Home » Notizie » Rinnovabili ed edilizia sostenibile » Installazione pannelli fotovoltaici condominio: come fare?

installazione-pannelli-fotovoltaici-condominio-

Installazione pannelli fotovoltaici condominio: come fare?

Tempo di lettura stimato: 7 minuti

Installazione pannelli fotovoltaici in condominio: è possibile sia per uso privato che per uso comune! Come fare? Serve il consenso assembleare?

L’energia fotovoltaica in condominio diventa una pratica sempre più diffusa e rappresenta una soluzione innovativa e sostenibile per rispondere alle esigenze energetiche della comunità che apporta significativi vantaggi sia in termini di risparmio energetico che di riduzione delle emissioni di CO2.

Per poter godere dei benefici dell’installazione di un impianto fotovoltaico in condominio, diventa di fondamentale importanza dimensionare correttamente l’impianto a seconda del fabbisogno energetico da soddisfare e fare un’adeguata analisi economica per valutare i vantaggi economici per tutti i condomini. Per farlo, ti suggerisco di utilizzare il software fotovoltaico che ti guida nella progettazione e nel dimensionamento di tutti gli elementi e ti consente di calcolare l’effettivo rendimento dell’impianto. Provalo gratuitamente!

Installare pannelli fotovoltaici in condominio: uso centralizzato o uso privato?

Ad oggi è possibile installare pannelli fotovoltaici in condominio sia per uso comune che per uso privato.

Si parla di:

  • impianto fotovoltaico ad uso centralizzato;
  • impianto fotovoltaico ad uso privato.

Impianto fotovoltaico condominiale centralizzato

L’installazione di pannelli fotovoltaici in un impianto centralizzato condominiale offre vantaggi condivisi per tutti gli abitanti.

L’energia generata diventa una risorsa per l’illuminazione delle aree comuni, i cancelli, gli ascensori e altri dispositivi condivisi che richiedono alimentazione elettrica. Questo contribuisce a una riduzione significativa delle spese energetiche comuni.

Tuttavia, c’è un’importante limitazione: l’energia prodotta da un impianto centralizzato non può essere utilizzata direttamente nelle singole unità abitative. Per sfruttare appieno l’energia solare all’interno di casa, è necessario considerare l’installazione di un impianto privato.

Come installare un impianto fotovoltaico centralizzato?

Per avviare l‘installazione di un impianto fotovoltaico centralizzato, è necessario seguire una procedura specifica:

  • presentazione della richiesta: il condomino presenta la proposta scritta (contenente il contenuto e le modalità degli interventi proposti) all’amministratore, che convoca l’assemblea entro 30 giorni;
  • consenso condominiale: la proposta viene sottoposta a votazione e può essere accettata con il 50% dei voti favorevoli;
  • ripartizione dei costi: i costi dell’intera spesa saranno suddivisi tra coloro che hanno votato a favore, consentendo loro di usufruire delle detrazioni fiscali offerte dallo Stato (i condomini contrari non partecipano alle spese né beneficiano degli incentivi fiscali legati all’installazione fotovoltaica);
  • installazione dell’impianto: con il consenso dell’assemblea, si procede con l’installazione dell’impianto fotovoltaico condominiale.

Impianto fotovoltaico condominiale ad uso privato

I singoli condomini possono installare impianti fotovoltaici per beneficiare dell’energia solare direttamente nelle proprie abitazioni, a condizione che non si comprometta la stabilità strutturale o il decoro dell’edificio, secondo quanto previsto dall’art. 1122-bis del codice civile.

In questo contesto, i pannelli possono essere posizionati su:

  • proprietà individuali senza l’approvazione dell’assemblea condominiale;
  • parti comuni previa autorizzazione.

La Legge 120/2012, anche conosciuta come Riforma del Condominio, modifica l’articolo 1120 del codice civile, introducendo le seguenti disposizioni:

I condomini, con la maggioranza indicata dal secondo comma dell’articolo 1136, possono disporre le innovazioni che, nel rispetto della normativa di settore, hanno ad oggetto:
1) le opere e gli interventi volti a migliorare la sicurezza e la salubrità degli edifici e degli impianti;
2) le opere e gli interventi previsti per eliminare le barriere architettoniche, per il contenimento del consumo energetico degli edifici e per realizzare parcheggi destinati a servizio delle unità immobiliari o dell’edificio, nonché per la produzione di energia mediante l’utilizzo di impianti di cogenerazione, fonti eoliche, solari o comunque rinnovabili da parte del condominio o di terzi che conseguano a titolo oneroso un diritto reale o personale di godimento del lastrico solare o di altra idonea superficie comune;
[…]

Un condomino può installare pannelli fotovoltaici ad uso privato?

La normativa vigente consente ad un singolo privato di installare pannelli fotovoltaici per uso privato anche posizionandoli su parti comuni del condominio.

Qualora si intenda utilizzare una zona comune per l’installazione dei pannelli, è però necessario seguire una procedura più dettagliata:

  • presentazione della richiesta scritta all’amministratore, inclusa una descrizione dettagliata del progetto;
  • convocazione dell’assemblea condominiale entro 30 giorni;
  • votazione in assemblea durante la quale si valuta la fattibilità dell’operazione in conformità agli artt. 1120 e 1102 del Codice Civile;
  • installazione dell’impianto se non ci sono opposizioni esplicite.

Per l’installazione dei pannelli fotovoltaici è necessaria pertanto la maggioranza dei voti a favore. In caso di dissenso, è possibile apportare modifiche al progetto per raggiungere un accordo.

Come installare il fotovoltaico in condominio: impianto fotovoltaico centralizzato e ad uso privato

Come installare il fotovoltaico in condominio: impianto fotovoltaico centralizzato e ad uso privato

Come suddividere il tetto condominiale per fotovoltaico?

Poiché tutti gli inquilini hanno il diritto di installare il proprio impianto fotovoltaico per uso privato, è essenziale rispettare la ripartizione del tetto condominiale per evitare abusi e discriminazioni nei confronti di altri condomini. Attualmente, il Codice Civile non fornisce norme specifiche definite con precisione in merito; si limita a stabilire che l’autorizzazione all’uso delle parti comuni deve assicurare un utilizzo equo da parte di tutti i condomini.

In assenza di criteri matematici per la suddivisione del tetto condominiale, la responsabilità della ripartizione ricade sull’assemblea condominiale. Quest’ultima deve procedere alla suddivisione del lastrico solare e di altre superfici condivise mediante un voto a maggioranza. Di solito, si utilizzano i millesimi di proprietà delle singole unità immobiliari, applicandoli proporzionalmente al tetto condominiale per una suddivisione equa.

Quando costa un impianto fotovoltaico condominiale?

Il costo dell’installazione di pannelli fotovoltaici per un condominio dipende dalla potenza desiderata, dal numero di elementi fotovoltaici (moduli solari, inverter fotovoltaici, etc) e dai costi per i servizi di progettazione e per le pratiche burocratiche.

Per un’analisi dettagliata è consigliabile utilizzare l’apposito software fotovoltaico che ti consente di ottenere analisi economiche professionali direttamente dal progetto realizzato dell’impianto fotovoltaico: redditività dell’impianto fotovoltaico, ammortamento e tempo di ritorno sull’investimento e tutti gli altri indicatori.

Le analisi economiche sono complete e tengono conto di vari elementi:

  • costo di realizzazione dell’impianto;
  • producibilità totale annua dell’impianto, anche oraria;
  • consumi di energia elettrica per fasce orarie e per profilo di carico giornaliero;
  • regime contrattuale applicato (scambio sul posto, ritiro dedicato, ecc.);
  • regime fiscale applicabile (privato, impresa, ente pubblico, ecc.);
  • eventuali incentivi a norma di legge (detrazioni fiscali, ecc.), finanziamenti, leasing, ecc.

Il seguente video ti mostra come fare l’analisi economica dell’impianto.

Installare pannelli fotovoltaici in condominio conviene?

L’installazione di pannelli fotovoltaici in condominio rappresenta una soluzione efficace verso la sostenibilità energetica con benefici economici a lungo termine e una maggiore consapevolezza ambientale.

L’impianto fotovoltaico condominiale offre diversi vantaggi:

  • risparmio sulle spese energetiche condominiali: riduzione dei costi delle bollette elettriche connessa all’uso di ascensori e illuminazione comune;
  • investimento a lungo termine: nonostante l’investimento iniziale richiesto per l’installazione di un impianto fotovoltaico, tale spesa può essere ammortizzata nel giro di pochi anni;
  • ampia superficie: la presenza di una vasta area consente l’installazione di un impianto fotovoltaico di dimensioni considerevoli;
  • autoconsumo elevato: grazie ai consumi condominiali, si raggiunge un livello di autoconsumo che si avvicina al 100%, ottimizzando l’utilizzo dell’energia prodotta;
  • divisione dei costi: i costi legati all’installazione del fotovoltaico sono suddivisi tra i condomini che approvano il progetto, alleggerendo l’impegno finanziario individuale;
  • agevolazioni statali: gli impianti condominiali possono usufruire di bonus per fotovoltaico, contribuendo ulteriormente a rendere l’investimento più accessibile;
  • comunità energetiche: si apre la possibilità di creare comunità energetiche, favorendo una gestione collaborativa e sostenibile delle risorse energetiche generate.

In linea di massima, un impianto fotovoltaico centralizzato installato sul tetto di un condominio, se correttamente dimensionato, può generare un notevole risparmio nelle spese energetiche per tutti i condomini. Inoltre, rispettando i requisiti per installare impianti fotovoltaici, è possibile ottimizzare la resa.

Per dimensionare correttamente l’impianto in modo da soddisfare il fabbisogno energetico condominiale, ti consiglio di utilizzare il software di progettazione fotovoltaica che, con wizard professionale, ti consente di dimensionare tutti gli elementi: generatore, moduli fotovoltaici, inverter, schema elettrico, sistemi di accumulo.

Bonus per l’installazione dei pannelli fotovoltaici in condominio

I bonus edilizi che permettono di detrarre i costi dell’installazione di pannelli fotovoltaici includono:

  • Superbonus;
  • bonus ristrutturazione;
  • ecobonus.

Il Superbonus si applica alle spese per l’installazione di impianti solari fotovoltaici collegati alla rete elettrica su specifici edifici. Questo bonus si estende anche alla contestuale o successiva installazione di sistemi di accumulo integrati nei predetti impianti fotovoltaici agevolati. L’installazione di impianti fotovoltaici può essere agevolata se avviene su parti comuni di un condominio, singole unità immobiliari in condominio, edifici unifamiliari o unità immobiliari con accesso autonomo dall’esterno.

Il Superbonus può essere applicato anche se l’installazione di impianti fotovoltaici è effettuata sul terreno circostante l’abitazione oggetto di interventi di riqualificazione energetica o su un edificio diverso da quello oggetto degli interventi agevolati, a condizione che quest’ultimo utilizzi l’energia prodotta dall’impianto.

Il bonus ristrutturazione è un’agevolazione fiscale che offre una detrazione del 50% sull’Irpef fino a un massimo di 96.000 euro. Questa detrazione, se concessa, viene ripartita in 10 rate annuali di uguale importo.

L’ecobonus presenta una detrazione che varia dal 50% al 65% a seconda del tipo di intervento effettuato. Tuttavia, qualora siano soddisfatti specifici requisiti, la detrazione fiscale dell’ecobonus può superare il 65% per i lavori che, oltre a garantire un risparmio energetico, incidono anche sulle prestazioni energetiche degli immobili.

Per poter godere delle detrazioni fiscali per l’installazione dei pannelli fotovoltaici in condominio, ti suggerisco di gestire le tue pratiche con il software per fotovoltaico che ti consente di calcolare, in fase di simulazione economica dell’impianto, le agevolazioni previste dal Superbonus: detrazione fiscale, credito di imposta, cessione del credito, sconto in fattura.

Installazione pannelli fotovoltaici in condominio: sentenze di riferimento

Di seguito si riportano una serie di sentenze che chiariscono alcuni aspetti fondamentali in riferimento all’installazione dei pannelli fotovoltaici sanciti dalla normativa di riferimento in vigore.

Pannelli fotovoltaici e vincolo paesaggistico: no all’automatica incompatibilità!

Il Tar Abruzzo, nella sentenza n. 214/2023, si è espresso in un giudizio che vede nuovamente contrapposti pannelli fotovoltaici e vincolo paesaggistico.

Un intrigante caso solleva la questione cruciale dell’integrazione dei pannelli fotovoltaici nel paesaggio, in un contesto dove la Soprintendenza ha negato l’autorizzazione per la realizzazione di impianti fotovoltaici su immobili in un parco paesaggistico vincolato.

Nonostante il progetto prevedesse pannelli inseriti a livello delle tegole, con colore e riflessività in sintonia con l’ambiente, la Soprintendenza ha respinto l’idea, ritenendo i pannelli incompatibili con l’immagine tradizionale della zona. I proprietari hanno ribattuto, sottolineando la mancanza di bilanciamento da parte della Soprintendenza tra la tutela paesaggistica e la necessità di adottare fonti rinnovabili.

Il Tar Abruzzo ha affrontato la questione, riaffermando la necessità di una motivazione dettagliata per il diniego paesaggistico e sottolineando che il favore legislativo per le fonti rinnovabili richiede un bilanciamento accurato. I giudici hanno evidenziato che il cambiamento normativo e la crescente accettazione sociale delle tecnologie rinnovabili richiedono una valutazione attenta dell’inserimento dei pannelli nel paesaggio.

Criticando il diniego automatico della Soprintendenza, il Tar ha sottolineato la mancanza di soluzioni alternative suggerite e ha accolto il ricorso, evidenziando che la proposta dei ricorrenti mirava a conciliare la tutela del paesaggio con lo sviluppo delle fonti rinnovabili.

Leggi altri articoli sull’installazione del fotovoltaico:

Solarius-PV
Solarius-PV

 

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *