legge-semplificazioni-le-novita-ance

Le note ANCE sulle misure della legge semplificazioni

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

L’Associazione dei costruttori analizza le principali novità per il settore dell’edilizia contenute nella legge semplificazioni

L’ANCE (associazione nazionale dei costruttori edili) ha pubblicato una nota tecnica che analizza le principali novità contenute nel decreto semplificazioni, recentemente convertito in legge.

Ricordiamo inoltre che la legge 11 settembre 2020, n. 120 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 14 settembre 2020) ha convertito il dl n. 76/2020,  con modifiche e integrazioni rispetto al testo originario.

Le modifiche apportate dalla legge di conversione sono in vigore dal 15 settembre 2020.

Il giudizio di ANCE

Il giudizio complessivo dell’ANCE sul provvedimento può essere considerato sufficientemente positivo, tranne che per gli aspetti legati alla demolizione e ricostruzione degli immobili vincolati e di quelli ubicati nelle Zone A dei comuni, dove il testo risultante dal dibattito parlamentare presenta aspetti quantomeno da definire in forma migliore e necessita di chiarimenti da parte dei Ministeri interessati.

Peraltro l’Associazione dei costruttori, nel corso dell’iter di conversione del decreto Legge al Senato, ha svolto una azione di sensibilizzazione sugli effetti di alcune proposte di modifica, evidenziandone le criticità che si sarebbero potenzialmente determinate per gli interventi nelle zone omogenee A.

Per ANCE, il provvedimento sulle demolizioni e ricostruzioni:

costituirà una battuta di arresto rispetto alle diffuse indicazioni per il miglioramento della qualità urbana.

La nota ANCE sulla legge semplificazioni

Le disposizioni di interesse per l’edilizia privata, riguardano principalmente:

  • modifiche al DPR 380/2001 “Testo Unico Edilizia”, finalizzate, in particolare, ad introdurre alcune semplificazioni per gli interventi di demolizione e ricostruzione;
  • proroga straordinaria dei titoli abilitativi edilizi e delle convenzioni urbanistiche;
  • modifiche alla Legge 241/1990 in tema di procedimento amministrativo, anche con una normativa volta ad accelerare la procedura della conferenza di servizi;
  • semplificazioni nel procedimento di valutazione di impatto ambientale e di bonifica dei siti contaminati.

In particolare, il documento analizza i seguenti articoli della nuova legge:

  • art. 3 – verifiche antimafia tra privati – protocolli di legalità;
  • art. 10 – misure di semplificazione in materia edilizia;
  • art. 10 – bis – semplificazioni per la demolizione di opere abusive;
  • art. 12 – modifiche alla legge 241/90;
  • art. 13 – conferenza di servizi accelerata;
  • art. 15 – agenda per la semplificazione;
  • art. 50 – semplificazioni procedura di VIA;
  • art. 51 – semplificazioni in materia di via per interventi di incremento della sicurezza di infrastrutture stradali, autostradali, ferroviarie e idriche;
  • art. 52 – interventi e opere nei siti oggetto di bonifica;
  • art. 53 – semplificazione delle procedure nei siti di interesse nazionale;
  • art. 55 – semplificazioni procedurali per i piani, i regolamenti e gli interventi nei parchi;
  • art. 55-bis – semplificazioni procedurali per gli impianti sportivi.

 

Clicca qui per scaricare la nota tecnica ANCE

 

primus-c

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *