Lauree professionali abilitanti, in Gazzetta la legge

Lauree professionali abilitanti, in Gazzetta la legge

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Dal 4 dicembre sarà in vigore la legge sulle “lauree abilitanti”: novità per geometri e periti!

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 276, del 19 novembre 2021, la legge n. 163/2021 relativa ai titoli universitari abilitanti.

La legge sulle lauree abilitatati

La nuova legge prevede l’introduzione dell’abilitazione diretta all’esercizio della professione per alcuni titoli di laurea che prevedano un tirocinio interno al corso di studio ed il superamento di una prova pratica.

Le novità riportate dalla legge n. 163/2021  riguarderanno:

  • lauree magistrali abilitanti all’esercizio delle professioni di:
    • odontoiatra,
    • farmacista,
    • veterinario;
    • psicologo;
  • lauree professionalizzanti abilitanti all’esercizio delle professioni di:
    • geometra,
    • agrotecnico,
    • perito agrario,
    • perito industriale.

In più la legge prevede:

  • disposizioni specifiche in materia di taluni titoli universitari abilitanti relative alle professioni di:
    • chimico,
    • fisico,
    • biologo.

I titoli universitari abilitanti per i geometri e periti

Nel testo della legge si prevede che l’esame finale per il conseguimento delle lauree professionalizzanti riguarderanno i corsi:

  • in professioni tecniche per l’edilizia e il territorio (classe LP-01);
  • in professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali (classe LP-02);
  • in professioni tecniche industriali e dell’informazione (classe LP-03).

I corsi di laurea correlati abiliteranno all’esercizio delle professioni di:

  • geometra laureato,
  • agrotecnico laureato,
  • perito agrario laureato,
  • perito industriale laureato.

Il conseguimento della laurea per tali corsi prevedrà una prova pratica (di cui all’art. 3 del dl) valutativa delle competenze professionali acquisite con il tirocinio interno ai corsi di studio, volta ad accertare il livello di preparazione tecnica del candidato per l’abilitazione all’esercizio della professione.

Ulteriori titoli universitari abilitanti

Infine l’art. 4 della norma prevede che ulteriori titoli universitari, conseguiti con il superamento di corsi di studio che consentono l’accesso all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio delle professioni per il quale non è richiesto lo svolgimento di un tirocinio post lauream, potranno essere resi abilitanti, con uno o più regolamenti da emanare.

 

Per maggiore approfondimento leggi anche questo articolo di BibLus-net: “Abilitazione architetti: addio all’Esame di Stato?

 

Clicca qui per scaricare la legge n. 163/2021

 

compensus
compensus

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *