Home » BIM Topic » BIM e cantiere » Lean construction: 6 principi chiave e vantaggi nell’AECO

Lean Construction principles

Lean construction: 6 principi chiave e vantaggi nell’AECO

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

Riduzione degli sprechi e ottimizzazione del flusso di lavoro. Scopri quali sono tutti i 6 principi della Lean Construction e come implementare questa metodologia nell’edilizia


Nel settore AECO aspetti come budget, tempistica e soddisfazione del cliente, sono fondamentali per il successo a breve e lungo termine. L’approccio lean, applicato al mondo delle costruzioni attraverso l’utilizzo di appositi construction managament software, mira proprio a massimizzare il cosiddetto client value e a ridurre al minimo gli sprechi di tempi e risorse. Facciamo allora il punto della situazione e vediamo in cosa consiste precisamente la Lean Construction, quali sono i suoi principi chiave e che benefici apporta al mondo AECO.

Che cos’è la Lean Construction?

La Lean Construction, che significa letteralmente “Costruzione Snella”, è un approccio al workflow costruttivo orientato alla collaborazione e alle relazioni. Lo scopo della Lean Construction è quello di focalizzarsi non solo sul prodotto finale ma anche sugli aspetti collaborativi delle fasi di pianificazione, progettazione e gestione del processo costruttivo.

La costruzione snella è quindi definibile come un insieme di procedure che consentono di ottimizzare l’efficienza del workflow costruttivo tramite un approccio decisionale decentralizzato e una condivisione più ampia delle informazioni. Gli obiettivi principali della Lean Construction sono:

  • massimizzare il valore degli stakeholder;
  • ridurre al minimo gli sprechi;
  • enfatizzare e promuovere la collaborazione tra le squadre.

Quali sono i 6 principi chiave della Lean Construction?

La costruzione snella ha come obiettivo principale quello di raggiungere una maggiore condivisione informativa all’interno del processo di costruzione e ridurre così sprechi e inefficienze nell’utilizzo di risorse umane e materiali.

Per raggiungere questi obiettivi la Lean Construction fonda il suo approccio sui seguenti sei principi chiave:

  1. identificazione del valore della costruzione per il cliente:
    in un approccio tradizionale al processo costruttivo lo scopo comune di progettisti, appaltatori e costruttori è quello di realizzare il bene così come da progetto. Chiaramente anche la Lean Construction condivide questo obiettivo ma dandogli un valore aggiunto, quello cioè di interpretare il valore che la costruzione ha per i clienti, capire il motivo che spinge il cliente alla realizzazione di quel determinato progetto. Ciò significa stabilire fiducia e collaborare con gli stakeholder del progetto fin dall’inizio per determinare ciò che si qualifica come valore per il cliente.
  2. definizione del flusso di valore:
    definire il flusso di valore è uno dei passi più importanti nell’ambito della metodologia lean. Una volta, infatti, che si ha una chiara comprensione del valore dal punto di vista del cliente, sarà facile e fondamentale allo stesso tempo, delineare tutti i processi necessari per fornire quel valore. Questo processo è chiamato flusso di valore e consiste nel determinare, per ogni attività, il tempo necessario, le informazioni utili, le attrezzature e i materiali. Eventuali passaggi o risorse che non sono considerati utili vengono quindi rimossi in un’ottica, come detto prima, di riduzione di sprechi e inefficienze.
  3. eliminazione degli sprechi:
    come anticipato sinora, l’obiettivo principale della Lean Construction è quello di eliminare o ridurre al minimo gli sprechi per ogni attività del processo costruttivo. La costruzione snella rivolge questo principio a tutti i principali tipi di sprechi e inefficienze che includono difetti, sovrapproduzione, attesa, sottoutilizzo del talento, trasporto, inventario, movimento e elaborazione eccessiva.
  4. workflow di processo:
    uno dei principi chiave di un progetto di costruzione lean è un flusso di lavoro continuo e ininterrotto, affidabile e collaborativo. Nella Lean Construction la comunicazione, la collaborazione e lo scambio informativo tra le parti è essenziale per raggiungere gli obiettivi prefissati ed evitare quindi sprechi di materiali e risorse.
  5. pianificazione e programmazione:
    per raggiungere gli obiettivi prefissati è indispensabile realizzare nel modo più efficiente e accurato possibile le previe fasi di pianificazione e programmazione. In queste prime fasi del workflow costruttivo è necessario coinvolgere appaltatori e subappaltatori, ovvero gli attori che in prima persona si occupano della costruzione fisica del bene.
  6. miglioramento continuo:
    la convinzione che sia possibile migliorare continuamente i processi ed eliminare gli sprechi è l’obiettivo generale della filosofia lean. Durante ogni singolo processo costruttivo vengono quindi identificate opportunità di miglioramento da applicare nel corso dello stesso progetto se possibile e a progetti futuri.
I 6 principi chiave della Lean Construction

I 6 principi chiave della Lean Construction

Quali sono i vantaggi della Lean Construction?

Come abbiamo visto in un precedente articolo sulla Lean BIM Construction, il concetto di produzione lean o Lean Manufacturing è stato applicato originariamente nell’ambito dell’industria automobilistica. Perché allora è utile implementare questo approccio metodologico anche nella costruzione? Quali vantaggi comporta? Rispondiamo insieme a queste domande analizzando i principali benefici di un approccio lean nel mondo delle costruzioni:

  • migliora la collaborazione all’interno del team: la Lean Construction chiede a diversi reparti e team progettuali di collaborare durante il processo di pianificazione, progettazione ed esecuzione del progetto. Questo aiuta a evitare errori costosi e supporta una disponibilità just-in-time di materiali e lavoratori.
  • ottimizza l’efficienza di utilizzo delle risorse: questo aspetto consente di limitare i costi e ridurre gli sprechi di materiali e tempi, utilizzando in modo efficiente le risorse a disposizione e implementando continue migliorie dove necessario.
  • facilita il controllo dei costi: nella Lean Construction i costi di manodopera, materiali e spese generali si applicano solo a ciò che è incluso nel flusso di valore. Questo consente al project manager di ridurre i costi rimuovendo quanto non ritenuto necessario dallo specifico value stream.
  • migliora la soddisfazione del cliente: essere in grado di consegnare un progetto di costruzione al committente in modo rapido e dopo aver interpretato il cosiddetto client value si rifletterà nella soddisfazione stessa del cliente aumentando il grado di fidelizzazione.

Quali sono i passaggi per l’implementazione della Lean Construction?

L’implementazione dell’approccio lean nel settore delle costruzioni subisce variazioni e adattamenti in base allo specifico progetto.

Esistono tuttavia alcuni passaggi validi e adattabili a tutti i workflow costruttivi per la corretta implementazione della metodologia lean, e sono:

  • trovare il cosiddetto change agent:
    una delle caratteristiche della Lean Construction è la decentralizzazione del processo decisionale che diventa più collaborativo e comunicativo fin dalle prime fasi del processo. Questo cambiamento potrebbe essere di difficile implementazione in un processo costruttivo tradizionale. Ecco perché la figura del change agent, non influenzabile e fedele ai principi della Lean Construction, è fondamentale nell’obiettivo di una corretta implementazione.
  • effettuare formazione:
    come per qualsiasi nuova tecnologia o metodologia, la corretta implementazione della Lean Construction passa per una buona formazione di tutti i team. È necessario formare il personale affinché inizi a vedere i progetti da una prospettiva più ampia, più lean. Questo significa guardare al progetto complessivo piuttosto che alle attività specifiche ed entrare nell’ottica della collaborazione e cooperazione per evitare errori e sprechi negli step successivi del processo.
  • individuare i problemi e le eventuali migliorie:
    la Lean Construction è costantemente attenta ad eventuali migliorie apportabili nel corso dello stesso processo costruttivo o utili per progetti futuri.
  • mappare il flusso di valore:
    abbiamo visto che individuare il valore che il progetto ha per il cliente sia uno dei principi cardine della Lean Construction. Una volta individuato è utile mappare il flusso di valore in modo da avere una visualizzazione grafica e chiara degli step utili al raggiungimento degli obiettivi e quindi al soddisfacimento del cliente.

La Lean Construction, dunque, assicura che tutti i professionisti siano coinvolti in modo collaborativo e proattivo e si concentra nel limitare il più possibile il manifestarsi di intoppi nel processo costruttivo e la conseguente perdita di tempo e denaro. Chiaramente per raggiungere questi obiettivi la Lean Construction fa uso di specifici software per il construction management che permettono di gestire le problematiche, rispettare le scadenze e quindi garantire la soddisfazione del cliente. Non ti resta che implementarli anche tu nel tuo workflow costruttivo, iniziando con una prova gratuita di un mese!

 

usbim-resolver
usbim-resolver
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *