunto dei lavoratori sul cantiere;
  • numero previsto di imprese e di lavoratori autonomi sul cantiere;
  • identificazione, codice fiscale o partita IVA, delle imprese già selezionate;
  • ammontare complessivo presunto dei lavori (€).

A chi inviare la notifica preliminare

Gli enti territorialmente competenti a cui va inviata la notifica preliminare sono elencati dal comma 1 del medesimo articolo:

  • l’azienda sanitaria locale (ASL);
  • alla direzione provinciale del lavoro (ispettorato territoriale del lavoro);
  • al prefetto (ma solo nel caso di lavori pubblici).

La notifica preliminare va inviata anche al comune che ha rilasciato i titoli abilitativi per svolgere i lavori oggetto del cantiere (articolo 90 comma 9 lettera c).

Come inviare la notifica preliminare

Le modalità di invio della notifica preliminare possono variare in base alla Regione. In linea di principio, essa può essere inviata tramite:

  • posta elettronica certificata (PEC);
  • raccomandata agli enti competenti;
  • portali telematici per l’invio della notifica.

Il comma 1-bis dell’articolo 99 stabilisce che le notifiche preliminari vengono archiviate in una banca dati istituita presso l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, fermo restando l’interoperabilità delle diverse banche dati locali.

Notifica preliminare: le sanzioni per il mancato invio

Il mancato invio della notifica preliminare comporta a carico del committente o del responsabile dei lavori, una sanzione amministrativa pecuniaria da 711,92 a 2.562,91 euro (articolo 157 comma 1 lett. c).

Ulteriori conseguenze del mancato invio della notifica preliminare sono:

  • sospensione dell’efficacia del titolo abilitativo per la realizzazione dell’opera nel caso in cui la notifica non venga inviata al Comune concedente;
  • perdita della possibilità di usufruire delle eventuali agevolazioni fiscali previste dalla legge.

Quando aggiornare la notifica preliminare

La notifica preliminare di cantiere è un preliminare proprio perché nel corso dei lavori possono insorgere dei cambiamenti rispetto a quanto inizialmente notificato ad ASL e DPL.

Anche una sola modifica nelle attività di cantiere rende necessario l’aggiornamento della notifica preliminare, con la correzione dei dati, ormai superati dai fatti.

Il caso più comune di rettifica del documento riguarda il subentro di una nuova impresa, non prevista nella fase iniziale dei lavori. La notifica così integrata sarà da trasmettere nuovamente a tutte le autorità.

Modello notifica preliminare: art. 99 D.Lgs. 81/2008

Di seguito puoi scaricare il modello fac-simile di notifica preliminare elaborato con il software per la sicurezza nei cantieri.

Clicca qui per scaricare l’esempio (modello fac-simile) di “Notifica preliminare Asl” in PDF

Clicca qui per scaricare l’esempio (modello fac-simile compilabile) di “Notifica preliminare Asl in” RTF

Esempio notifica preliminare

NOTIFICA PRELIMINARE

(art. 99 D.Lgs. 81/20.08)

Spett.le Ispettorato territoriale
<inserire INDIRIZZO>

Spett.le Azienda ASL
<inserire INDIRIZZO>

Spett.le Comune di <inserire Comune>
<inserire INDIRIZZO>

Spett.le Prefettura di <inserire Provincia>
<inserire INDIRIZZO>

Oggetto: Notifica preliminare ai sensi dell’art. 99 d.lgs. 81/2008

Si comunica che in data xx/xx/xxxx inizieranno i lavori relativi al cantiere di seguito specificato, relativi al titolo edilizio…

Al riguardo, in ottemperanza all’art. 99 del dlsg. 81/2008, si comunicano i seguenti dati:

  • Data della presente comunicazione: <inserire DATA-NOTIFICA>
  • Indirizzo del cantiere: <inserire INDIRIZZO-CANTIERE>
  • Committente: <inserire GENERALITÀ-COMMITTENTE>
  • Natura dell’opera: Lavori di <inserire NATURA-OPERA>
  • Responsabile dei lavori: <inserire RESPONSABILE-LAVORI>
  • Coordinatore della sicurezza per la progettazione: <inserire COORDINATORE-PROGETTAZIONE>
  • Coordinatore della sicurezza per l’esecuzione: <inserire COORDINATORE-ESECUZIONE>
  • Data presunta di inizio lavori: i lavori inizieranno presumibilmente <inserire DATA-INIZIO>
  • Durata presunta dei lavori in cantiere: i lavori dureranno per giorni <inserire DURATA-LAVORI>
  • Numero massimo presunto dei lavoratori presenti sul cantiere: <inserire NUM-LAVORATORI>
  • Numero previsto di imprese sul cantiere: <inserire NUM-IMPRESE>
  • Numero massimo di lavoratori autonomi presenti sul cantiere: <inserire IMPRESE-SELEZIONATE>
  • Imprese e/o lavoratori autonomi già selezionati: <inserire IMPRESA-1, IMPRESA-2, IMPRESA-n>
  • Ammontare complessivo dei lavori: l’ammontare complessivo dei lavori è pari a <inserire AMMONTARE>
  • Direttore dei Lavori: <inserire DIRETTORE-LAVORI>
  • Progettista: <inserire PROGETTISTA>

 

<Inserire LUOGO e DATA>

Il committente dei lavori

<FIRMA>

 

CerTus

 

CerTus
0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *