Home » Notizie » Computo, Contabilità, Capitolati, Direzione Lavori » Incidenza manodopera: cos’è e come si calcola

Incidenza manodopera

Incidenza manodopera: cos’è e come si calcola

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Cos’è l’incidenza della manodopera? Ecco come puoi calcolarla facilmente grazie ad uno strumento professionale

Se ti occupi di progetti di opere edili, sicuramente hai sentito parlare dell’incidenza della manodopera. Questo concetto ha un ruolo importante nella contabilità dei costi dei lavori edili e influisce direttamente sulla definizione del budget di un progetto o di un prodotto. In questo articolo analizzeremo che cosa si intende per incidenza della manodopera e scopriremo come calcolarla grazie a video e immagini esplicative.

Cosa si intende per incidenza della manodopera?

L’incidenza della manodopera è il costo del lavoro. Nel dettaglio, si riferisce alla percentuale di costi totali del lavoro che è attribuita alla manodopera impiegata nella realizzazione di un progetto edile. In altre parole, rappresenta quanto del budget totale è destinato a coprire i costi dei lavoratori coinvolti nella costruzione.

Secondo l’articolo 41 del D.Lgs. 36/2023 (comma 13), nei contratti di lavori e servizi, per determinare l’importo posto a base di gara, la stazione appaltante individua nei documenti di gara i costi della manodopera secondo quanto previsto dal comma 13. I costi della manodopera e quelli della sicurezza sono scorporati dall’importo assoggettato al ribasso. L’operatore economico può comunque sempre dimostrare che il ribasso complessivo dell’importo derivi da una più efficiente organizzazione aziendale.

Nell’offerta economica, l’operatore deve indicare (pena l’esclusione) i costi della manodopera e gli oneri aziendali per l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro eccetto che nelle forniture senza posa in opera e nei servizi di natura intellettuale.

Nell’immagine sottostante puoi vedere l’elaborato preso dal software contabilità lavori che la stazione appaltante fornisce alle imprese che vogliono partecipare alla gara quando l’offerta è a prezzi unitari.

Lista lavorazioni per l'esecuzione dell'offerta

Lista lavorazioni per l’esecuzione dell’offerta PriMus

 

Secondo l’allegato I.7 del D.Lgs. 36/2023 art. 2 il progetto esecutivo, in relazione alle dimensioni, alla tipologia e alla categoria dell’intervento, è composto da una serie di documenti, tra i quali il quadro di incidenza della manodopera.

Cos’è il quadro di incidenza della manodopera?

Il quadro di incidenza della manodopera è il documento sintetico che indica, con riferimento allo specifico contratto, il costo del lavoro di cui all’articolo 41, comma 13 del codice appalti. Il quadro stima l’incidenza percentuale della quantità di manodopera per le diverse categorie generali e speciali di cui si compone l’opera o il lavoro. Conoscere la percentuale di incidenza della manodopera è essenziale per pianificare, inserire nel budget e prendere decisioni accurate durante tutte le fasi del progetto.

Generalmente tutti i prezzari ufficiali (Regionali, CCIAA, ecc.), per la maggior parte delle voci, riportano anche l’incidenza della manodopera. L’incidenza delle varie tipologie di risorse che compongono il prezzo unitario di una voce si ricava dall’analisi che sta alla base del calcolo del suo prezzo unitario. Pertanto, l’incidenza della manodopera è un dato che non può essere determinato in altro modo, se non attraverso un calcolo. I prezzari opere edili delle regioni e CCIAA Italiane possono essere scaricati gratuitamente nel formato DCF.

Calcolo incidenza manodopera

Come si calcola la percentuale di incidenza della manodopera? Gli elementi da considerare per calcolare analiticamente l’incidenza della manodopera sono:

  • spese generali;
  • utili impresa;
  • incidenza della sicurezza (se presente);
  • materiali;
  • noli;
  • trasporti;
  • vari.

In questa importante operazione ci viene incontro il software contabilità lavori. L’incidenza della manodopera di una lavorazione può essere ricavata scegliendo una delle seguenti metodologie:

  • direttamente dagli elementi ‘manodopera’ contenuti nell’analisi prezzi della lavorazione eseguita mediante il modulo “analisi”. In questo caso il software è in grado di determinare per la lavorazione l’incidenza percentuale di: manodopera, materiali ed attrezzature;
Elementi della manodopera

Elementi della manodopera PriMus

Manodopera elementi

Elementi manodopera lista prezzi PriMus

È opportuno precisare che quando il prezzo delle voci risulta essere calcolato analiticamente attraverso gli elementi che la compongono, l’incidenza percentuale della manodopera (RU) e delle altre tipologie di risorse (PR e AT) vengono determinate automaticamente. Per le voci analizzate, quindi, non c’è bisogno di calcolare diversamente tale valore in quanto desunto direttamente dall’analisi. Generalmente le voci provenienti dai prezzari ufficiali di riferimento (ad es.: Prezzari Regionali, delle CCIAA, degli Enti Appaltanti, etc.) hanno già tale valore.

Il video sottostante ti mostra come fare l’analisi dei prezzi:

Il video sottostante mostra, invece, come stampare l’analisi prezzi e i diversi modelli e gli elementi suddivisi per tipologia di risorsa.

L’altra metodologia è:

  • sottrarre al prezzo unitario della lavorazione i costi degli elementi che la costituiscono ad esclusione della manodopera che è l’oggetto del calcolo da eseguire mediante l’uso del modulo “incidenza della manodopera”.
Resta manodopera

Incidenza della manodopera sottrarre al prezzo unitario PriMus

Calcolo <yoastmark class=

Il calcolo manuale dell’incidenza della manodopera attraverso l’editor “Incidenza Manodopera” va fatto quando la voce è sprovvista di tale valore. Generalmente le voci provenienti dai prezzari ufficiali di riferimento (ad es.: Prezzari Regionali, delle CCIAA, degli Enti Appaltanti, etc.) hanno già tale valore.

Il video ti mostra come calcolare l’incidenza della manodopera quando la voce non è un’analisi:

È possibile procedere, poi, alla stampa dell’elaborato “stima incidenza manodopera” come puoi vedere dall’immagine sottostante. Dal documento si rileva:

  • l’incidenza della manodopera (percentuale ed importo) calcolata sull’importo della singola lavorazione derivante dal computo;
  • l’incidenza della manodopera (percentuale ed importo) calcolata sull’importo totale del computo;
  • l’incidenza della manodopera (percentuale ed importo) calcolata sull’importo totale di ciascuna Categoria di Opere Generali (OG) ed Opere Specializzate (OS), così come richiesto dal D.Lgs. 36/2023.
Stima incidenza manodopera

Stima incidenza manodopera PriMus

Incidenza manodopera lavori edili

Quanto incide la manodopera nei lavori edili? Il D.M. 143/2021 introduce un sistema di verifica della congruità dell’incidenza della manodopera impiegata nella realizzazione di lavori edili. La verifica della congruità si riferisce all’incidenza della manodopera relativa allo specifico intervento realizzato nel settore edile, sia nel settore pubblico che privato, in appalto o subappalto, oppure anche da lavoratori autonomi coinvolti a qualsiasi titolo nella loro esecuzione. Questa verifica è eseguita in relazione agli indici minimi di congruità per ogni singola categoria di lavori, come riportato nella tabella seguente:

Indici di congruità

Indici di congruità

Dichiarazione incidenza manodopera

La dichiarazione dell’incidenza della manodopera è un documento che attesta ed esplicita l’effettivo costo della manodopera. Viene firmato dal titolare, legale rappresentante o procuratore dell’impresa, indirizzata in genere all’Ente nel cui ambito territoriale sarà svolta l’opera edile. Il titolare dell’impresa dichiara, sotto la propria responsabilità, a quanto corrisponde la stima dei costi della manodopera.

Cos’è la congruità della manodopera?

Si parla di congruità della manodopera per verificare la coerenza tra la manodopera impiegata in un lavoro edile e l’entità e la tipologia dei lavori svolti, a garanzia della corretta concorrenza sul mercato. Quando serve? Negli appalti pubblici viene chiesta dal committente alla presentazione dell’ultimo stato di avanzamento dei lavori (da parte dell’impresa), prima di procedere al saldo finale dei lavori; negli appalti privati (esclusivamente quando il valore delle opere è pari o superiore a 70.000 €), invece, deve essere dimostrata prima dell’erogazione del saldo finale da parte del committente. L’attestazione va riferita alla congruità dell’opera complessiva.

Documento congruità incidenza manodopera

Il documento di congruità dell’incidenza della manodopera è l’attestazione di congruità che viene rilasciata dalla Cassa Edile/Edilcassa territorialmente competente entro 10 giorni a partire dalla richiesta. Tale richiesta può essere effettuata dall’impresa affidataria, da un soggetto da essa delegato in conformità con quanto previsto dalla Legge 12/1979, articolo 1, che riguarda consulenti del lavoro, oppure dal committente. Si tratta di una sorta di DURC di congruità edilizia che affianca il DURC contributivo.

Secondo l’art. 8, comma 10-bis del D.L. 76/2020:

Al documento unico di regolarità contributiva è aggiunto quello relativo alla congruità dell’incidenza della manodopera relativa allo specifico intervento, secondo le modalità indicate con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. Sono fatte salve le procedure i cui bandi o avvisi sono pubblicati prima della data di entrata in vigore del decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali di cui al periodo precedente.

Variazioni nell’incidenza della manodopera

L’incidenza della manodopera può variare significativamente in base a diversi fattori, tra cui:

  • la tipologia di lavoro: progetti diversi possono richiedere un diverso numero di lavoratori e specializzazioni, influenzando l’incidenza della manodopera;
  • la localizzazione: le tariffe orarie della manodopera possono variare da una regione all’altra, influenzando i costi totali;
  • le dimensioni del progetto: progetti più grandi potrebbero beneficiare di economie di scala, riducendo l’incidenza della manodopera;
  • la complessità del progetto: progetti con requisiti tecnici più elevati possono richiedere manodopera altamente qualificata, aumentando l’incidenza della manodopera.

Sanzioni senza verifica della congruità della manodopera

In caso di mancata verifica della congruità della manodopera, sono previste sanzioni sia per gli appalti pubblici che per i lavori privati.

Per maggiori approfondimenti, leggi l’articolo “Costo della manodopera, sanzioni senza verifica della congruità“.

 

primus
primus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *