Home » BIM Topic » BIM nelle costruzioni » Innovazione in edilizia: i vantaggi del BIM per i clienti, le imprese e i gestori di asset

innovazione in edilizia

Innovazione in edilizia: i vantaggi del BIM per i clienti, le imprese e i gestori di asset

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Scopri come il Building Information Modeling (BIM) sta rivoluzionando l’edilizia: da riduzioni dei costi a miglioramenti qualitativi, ecco perché l’innovazione in edilizia passa attraverso il BIM

L’evoluzione nel campo dell’edilizia ha trovato il suo punto di svolta nell’innovazione del Building Information Modeling (BIM). Questa tecnologia non rappresenta solo un cambiamento nel modo di progettare e costruire, ma è anche un significativo passo avanti nel modo in cui clienti, imprese e gestori di asset immobiliari interagiscono con i progetti edilizi. In questo articolo esploreremo insieme quali sono i principali vantaggi che il BIM offre ai soggetti coinvolti.

Intanto, se sei un professionista AECO, o se sei titolare di un’impresa edile o se ti occupi di gestione di asset immobiliari, ti consiglio di provare questo strumento indispensabile per lavorare gratuitamente per sempre in BIM: usBIM, il sistema integrato con cui gestire tutti gli aspetti di un progetto BIM.

vantaggi bim - Innovazione in Edilizia

Vantaggi del bim

Innovazione in edilizia: i vantaggi del BIM

Oggi più che mai i processi costruttivi sono caratterizzati dal coinvolgimento di numerosi attori afferenti alle diverse discipline e ai diversi saperi coinvolti: dall’ideazione alla progettazione, alla costruzione, alla verifica e alla gestione. In quest’ottica l’approccio model-oriented sotteso al metodo BIM consente una significativa ottimizzazione dei processi grazie alla condivisione, anche in tempo reale, di dati e informazioni conferiti in un modello digitale.

I benefici del BIM per i clienti

L’innovazione in edilizia portata dal BIM ha comportato anzitutto un coinvolgimento attivo del cliente. Grazie al BIM è possibile superare un approccio progettuale incentrato su obiettivi generici, con notevoli vantaggi soprattutto in termini di chiarezza dei processi: in questo modo si evita l’impiego di risorse in attività non rilevanti per gli obiettivi del progetto e si riducono gli sprechi di tempo e risorse.

Inoltre i clienti hanno accesso a un modello digitale dettagliato che cattura ogni aspetto del progetto: così si ottiene una migliore comprensione e visualizzazione del progetto finito, facilitando decisioni informate e tempestive. Si possono identificare e correggere eventuali errori o inefficienze in anticipo, con una migliore qualità complessiva del progetto e a una maggiore soddisfazione del cliente.

Ecco perché l’approccio BIM non solo migliora la trasparenza dei processi e, di conseguenza, le relazioni con il cliente, ma permette anche di definire il perimetro del processo BIM in linea con le specifiche richieste e aspettative progettuali.

Per approfondire ti consiglio di leggere “Perché il BIM è utile per il committente?

I benefici del BIM per le imprese di costruzione e di gestione

Le imprese edili si trovano oggi ad affrontare sfide quotidiane legate a ritardi nelle consegne e all’aumento dei costi. Obiettivi condivisi in questo settore comprendono il miglioramento della qualità e della sicurezza, la riduzione dei costi, dei tempi e degli errori di comunicazione nel processo progettuale.

L’ottimizzazione del processo costruttivo è un aspetto cruciale per le imprese: la possibilità data dal BIM di analizzare in fase di pre-costruzione ogni dettaglio, ma anche ogni singola fase durante la costruzione, consente di pianificare con precisione i tempi di lavoro sul cantiere e di gestire efficacemente la forza lavoro, spostando gran parte delle attività verso un ambiente digitale. Questo permette un controllo più accurato e mirato delle risorse, ottimizzando la gestione della presenza sul cantiere.

innovazione in edilizia con il BIM - usBIM-gantt

usBIM-gantt: pianificare con precisione i tempi di lavoro sul cantiere e gestire efficacemente la forza lavoro

Sappiamo inoltre che il BIM facilita la comunicazione e il coordinamento tra le parti coinvolte in un progetto; questo conduce ad una migliore collaborazione, riducendo i malintesi e migliorando l’efficienza complessiva del progetto.

Infine, la gestione e l’archiviazione dei dati diventano più semplici e strutturate con il BIM; e questo assicura una maggiore coerenza e accessibilità delle informazioni, essenziale per una gestione efficace del progetto.

Il BIM nella pianificazione e nella manutenzione

Inoltre il BIM permette simulazioni e progetti mirati a migliorare utilizzo e manutenzione degli immobili, contenendo informazioni dettagliate su di essi, sui materiali utilizzati e sulle operazioni di manutenzione eseguite.

Gestito dai responsabili delle risorse patrimoniali con l’ausilio di specifiche applicazioni come ad esempio usBIM.facility, il BIM ottimizza il Facility Management e i processi di manutenzione, permettendo un controllo più efficiente delle operazioni e una migliore gestione dei costi.

Risulta perciò di particolare utilità nelle operazioni di ristrutturazione e nelle varianti progettuali, perché consente simulazioni dettagliate, pianificazione accurata dei costi e archiviazione di dati tecnici.

Per conoscere tutto sui benefici del BIM leggi anche: “I vantaggi del BIM“.

Conclusioni

Il BIM rappresenta una svolta nel settore dell’edilizia, offrendo vantaggi significativi sia per i clienti che per le imprese. Dalla gestione efficiente delle informazioni alla riduzione dei costi e miglioramento della qualità dei progetti, il BIM è una tecnologia chiave per chiunque operi nel settore. Con l’adozione crescente del BIM, possiamo aspettarci un futuro in cui la costruzione diventa più efficiente, economica e sostenibile.

 

 

usbim
usbim

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *