La sintesi dei compiti del medico competente

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

class=”bl-sub-title”>L’AUSL di Verona ha reso disponibile un documento dal titolo "la sintesi dei compiti del medico competente" che illustra, dettagliatamente, compiti e responsabilità del medico competente.

L’AUSL di Verona ha reso disponibile un documento dal titolo “la sintesi dei compiti del medico competente” che illustra, dettagliatamente, compiti e responsabilità del medico competente.
Il medico competente collabora con il datore di lavoro e con il servizio di prevenzione e protezione alla valutazione dei rischi:

  • programmazione, ove necessario, della sorveglianza sanitaria
  • predisposizione della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori
  • attività di formazione e informazione nei confronti dei lavoratori (per la parte di competenza)
  • organizzazione del servizio di primo soccorso considerando i particolari tipi di lavorazione ed esposizione e le peculiari modalità organizzative del lavoro
  • attuazione e valorizzazione di programmi volontari di «promozione della salute» secondo i principi della responsabilità sociale
  • Sottoscrive il documento di valutazione dei rischi
  • Partecipa alla programmazione del controllo dell’esposizione dei lavoratori i cui risultati gli sono forniti con tempestività ai fini della valutazione del rischio e della sorveglianza sanitaria

Il documento, inoltre, illustra i compiti del medico riguardo specificatamente a:

  • cartella sanitaria e di rischio
  • informazione ai lavoratori e ai rappresentanti e riunione periodica
  • sopralluoghi negli ambienti di lavoro
  • sorveglianza sanitaria
  • ricorso all’organo di vigilanza
  • trasmissione dei dati allo SPISAL e all’ISPESL
  • lavoratori esposti a cancerogeni

Clicca qui per scaricare il testo del documento “La sintesi dei compiti del medico competente”

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *