Professioni tecniche

Inarcassa: prestiti e finanziamenti per ingegneri e architetti

Prestito d’onore per giovani e madri, finanziamenti agevolati per tutti gli iscritti. Domande dal 1° aprile, come chiedere le agevolazioni

Inarcassa ha pubblicato i bandi 2024 per i prestiti d’onore e i finanziamenti in conto interessi.

Si tratta di interventi a favore dei giovani professionisti e madri (prestito d’onore) e degli iscritti (finanziamento in conto interessi) per sostenere:

  1. le spese di impianto e/o potenziamento degli studi professionali intese come acquisto di immobilizzazioni materiali e immateriali necessarie allo svolgimento dell’attività professionale;
  2. l’anticipazione dei costi da sostenere per progetti e interventi da effettuarsi a fronte di committenze di uno o più incarichi professionali;
  3. altre esigenze di spesa connesse allo svolgimento dell’attività professionale.

Ecco in dettaglio le condizioni di accesso agli aiuti e le modalità di presentazione delle domande.

Prestito d’onore Inarcassa 2024

Con il “Prestito d’onore anno 2024” Inarcassa intende facilitare l’avvio e lo sviluppo dell’attività professionale di giovani associati e mamme professioniste, anche associati in studi o società di professionisti, promuovendo l’accesso a forma agevolate di finanziamento.

Possono accedere al prestito i professionisti con età fino a 35 anni o le mamme professioniste con figli in età prescolare o scolare (16 anni non compiuti). I requisiti includono l’iscrizione ad Inarcassa e il rispetto degli adempimenti previsti dal regolamento.

Oggetto del bando è il finanziamento, con il 100% degli interessi in carico a Inarcassa, tramite convenzione con l’Istituto Tesoriere Banca Popolare di Sondrio

La somma massima erogabile è di € 20.000 per professionista. La durata del prestito può essere di 19, 24 o 36 mesi.

È ammesso anche un secondo finanziamento, purché non superi l’importo massimo stabilito. Il prestito è compatibile con altre prestazioni assistenziali, comprese quelle legate all’emergenza Covid-19. Tuttavia, in caso di cancellazione dall’associazione, il contributo sugli interessi verrà revocato.

Le domande possono essere presentate dal 1° aprile 2024 al 31 marzo 2025 e saranno prese in carico fino a capienza dello stanziamento deliberato per il 2024.

Finanziamento in conto interessi Inarcassa 2024

Possono accedere ai finanziamenti on line agevolati tutti gli iscritti con almeno due anni consecutivi di iscrizione alla data della domanda, anche riuniti in studi associati, società di professionisti e società tra professionisti.

Per accedere ai finanziamenti on line agevolati è necessario:

  • non aver già fruito di finanziamenti o contributi a carico di Inarcassa. E’ ammissibile la domanda per un secondo finanziamento purché la sommatoria degli stessi non superi l’importo massimo concedibile;
  • aver dichiarato nell’anno antecedente a quello della domanda un volume di affari IVA superiore a € 15.000;
  • essere in regola nei confronti dell’Associazione con l’adempimento degli obblighi dichiarativi e contributivi.

Sono disponibili finanziamenti in conto interessi finalizzati all’allestimento o al potenziamento dello studio e allo svolgimento di incarichi professionali, con un tasso nominale annuo agevolato.

I finanziamenti sono erogati tramite convenzione con l’Istituto Tesoriere Banca Popolare di Sondrio.

L’abbattimento in conto interessi a carico di Inarcassa per l’anno 2024 è del 4%. La durata finanziamento concesso è a 19, 24, 36, mesi.

Il finanziamento può essere erogato fino ad un massimo di euro 30.000,00 per ciascun professionista e di euro 90.000,00 per Studio Associato o Società di professionisti e Società tra professionisti.

Le richieste di finanziamento possono essere inoltrate esclusivamente accedendo all’Area riservata Inarcassa On line, digitando i codici personali e selezionando, nella sezione “Servizi finanziari e assicurativi”, la voce ‘Finanziamento On line‘.

Le richieste verranno autorizzate secondo l’ordine cronologico di presentazione in via telematica fino all’esaurimento del budget annuale destinato da Inarcassa al versamento della quota degli interessi.

 

 

Lascia un Commento

La tua email non sarà resa pubblica I campi segnati sono richiesti*

Condividi
Pubblicato da Redazione Tecnica

Articoli recenti

Condono edilizio 2024: arriva il decreto “salva-casa”, testo in PDF

Pronto il condono edilizio 2024: il decreto "salva-casa" interviene su doppia conformità, tolleranze costruttive, attività…

24 Maggio 2024

CER e autoconsumo: il vademecum ANCI per i Comuni

La guida per i Comuni che vogliono sfruttare le opportunità legate all'autoconsumo e alle Comunità…

23 Maggio 2024

Un caso studio su Virtual Reality e Risk Assessment

Scopri come l'integrazione tra la Virtual Reality e il Risk Assessment ottimizzano l'efficienza e la…

23 Maggio 2024

Coefficiente di scambio termico: come si calcola?

Il coefficiente di scambio termico misura la capacità di un conduttore termico ad essere percorso…

23 Maggio 2024

Tettoia o portico, quale la differenza?

Il CdS traccia un identikit per la distinzione tra tettoia e porticato: la prima di…

23 Maggio 2024

Piattaforme di lavoro elevabili: guida INAIL su normativa e sicurezza

Disponibile il quaderno INAIL sulle piattaforme di lavoro elevabili. Scopri le novità normative dal confronto…

23 Maggio 2024