Legge Bilancio 2021 #4 – fondo per le piccole e medie imprese creative

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Ok all’istituzione di un fondo per la creazione di piccole e medie imprese nel settore creativo

La legge di Bilancio 2021 (legge 178/2020) all’art. 1, comma 109 e successivi, prevede l’istituzione di un cosiddetto “fondo per le piccole e medie imprese creative” con una dotazione di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022.

Finalità delle risorse

Per “settore creativo” si intende il settore che comprende le attività dirette allo sviluppo, alla creazione, alla produzione, alla diffusione e alla conservazione dei beni e servizi che costituiscono espressioni culturali, artistiche o altre espressioni creative, relative a:

  • architettura;
  • archivi;
  • biblioteche;
  • musei;
  • artigianato artistico;
  • audiovisivo, compresi il cinema e la televisione;
  • contenuti multimediali, software e videogiochi;
  • patrimonio culturale materiale e immateriale;
  • design;
  • festival, musica;
  • letteratura;
  • arti dello spettacolo;
  • editoria;
  • radio;
  • arti visive;
  • comunicazione e pubblicità.

Le risorse del fondo sono utilizzate per:

  • promuovere nuova imprenditorialità e lo sviluppo di imprese del settore creativo, attraverso contributi a fondo perduto, finanziamenti agevolati e loro combinazioni;
  • promuovere la collaborazione delle imprese del settore creativo con le imprese di altri settori produttivi, in particolare quelli tradizionali, nonché con le università e gli enti di ricerca, anche attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto in forma di voucher da destinare all’acquisto di servizi prestati da imprese creative ovvero per favorire processi di innovazione;
  • sostenere la crescita delle imprese del settore anche tramite la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi, a beneficio esclusivo delle start-up innovative e delle piccole e medie imprese innovative, nei settori individuati in coerenza con gli indirizzi strategici nazionali;
  • consolidare e favorire lo sviluppo del sistema imprenditoriale del settore creativo attraverso attività di analisi, studio, promozione e valorizzazione.

Al fine di massimizzarne l’efficacia e l’aderenza alle caratteristiche dei territori, è promossa la collaborazione con le Regioni, anche prevedendo forme di cofinanziamento tra i rispettivi programmi in materia.

 

Clicca qui per scaricare la legge di Bilancio 2021

 

impresus
impresus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *