Home » BIM Topic » BIM e progettazione » Quali sono le 5 fasi della progettazione architettonica?

fasi della progettazione architettonica

Quali sono le 5 fasi della progettazione architettonica?

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Le 5 fasi di progettazione architettonica sono: progettazione schematica, sviluppo, redazione documentale, offerta, gestione della costruzione. Scopri i dettagli

Sviluppare un progetto architettonico partendo da zero può essere molto complesso, perché coinvolge molteplici parti interessate e numerose risorse e strumenti. Per aiutare ad organizzare il lavoro e a gestire al meglio ciascun aspetto, il processo di progettazione architettonica è in genere diviso in più fasi.

Se vuoi scoprire quali sono le diverse fasi della progettazione architettonica sei nel posto giusto!

Continua a leggere l’articolo per scoprirne tutti i dettagli e prova subito gratuitamente un software di progettazione architettonica per scoprire come può semplificare la gestione dei vari momenti del processo.

Quali sono le fasi della progettazione architettonica?

Indipendentemente dalla tipologia o dalla dimensione del progetto, esistono 5 fasi della progettazione architettonica che, individuate dall’AIA (American Institute of Architects), permettono di suddividere in attività semplici qualsiasi processo progettuale complesso, garantendo chiarezza e coerenza.

Esse sono:

  1. progettazione schematica;
  2. sviluppo del progetto;
  3. redazione documenti progettuali;
  4. offerta;
  5. amministrazione e gestione della costruzione.
5 fasi della progettazione architettonica

Le 5 fasi della progettazione architettonica

In realtà però è possibile individuare un ulteriore step, ovvero quello di programmazione della progettazione, che però non viene considerato dall’AIA come una vera e propria fase progettuale, ma come un extra, un compito del proprietario, che non necessariamente deve svilupparlo con l’aiuto di un tecnico.

La programmazione di un progetto acquisisce comunque molta importanza perché raccoglie il lavoro di pianificazione e di ricerca necessario per avviare le cinque fasi successive.

Programmazione della progettazione

Essa coincide con il momento in cui si va a sviluppare la fattibilità di un progetto. Più o meno lunga, in base alla complessità dell’opera, è la fase in cui si effettuano ricerche sul tipo di progetto, si stabiliscono gli obiettivi, identificando deliverables, requisiti e strategie.

Tra i fattori importanti da considerare vi sono:

  • condizioni del sito;
  • individuazione strutture e risorse preesistenti;
  • analisi della zonizzazione;
  • analisi delle normative e dei regolamenti vigenti;
  • impatti ambientali;
  • ambiti di progetto;
  • programmi concettuali;
  • analisi indicative del budget;
  • ecc.

Le 5 fasi della progettazione architettonica

Analizziamo nel dettaglio ciascuna fase della progettazione architettonica.

1. Progettazione schematica

La progettazione schematica è la prima fase della progettazione architettonica, il cui obiettivo è quello di sviluppare forma, dimensione e relazioni di base della costruzione, per poter comprendere come essa apparirà e funzionerà.

Questa fase prende forma da incontri continui tra il committente ed il progettista, nei quali tramite rilievi, schizzi e modelli generali si traducono i desideri del cliente in concetti progettuali.

È in questo momento progettuale che un software di rilievo architettonico ti sarà molto utile, perché ti consente di digitalizzare in maniera rapida l’ambiente circostante e produrre, su di esso, volumetrie realistiche e precise da mostrare alla committenza.

Prima fase della progettazione architettonica: Progettazione schematica

Prima fase della progettazione architettonica: progettazione schematica

2. Sviluppo del progetto

Lo sviluppo del progetto è il cuore del processo architettonico, se nella prima fase si definisce in linea di massima la costruzione è in questo momento che si scende nei particolari.

Si dettagliano tutti gli aspetti progettuali:

  • architettonici: con un software di progettazione architettonica si modellano gli spazi interni ed esterni, concentrandosi sui vari elementi tecnici, definendo disposizioni e simulando materiali, finiture ed arredi;
  • strutturali: dopo aver individuato lo schema strutturale dell’edificio, con un software di calcolo strutturale si implementano e verificano gli elementi resistenti, per garantire il soddisfacimento delle norme tecniche;
  • impiantistici: impianto termico, idraulico o elettrico, nulla deve essere lasciato al caso e devono essere modellati e sviluppati adeguatamente attraverso software BIM per impianti MEP.

Importante in questa fase è anche l’utilizzo di software per la redazione di computi metrici e stime di spese, per individuare le spese di massima del progetto stesso.

Seconda fase della progettazione architettonica: sviluppo del progetto

Seconda fase della progettazione architettonica: sviluppo del progetto

3. Redazione documenti progettuali

In questa fase si produce tutta la documentazione tecnica da presentare per l’ottenimento dei permessi e delle autorizzazioni necessarie per eseguire l’opera. Con un software di elaborati grafici si producono le tavole con i disegni tecnici contenenti:

  • planimetrie;
  • piante;
  • abachi;
  • schemi elettrici;
  • carpenterie;
  • computi metrici;
  • ecc.
Terza fase della progettazione architettonica: redazione documenti progettuali

Terza fase della progettazione architettonica: redazione documenti progettuali

4. Offerta

L’obiettivo di questa fase è quello di individuare un’impresa esecutrice che appalterà i lavori di progetto. Il progettista affiancherà il cliente nella valutazione delle offerte e nella scelta di quella più ottimale e farà infine stipulare un contratto tra le parti.

Per ottimizzare questa fase e gestire tutta la documentazione ti sarà d’aiuto sicuramente un engineering document management software con cui creare, organizzare e condividere tutti i documenti e le informazioni di progetto.

Quarta fase della progettazione architettonica: offerta

Quarta fase della progettazione architettonica: offerta

5. Amministrazione e gestione della costruzione

Scelto l’appaltatore, si arriva all’ultima fase del processo, in cui il tecnico passa dalla progettazione alla gestione della costruzione, con lo scopo di garantire la conformità con l’intento progettuale.

Con regolari visite in loco ed un’organizzazione puntuale delle attività, dei costi e delle forniture mediante un software di gestione commesse, il progettista tiene sotto controllo i lavori sia in ufficio che in cantiere e garantisce l’ultimazione degli stessi secondo i piani.

Quinta fase della progettazione architettonica: amministrazione e gestione della costruzione

Quinta fase della progettazione architettonica: amministrazione e gestione della costruzione

Perché sono così importanti le fasi della progettazione architettonica?

Suddividere il processo architettonico attraverso le fasi della progettazione architettonica di cui abbiamo parlato è importante in quanto ne migliora sicuramente la gestione:

  • permette di dare ordine al flusso di lavoro;
  • rilascia in maniera strutturata le informazioni;
  • garantisce comunicazione chiara degli intenti progettuali;
  • assicura le aspettative dei clienti;
  • fornisce risultati migliori.

 

edificius
edificius

 

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *