No detrazioni polizza assicurativa sola pertinenza abitazione principale

Polizza sulla pertinenza: è detraibile?

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Fisco: NO alla detrazione dei premi se la polizza assicurativa è riferita esclusivamente ad una pertinenza dell’abitazione principale

L’Agenzia delle Entrate fa chiarezza in merito alla detrazione sulla polizza assicurativa contro il rischio di eventi calamitosi; il caso in esame riguarda, nello specifico, un’assicurazione per una pertinenza dell’abitazione principale.

L’assicurazione per la casa prevede delle detrazioni! Ma nel caso di una pertinenza? Il dubbio è stato chiarito dal Fisco (FiscoOggi) ed ecco quanto chiesto dal contribuente:

Se per una pertinenza dell’abitazione principale (cantina) stipulo un’assicurazione contro il rischio di eventi calamitosi, posso portare in detrazione i relativi premi?

Risposta del Fisco

Nel rispondere al quesito, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che ai sensi dell’articolo 15, comma 1, lettera f-bis) del Tuir è possibile portare in detrazione (il 19% dall’Irpef) le spese per la polizza assicurativa per la copertura del rischio di eventi calamitosi relativamente ad unità immobiliari ad uso abitativo.

Pertanto la risposta è negativa: qualora le polizze sono state stipulate esclusivamente per assicurare una pertinenza dell’unità immobiliare residenziale, NON è prevista alcuna detrazione dei premi.

Il pagamento del premio, ricorda infine il Fisco, deve necessariamente essere effettuato attraverso modalità specifiche per la tracciabilità dei pagamenti, come stabilito dalla legge di Stabilità 2020, quali: bonifico bancario o postale, assegno bancario o circolare, carta di credito o del bancomat.

Il concetto di pertinenza

La pertinenza, ricordiamo, è un oggetto o un bene che migliora l’utilizzo ed il valore dell’abitazione principale alla quale è adibita, al fine di renderla più fruibile, come un posto auto o il giardino: ai sensi dell’art. 817 c.c. “sono pertinenze le cose destinate in modo durevole al servizio di un’altra cosa”.

Praticamente le pertinenze sono beni che, sebbene conservino una loro specificità e individualità, vengono assoggettati in modo “attuale e duraturo” a servizio o a ornamento di un’altra cosa, al fine di renderne possibile una migliore utilizzazione e per aumentarne il decoro.

Quindi per il cosiddetto “vincolo pertinenziale” si ha che:

  • il bene pertinenziale deve avere un nesso funzionale o strumentale con il bene principale;
  • deve esistere la volontà del soggetto di destinare durevolmente il bene accessorio a servizio od ornamento del bene principale.

Sono considerate pertinenze dell’abitazione principale gli immobili rientranti nelle seguenti categorie catastali:

  • C/2, magazzini e locali di deposito, cantine, soffitte, solai;
  • C/6, stalle, rimesse, posti auto, autorimesse (ma senza fine di lucro);
  • C/7, tettoie chiuse o aperte.

Assicurazione casa eventi calamitosi

L’Assicurazione eventi calamitosi sulla casa nasce con l’idea di tutelare l’immobile ed i suoi proprietari dall’eventualità che si verifichino danni più o meno gravi in seguito ad un evento di natura straordinaria.

Tutte le polizze prevedono la possibilità di portare in detrazione dalla dichiarazione dei redditi il 19% del premio assicurativo versato.

L’agevolazione spetta, inoltre:

  • senza limiti di importo;
  • per più unità immobiliari residenziali;
  • per le relative pertinenze.

Destinatario dell’agevolazione è, quindi, il contraente della polizza indipendentemente dall’intestazione dell’immobile; egli dovrà compilare correttamente il modello 730 per poter usufruire della detrazione.

In allegato la circolare n. 7/E del 25 giugno 2021 che spiega il funzionamento delle assicurazioni che coprono il rischio di eventi calamitosi.

 

 

factus
factus

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.