Home » BIM Topic » BIM e architettura » Come misurare gli oggetti dalla nuvola di punti

Come misurare gli oggetti dalla nuvola di punti

Come misurare gli oggetti dalla nuvola di punti

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Misurare gli oggetti dalla nuvola di punti riduce in maniera considerevole i tempi di rilievo, ma solo se si usano gli strumenti giusti. Leggi l’articolo e scopri come fare

Effettuare un rilievo con i metodi classici (rullina, distanziometro laser, ecc.) può portare ad un dispendio di energie e ad un grande investimento di tempo, compromettendo l’efficienza dell’intero lavoro. A questi possiamo aggiungere altre motivazioni che possono renderlo ulteriormente svantaggioso, come ad esempio le difficoltà nell’effettuare le operazioni di rilievo determinate dalla conformazione del territorio, dalla posizione e/o dalla struttura dell’edificio, ecc.

Ecco perché avere una nuvola di punti da cui poter effettuare tutte le misurazioni in maniera semplice e veloce potrebbe essere la soluzione: per farlo possiamo supportarci con un point cloud viewer, che rende molto più agevole la gestione di tutte le attività di misurazione.

Ti consiglio di continuare la lettura dell’articolo per scoprire come utilizzare questo strumento con cui effettuare le misurazioni direttamente sulla nuvola di punti, utilizzando un semplice browser e un qualsiasi dispositivo.

Che cos’è la nuvola di punti

La nuvola di punti (in inglese point cloud) è il risultato delle attività di rilievo effettuate tramite laser scanner 3D, strumenti di fotogrammetria o altre tecnologie. Nello specifico è l’insieme di una serie di punti disposti nello spazio che, a seconda del numero, può rappresentare in maniera più o meno precisa l’elemento rilevato.

In genere, questo raggruppamento di punti, oltre ad avere informazioni sulle coordinate spaziali, possiede anche informazioni cromatiche delle superfici. Questo permette di avere un risultato molto più accurato e realistico dell’esistente.

La nuvola di punti può essere utilizzata per numerosi scopi, come per esempio per la modellazione 3D dello stato di fatto, per la misurazione degli elementi, per l’analisi del degrado, ecc. Vediamo nel dettaglio come sfruttare un point cloud viewer per individuare le misure di tutti gli elementi oggetto del rilievo.

 

Come ottenere le misure dalla nuvola di punti

Come ottenere le misure dalla nuvola di punti

Come misurare gli oggetti dalla nuvola di punti

Uno dei maggiori utilizzi della nuvola di punti riguarda la misurazione degli elementi, in quanto consente di individuare con semplicità dimensione, distanze, angoli, ecc. di tutti gli elementi. Un altro motivo, da non sottovalutare e per il quale la nuvola di punti è molto usata per ottenere misure, è la sicurezza e la comodità nell’esecuzione delle operazioni.

Basti pensare a situazioni in cui gli edifici sono situati in zone difficilmente raggiungibili o che versano in uno stato di degrado avanzato: qui, per le attività di rilievo, bisogna esporsi a rischi per la propria incolumità, ed anche a operazioni poco agevoli. Per questi, ed altri motivi, l’utilizzo di strumenti all’avanguardia in questo settore migliora notevolmente la qualità del lavoro.

Ora ti mostro in breve come sfruttare le potenzialità di un visualizzatore di nuvole di punti per ottenere tutte le misure a te necessarie.

Anzitutto:

  • accedi ad usBIM o crea un tuo account registrandoti sul sito acca.it;
  • apri il file della nuvola di punti;
  • nella toolbar, situata nella parte bassa dello schermo, seleziona il comando Misure (Simbolo-comando-misure). Qui puoi scegliere tra 4 funzioni differenti:
    • misura lineare – conosci la lunghezza di tutti i segmenti individuati, i cui dettagli sono visualizzati nella finestra “Misure” sulla parte destra dello schermo (qui puoi anche settare l’unità di misura in metri o in imperiale);
    • misura di angoli – individui velocemente, con due segmenti, l’angolo di tuo interesse;
    • misura di superfici – individua la superficie sul modello e scopri qual è l’area;
    • punto – inserisci ulteriori punti che possono esserti di riferimento per le tue analisi.

Come partire dalla nuvola di punti ad un modello 3D con usBIM

usbim-pointcloud
usbim-pointcloud
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *