I chiarimenti dei VVF sulla sicurezza antincendio autorimesse

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Dai Vigili del Fuoco la nota sui requisiti di sicurezza antincendio per le autorimesse con superficie non superiore a 300 m2

Come reso noto dal CNI (Consiglio Nazionale degli Ingegneri), con una dei Vigili del Fuoco vengono forniti chiarimenti sui requisiti di sicurezza antincendio per le autorimesse con superficie non superiore a 300 m2.

La circolare contiene linee di indirizzo, nate dalla collaborazione con il Corpo Nazionale dei VVF e la Rete delle Professioni Tecniche (RPT), che vogliono aggiornare i principali requisiti di sicurezza antincendio delle autorimesse sotto la soglia di assoggettabilità (di cui all’allegato 1 del DPR 151/2011).

Tali attività, così come ricordato anche dal CNI, “sono rimaste prive di ogni riferimento normativo dopo l’abrogazione del DM 1 febbraio 1986, sancita dall’entrata in vigore, a novembre 2020, del DM 15 maggio 2020 – Norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di autorimessa”.

Si ricorda infatti che per la progettazione delle autorimesse con superficie superiore ai 300 m2 non vige più il cosiddetto “doppio binario” e l’unico riferimento normativo è il Codice di prevenzione incendi.

Le linee guida dei VVF sulle autorimesse

Le norme tecniche di prevenzione incendi contenute nell’allegato I del DM 3 agosto 2015 e s.m.i. (art. 2, comma 5) possono costituire un utile riferimento per la progettazione, la realizzazione e l’esercizio delle autorimesse sotto soglia.

Per le autorimesse esistenti alla data di entrata in vigore del DM 15 maggio 2020, la presente linea guida non comporta ulteriori adempimenti.

Ai fini dell’applicazione della suddetta linea guida, si deve far riferimento alle definizioni contenute nei capitoli G. I e V.6 del DM 3 agosto 2015.

Le nuove linee guida trattano i seguenti aspetti:

  • classificazione delle “autorimesse sotto soglia”;
  • requisiti minimi “Autorimesse A1”;
  • requisiti minimi “Autorimesse A2”;
  • gestione della sicurezza;
  • indicazioni aggiuntive di sicurezza antincendio.

 

Il documento allegato contiene la circolare del CNI, le linee guida dei VVF/RPT.

Clicca qui per scaricare le linee guida

 

antifuocus
antifuocus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *