Home » BIM Topic » BIM e cantiere » Gestione cantiere: 4 consigli per risolvere i problemi più comuni

Gestione cantiere: 4 consigli per risolvere i problemi più comuni

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Nella gestione del cantiere possono subentrare numerosi problemi che alterano i ritmi e gli obiettivi del progetto. Ecco 4 consigli per risolverli in modo efficace

Durante la gestione del cantiere possono presentarsi numerose insidie che rischiano di intaccare la buona esecuzione del progetto. Per rimanere nei tempi e nel budget precedentemente previsti è necessario risolvere rapidamente qualsiasi problematica. In quest’articolo vediamo quali sono le problematiche più comuni che si presentano quando si gestisce un cantiere e come risolverle efficacemente grazie all’ausilio di un software per il construction management che ti consiglio di iniziare a provare subito gratuitamente.

Analisi problematiche in cantiere

Analisi problematiche in cantiere

Quali sono i 7 più grandi problemi di cantiere?

Tra i vari problemi che possono colpire un cantiere, se ne possono individuare 7 principali, che hanno impatto maggiore sulla gestione del cantiere:

  1. scarsa e inadeguata programmazione dei lavori;
  2. limitata adozione delle innovazioni tecnologiche;
  3. mancata comunicazione;
  4. mancanza di lavoratori qualificati;
  5. problemi di sicurezza;
  6. errori di costruzione;
  7. mancanze nell’organizzazione e gestione documentale.

1. Scarsa e inadeguata programmazione dei lavori

Molti problemi in fase esecutiva si generano a causa di una cattiva organizzazione della fase di pianificazione progettuale ed una scarsa previsione delle attività e degli intoppi. Ciò avviene soprattutto se la pianificazione viene sviluppata ancora manualmente. È preferibile, invece, affidarsi a software di gestione delle commesse che permettono di pianificare le attività da svolgere, a breve e a lungo termine, e di inserire obiettivi e scadenze temporali.

2. Limitata adozione delle innovazioni tecnologiche

La riluttanza nell’adozione delle nuove tecnologie è purtroppo, ancora oggi, uno dei problemi maggiori del settore edile. Gli strumenti tecnologici sono in continua evoluzione e le imprese dovrebbero rimanere sempre aggiornati su questi strumenti per migliorare le loro performance e non rimanere indietro rispetto alla concorrenza.

3. Mancata comunicazione

Per garantire il successo di un progetto è fondamentale un corretto scambio di informazioni, che deve avvenire non solo tra i tecnici, ma anche e soprattutto con le imprese costruttive. In effetti, la comunicazione tra vari subappaltatori e appaltatori generali è notoriamente difficile.

Anche in questo caso la tecnologia dà risposta ai problemi di comunicazione grazie all’utilizzo di piattaforme collaborative dotate di un archivio centralizzato accessibile a tutti i membri del team. In questo modo, in un’unica piattaforma, è possibile comunicare, scambiare documenti e informazione rapidamente e riducendo al minimo la possibilità di errori dovuti ad una cattiva comunicazione.

4. Mancanza di lavoratori qualificati

Anno dopo anno, sono sempre più anziani i dipendenti delle imprese di costruzione ed al contempo sono sempre meno i giovani interessati a lavorare nel settore edile. Infatti, secondo recenti studi, il numero di lavoratori edili di età compresa tra 25 e 54 anni è diminuito dell’8% nell’ultimo decennio.

La domanda continua a crescere, la manodopera qualificata continua a decrescere e di conseguenza aumentano i ritardi e gli errori costruttivi.

5. Problemi di sicurezza

La gestione inadeguata dei numerosi rischi, a breve ed a lungo termine, all’interno del cantiere intacca la sicurezza dei lavoratori e mette a rischio il progetto stesso. È importante predisporre di piani di sicurezza e di emergenza per evitare che problemi di sicurezza facciano deragliarle l’intero progetto costruttivo.

6. Errori di costruzione

Errori di progettazione, carenze nella programmazione, nella manodopera, nei materiali e nelle tecniche costruttive sono le principali cause di ritardi e sforamento del budget. Gestire tutti gli errori costruttivi, identificandoli in anticipo, è importante per evitare che essi generino problemi maggiori all’intero flusso di lavoro.

7. Mancanze nell’organizzazione e nella gestione documentale

Qualsiasi sia l’appalto da eseguire, numerosi sono i documenti su cui lavorare e da gestire e conservare adeguatamente:

  • contratti;
  • ricevute;
  • ordini di materiali;
  • ordini di modifica;
  • certificati di assicurazione;
  • DDT;
  • ect.

La gestione manuale e cartacea di tutti i documenti di cantiere è onerosa e lenta ed è soggetta ad errori umani. Il problema può essere risolto con un software per la gestione della documentazione di cantiere che garantisce l’archiviazione sicura di tutti i documenti e rende più facile la loro gestione, il loro reperimento e il loro aggiornamento.

4 consigli per ottimizzare la gestione del cantiere

Per gestire efficacemente il cantiere può esserti utile seguire questi 4 consigli:

  1. pianifica tutto nel dettaglio: budget, personale, materiale e strumenti necessari. Avere sotto controllo tutte queste informazioni ti può essere di grande aiuto e semplifica molto la gestione del cantiere;
  2. gestisci il personale: è importante che il personale sia sempre aggiornato sui progressi del progetto e consapevole di ciò che sta accadendo. Per questo motivo, devi assicurarti di utilizzare strumenti che consentono di mantenere una comunicazione chiara e tempestiva con l’intero team di lavoro;
  3. gestisci i tempi di esecuzione: stabilisci in anticipo i tempi di esecuzione dei lavori, sviluppa una pianificazione dettagliata delle attività da svolgere, assegna le scadenze e tieni traccia del loro avanzamento. Monitorare costantemente lo sviluppo delle attività ti aiuterà ad identificare in anticipo eventuali ritardi e ad apportare rapidamente misure correttive rispetto a ciò che era stato precedentemente pianificato;
  4. implementa un sistema di controllo di qualità: effettua ispezioni regolari per verificare la qualità del lavoro e risolvere eventuali problemi.

Per svolgere agilmente queste attività puoi utilizzare subito, gratuitamente, un construction management software. Questo strumento permette di gestire in modo molto più efficace il cantiere grazie alle sue funzioni con cui puoi:

  • trasformare qualsiasi problema del cantiere in un’attività da svolgere attraverso la creazione di task da assegnare ad uno specifico team di lavoro;
  • comunicare rapidamente tramite chat interattive ed interconnesse ai task;
  • rendere i documenti necessari allo svolgimento dei lavori facilmente accessibili in cantiere con qualsiasi dispositivo mobile, senza che sia più necessario reperire documenti cartacei;
  • monitorare e tenere traccia, da qualunque luogo e con qualsiasi device, dello stato delle attività, dalla loro identificazione fino alla chiusura sua chiusura.

 

usbim-resolver
usbim-resolver
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *