pubblicati i dati contenente l'andamento dei prezzi delle costruzioni

ISTAT: pubblicati i dati contenenti l’andamento dei prezzi delle costruzioni

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

L’ISTAT ha diffuso una nota contenente l’andamento dei prezzi delle costruzioni: crescita del 13,2%, ma con segnali preoccupanti

L’ISTAT ha diffuso una nota contenete l’andamento dei prezzi delle costruzioni relativi al trimestre novembre 2021-gennaio 2022. Su base tendenziale, l’indice grezzo sulla produzione nelle costruzioni registra una crescita del 13,2%, mentre l’indice corretto per gli effetti di calendario cresce del 17,2%.

Il dato registrato risulta ancora una volta essere la quinta variazione positiva nel mondo delle costruzioni, mantenendosi così al di sopra dei livelli pre-pandemici.

Tuttavia, l’Istat rivela che l’indice sulla produzione delle costruzioni è diminuito dello 0,9% rispetto a dicembre 2021.

Quindi si ha un arresto della crescita.

Questa situazione può essere spiegabile a causa di due fenomeni che stanno seriamente preoccupando il settore:

  • scarsità di materie prime.
  • costi elevati

Il mondo delle costruzioni nelle ultime settimane è stato investito, infatti, da un incrollabile aumento di prezzi e dall’impossibilità di reperire le materie principali. Il tutto aggravato, fra l’altro, dal conflitto russo-ucraino in corso.

I principali centri di trasformazione siderurgici, impianti per la produzione di laterizi, conglomerati bituminosi, ed in generale di tutti i materiali utilizzabili in edilizia hanno sospeso o stanno decidendo di sospendere l’attività.

ANCE (associazione nazionale costruttori edili) ha lanciato un grido d’allarme; “Occorrono contromisure immediate”.

Il timore delle ultime ore è basato sul blocco possibile dei lavori già appaltati o contrattualizzati per la mancanza di materiale e l’impossibilità di stare dentro con i prezzi.

A tal riguardo la Direzione Legislazione Opere Pubbliche dell’ANCE ha predisposto un fac-simile di istanza per la sospensione dei lavori per causa di forza maggiore, per offrire un supporto alle imprese associate impegnate nei cantieri privati che si trovano a gestire questo ulteriore momento di difficoltà.

La speranza è di ripartire in maniera sostenibile per riprendere la crescita di un settore così importante per l’intero Paese.

Per orientarti correttamente tra le norme sui bonus fiscali, ti consiglio questa tabella e questo software gratuito su bonus edilizia.

 

usBIM.superbonus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.