GSE: chiarimenti su Quarto Conto Energia e Pubbliche Amministrazioni

I chiarimenti riguardano la proroga del termine entro il quale i suddetti impianti sarebbero dovuti entrare in esercizio per poter godere delle tariffe incentivanti del Quarto Conto Energia.

Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) ha pubblicato una Nota relativa all’applicazione del Quarto Conto Energia agli impianti fotovoltaici installati su edifici della Pubblica Amministrazione.
I chiarimenti riguardano la proroga del termine entro il quale i suddetti impianti sarebbero dovuti entrare in esercizio per poter godere delle tariffe incentivanti del Quarto Conto Energia (inizialmente fissato al 31 dicembre 2012).

In particolare, la scadenza utile per rientrare nel Quarto Conto Energia è stata posticipata al:

  • 31 marzo 2013, per gli impianti autorizzati entro tale data;
  • 30 giugno 2013, per gli impianti sottoposti alla procedura di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) e autorizzati entro il 31 marzo 2013;
  • 30 ottobre 2013, per gli impianti sottoposti alla procedura di VIA e autorizzati successivamente al 31 marzo 2013.

Nel caso in cui la Valutazione di Impatto Ambientale abbia dato esito negativo, le proroghe non sono applicabili.
Il GSE, inoltre, precisa che, a prescindere dalle scadenze applicabili, resta comunque valido il tetto di spesa cumulato annuo di 6,7 miliardi di euro, oltre il quale scatterà (trascorso un mese solare) il blocco degli incentivi al fotovoltaico.

Clicca qui per scaricare il Comunicato del GSE

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *