Home » Notizie » Titoli edilizi » La competenza della SCIA tocca allo Stato!

La competenza della SCIA tocca allo Stato!

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Secondo la Cassazione la disciplina della SCIA compete allo Stato e deve essere uniforme su tutto il territorio nazionale.

La SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) è stata introdotta dal Decreto 78/2010 con lo scopo di semplificare le procedure amministrative.

Ma la competenza della SCIA è dello Stato! Pertanto la sua disciplina deve essere uniforme su tutto il territorio nazionale.

Lo ha stabilito la Corte Costituzionale con la Sentenza n. 164 del 27 giugno 2012, dichiarando non fondate le questioni di legittimità costituzionale presentate dalle Regioni Valle d’Aosta, Toscana, Liguria, Emilia Romagna e Puglia. In particolare, queste regioni avevano censurato le disposizioni nazionali (articolo 49, commi 4-bis e 4-ter, del d.l. 78/2010 convertito dalla Legge n. 122/2010) nelle quali la Scia viene sostituita dalla Dia, in quanto interesserebbe ambiti di legislazione regionale.

Clicca qui per scaricare la Sentenza della Corte di Cassazione

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *